Batoul S'Himi (nato nel 1974, Asilah, Marocco), Senza titolo, della serie World Under Pressure, 2011. Alluminio. Acquisto del museo, 2014-15-1. Tutte le immagini per gentile concessione di Smithsonian.

Orologio! Creatori di significato: come costruire una comunità?

Nel contesto della serie MACAAL Friends At Home, siamo stati lieti di invitare Odile Tevie, direttore della Fondazione Nubuke (Accra, Ghana), Adama Sanneh, co-fondatrice e CEO della Fondazione Moleskine (Milano, Italia) e Moataz Nasr , artista e fondatore di Darb 1718 (Il Cairo, Egitto), al nostro quinto webinar ZOOM. Moderato da Janine Dieudji, direttore delle mostre al MACAAL, la discussione ha esplorato la necessità della rappresentazione e dell'inclusione delle comunità nelle narrazioni creative.

Informazioni su Odile Tevie

Odile Tevie si è laureato presso l'Università del Ghana nel 1986 e ha lavorato in varie posizioni con il gruppo di software bancario Misys, prima di gestire le operazioni IT della Ghana International Bank a Londra. Dopo aver allestito la sua galleria d'arte, Black Swan, nella capitale inglese, Odile ha lavorato con diversi artisti ghanesi, togolesi e nigeriani, per promuovere il loro lavoro. Membro fondatore e direttore della Nubuke Foundation, Odile è appassionato di offrire opportunità alternative ai bambini che desiderano conoscere la cultura del Ghana. Odile afferma: "La Fondazione è preoccupata per l'erosione della nostra cultura e credo sia necessario proteggere l'essenza stessa di ciò che ci rende ghanesi - qualcosa che ci distinguerà sempre".

Informazioni su Adama Sanneh

Adama Sanneh è cofondatrice e CEO della Moleskine Foundation. Adama porta un background ibrido unico nella gestione e studi culturali nel suo lavoro progettando e costruendo organizzazioni innovative in grado di generare impatto sociale. Si è laureato in mediazione linguistica e culturale presso l'Università degli Studi di Milano, ha conseguito un Master in Public Management (MPM) presso la Bocconi School of Management e un Master in Business Administration (MBA) presso l'Università di Ginevra. Dopo la laurea, ha lavorato come consulente di gestione e strategia per varie organizzazioni pubbliche e senza fini di lucro tra cui le Nazioni Unite, in materia di istruzione, imprenditoria sociale e innovazione. In qualità di CEO della Moleskine Foundation, è impegnato a esplorare e sfruttare l'intersezione di business, istruzione, cultura e sviluppo sociale per creare un nuovo e significativo valore pubblico.

Informazioni su Moataz Nasr

L'artista egiziano Moataz Nasr esplora le tradizioni e il nuovo globalismo, mettendo in discussione lo sviluppo geopolitico e sociale in Africa. La pratica artistica di Nasr è uno strumento e un linguaggio che abbraccia l'arte, la sociologia, il sufismo e la storia, al fine di incoraggiare il dialogo oltre i confini geografici. Nel 2018, Nasr è stato invitato a prendere parte ad Abu Dhabi Art 2018 Beyond e creare un'opera site specific nei siti storici di Al Ain. Nel 2019 è stato invitato a prendere parte alla Biennale dell'Avana e ha partecipato a Fiac Hors Les Murs con l'installazione dell'opera Sun Boat a Les Tuileries. Tra le mostre personali più recenti, nel 2019 Lo spazio criminale, a Castel del Monte, Andria, a cura di Achille Bonito Oliva e Paradise Lost in Galleria Continua, San Gimignano, a cura di Simon Njami. Nel 2017, è stato selezionato per rappresentare l'Egitto durante la 57a Biennale di Venezia. Il lavoro presentato nel padiglione egiziano era un'installazione immersiva che mostrava il film originale La montagna.

Informazioni su Janine Dieudji

Janine Gaëlle Dieudji è direttrice delle mostre del MACAAL. Originaria della Francia e del Camerun, Janine si è trasferita a Firenze nel 2011 e negli anni ha maturato una vasta esperienza nel campo dell'arte e della cultura. Le esperienze passate comprendono mostre e progetti in collaborazione con Le Murate District, American Academy in Rome e Villa Romana come Vice-Presidente e Co-direttore dell'associazione culturale BHMF (Black History Month Florence). Si è laureata all'Université Paris 2 Panthéon-Assas, Parigi, e all'Université Jean Moulin Lyon 3, Lione.

IMMAGINE IN EVIDENZA: Batoul S'Himi (nato nel 1974, Asilah, Marocco), Senza titolo, della serie Mondo sotto pressione, 2011. Alluminio. Acquisto del museo, 2014-15-1. Tutte le immagini per gentile concessione di Smithsonian.