The Young Female Residency Award: imprenditorialità e arte!

Valorizzare l'energia tra imprenditorialità e arte!

Ci sono molti incredibili centri culturali e spazi artistici a Johannesburg, ma i trendy Victoria Yards a Lorentzville, ad est di Johannesburg, e la sua storia è completamente diversa. È un nuovo spazio unico per vedere e sperimentare l'arte che offre un'alternativa a ciò che ci si aspetterebbe di solito. La rigenerazione di questo spazio di magazzino abbandonato in un magnifico ecosistema è tanto un'impresa commerciale quanto la creazione di opportunità di sviluppo sociale.

Chrisel vd Merwe, Tectonic Plate, 2018. Per gentile concessione dell'artista e The Project Space. Chrisel van der Merwe, Placca tettonica, 2018. Per gentile concessione dell'artista e The Project Space.

Immerso nelle sue molteplici sfaccettature, è The Project Space - un'istituzione culturale senza scopo di lucro fondata dall'artista visivo ugandese Benon Lutaaya nel 2016 - una piattaforma incentrata sullo sviluppo di spazi creativi e che offre opportunità alle emergenti donne africane contemporanee e ai giovani imprenditori.

Attraverso l'annuale premio Young Female Residency, The Project Space offre residenze femminili sponsorizzate per 9-12 mesi a un'artista locale o internazionale - per aumentare i loro livelli di esposizione e contribuire a far crescere le loro reti professionali internazionali. Il lavoro che creano nel corso di queste lunghe residenze è esposto in tutte le principali fiere d'arte locali e in alcune fiere d'arte internazionali selezionate. Questo approccio espone il loro lavoro direttamente a potenziali collezionisti, media, curatori e gallerie affermate. Ciò è stato reso possibile grazie alla creatività e all'impegno disinteressato di Benon Lutaaya, che sponsorizza le iniziative di The Project Space.

In quanto spazio aperto creativo di progettazione, The Project Space è impegnato nello sviluppo di una comunità creativa. Uno spazio stimolante che è perfetto per il coinvolgimento tra pari e la condivisione delle conoscenze. Artisti di residenza; Alka Dass, Lebohang Motaung, Asemahle Ntlonti, Chrisel van der Merwe e Ana Pather hanno tutti condiviso il modo in cui le loro pratiche esistenti sono state sfidate durante il loro tempo trascorso presso The Project Space e hanno commentato come le loro residenze costituissero un nodo critico nella loro carriera artistica. Hanno anche aggiunto che sebbene lavorassero nella residenza come singoli artisti, c'era un grande spirito di comunità e lo studio aveva un'energia che cambiava il gioco.

Lebohang Motaung spiega il suo lavoro durante una visita in studio. Per gentile concessione di The Project Space.Lebohang Motaung spiega il suo lavoro durante una visita in studio. Per gentile concessione di The Project Space.

Benon Lutaaya aggiunge: “il settore è a corto di spazi dedicati all'impegno di far crescere i giovani talenti, offrendo loro tempo, spazio, libertà e risorse sufficienti per sviluppare. La nostra sfida è come possiamo raggiungere questo obiettivo senza compromettere il motivo per cui abbiamo istituito l'organizzazione in primo luogo ed evitare di diventare un'altra istituzione fallita a causa della mancanza di finanziamenti. Vogliamo dimostrare che è possibile, essendo il primo spazio culturale senza fini di lucro finanziariamente autosufficiente, il cui successo dipende dalle proprie attività creative e commerciali interne, dalla condivisione e dalle partnership. Ho la responsabilità di amministratore delegato dell'organizzazione nei confronti del mio consiglio di amministrazione, della comunità artistica in generale e a beneficio delle generazioni future, affinché ciò avvenga. Non vogliamo essere un altro spazio creativo che non sia creativo negli affari. Tutta la nostra strategia e programmazione futura derivano dalla consapevolezza che l'arte e il business non sono separati. Piuttosto, comprendere il business è vitale per far crescere le arti visive, creare spazi, espandere mercati e opportunità per l'arte e gli artisti di prosperare. Questo è il motivo per cui abbiamo anche sviluppato e istituito un programma di residenza per imprenditori che ora inizia nel 2019. ”

I commenti di Benon sottolineano il fatto che molte organizzazioni no profit, artistiche e culturali mancano semplicemente della creatività e delle competenze necessarie per navigare negli attuali periodi politici ed economici - un problema che il Project Space sembra essere in cima con il suo approccio innovativo e il supporto del suo creativo e benefattore fondatore, Benon Lutaaya.

Asemahle Ntlonti, Sikhalela ngaphakathi, 2019. Vista dell'installazione. Per gentile concessione dell'artista e The Project Space.Asemahle Ntlonti, Sikhalela ngaphakathi, 2019. Vista dell'installazione. Per gentile concessione dell'artista e The Project Space.

Aysha Waja, Direttore di The Project Space aggiunge: “Il nostro empowerment dipende interamente dalla nostra organizzazione che è flessibile e adattabile agli sviluppi del mercato. Per tutti gli artisti che hanno l'opportunità di prendere le nostre residenze, non è garanzia di successo futuro. L'impegno e la motivazione personali, sfruttando al contempo le opportunità e la comunità che abbiamo creato, sono l'unico modo ".

Gli artisti che sono appassionati della loro carriera creativa e desiderosi di fare il possibile per il successo, sono naturalmente una buona scelta per The Project Space. Attenti ai bandi aperti del 2019!