EXHIB Sindika Dokolo Vista dell'installazione

'You Love Me You Love Me Not': La mostra della Fondazione Sindika Dokolo in Portogallo

La significativa raccolta di Sindika Dokolo, un collezionista d'arte e uomo d'affari congolese che ha avviato il Fondotinta con lo stesso nome, ha più di cinquemila opere d'arte, tra dipinti, stampe, fotografie, video e installazioni di 90 artisti provenienti da 25 paesi. La mostra di arte contemporanea "You Love Me, You Love Me Not", curata dalla collezione Sindika Dokolo, è in mostra dal 5 marzo al 10 maggio 2015 presso la Galleria Municipale Almeida Garrett di Oporto (Portogallo).

EXHIB Sindika Dokolo Vista dell'installazione
SOPRA: mostra "You Love Me, You Love Me Not". Vista dell'installazione. Immagine per gentile concessione della Fondazione Sindika Dokolo.

Comprendendo oltre 3 opere di artisti di 000 nazionalità diverse, il processo di costruzione di una mostra attorno alla collezione Sindika Dokolo è stato realizzato come un collage - un tentativo di trovare un terreno comune aumentando la consapevolezza delle divisioni. Questa mostra è costituita dalla collezione della Fondazione, essa stessa un collage di gusti e rappresentazioni di artisti rinomati e di altri artisti meno conosciuti.

Il titolo, "You Love Me, You Love Me Not", è tratto da un'opera di Wangechi Mutu, un'artista keniota famosa per i suoi intricati collage in cui esplora temi mondani e politici in un modo che è contemporaneamente sottile e complesso. . un modo sottile e allo stesso tempo complesso. La mostra intende riflettere sull'atto del collezionare come tentativo di articolare una storia, così come sul gesto curatoriale come intervento all'interno di quello spazio, popolato da numerose narrazioni accumulate e negoziate. In quanto tale, questa opportunità curatoriale costituisce un percorso attraverso l'arte contemporanea con un focus particolare sull'arte africana.

MOSTRA Sindika Dokolo

EXHIB Sindika Dokolo Installation View 1

DALL'ALTO AL BASSO: Sindika Dokolo davanti alle opere di Samuel Fosso; Mostra "You Love Me, You Love Me Not", vista dell'installazione. Immagini per gentile concessione della Fondazione Sindika Dokolo.

La mostra presenta opere d'arte rinomate come le istantanee uniche di Seydou Keita, che ha catturato un momento speciale nella storia del Mali, e gli autoritratti di Samuel Fosso, oltre a nomi meno noti come Marcia Kure, Yonamine, Edson Chagas e Cameron Platter che si stanno affermando mettendo in discussione i preconcetti.

"You Love Me, You Love Me Not" evidenzia la traiettoria della produzione artistica africana con una forte enfasi sulla storia recente, riflettendo sugli affetti piuttosto che limitarsi a questioni socio-politiche. La collezione Sindika Dokolo comprende anche opere di artisti non africani come Kara Walker e Nick Cave.

La mostra è organizzata attorno a diversi nuclei organici e approcci permeabili, riunendo gruppi di artisti su temi come l'identità e la rappresentazione. Si occupa della prospettiva storica e della partecipazione politica, attraverso la critica o il riconoscimento dell'azione socio-politica. Altri temi di interesse sono la memoria e la storia, raggiungendo l'immaginario come strumento per creare uno spazio per la negoziazione della realtà attraverso i linguaggi e avvicinando l'osservatore alla fantasia. Queste questioni centrali non sono autonome; consentono invece a diversi artisti o opere di offrire diverse prospettive o possibilità di interpretazione all'interno di diversi quadri programmatici.

MOSTRA Sindika Dokolo Nick Cave Kendell Geers

DA SINISTRA A DESTRA: Nick Cave, Soundsuit (2012); Kendell Geers, Twilight of the Idols (Fetish) 2 (2002). Immagini per gentile concessione della Fondazione Sindika Dokolo.

Questa mostra, curata da Suzana Sousa e Bruno Leitão, è una collaborazione tra la Fondazione Sindika Dokolo e il comune di O'Porto, e sarà in mostra dal 5 marzo al 10 maggio 2015 presso la Galleria Municipale Almeida Garret a O'Porto, Portogallo.