Esterno del Louvre Abu Dhabi con skyline di Abu Dhabi (notte) © Louvre Abu Dhabi, Fotografia: Mohamed Somji

UNFOLD: Art Xchange

Dove l'arte incontra gli affari

In conversazione con Rachel Rekkab

Abu Dhabi è destinato a diventare il prossimo epicentro di arte e cultura. Dopo 10 anni, il tanto atteso Louvre Abu Dhabi è stato rivelato al pubblico l'11 novembre 2017, insieme al notevole distretto culturale di Saadiyat. Ancora una volta, tutti gli occhi si rivolgono al Medio Oriente con l'edizione inaugurale di UNFOLD Art XChange, uno scambio d'arte multiculturale che spera di fondere l'industria dell'arte con il mondo aziendale in un dinamico business union.

UNFOLD è il figlio-cervello di Rachel Rekkab, la cui esperienza si estende per 12 anni nel settore immobiliare, eventi e mostre. Rachel Rekkab ha fondato Artem Holdings, la società dietro UNFOLD, oltre un anno fa. Artem Holdings è una società indipendente indipendente, finanziata con fondi privati, conferenze e società di consulenza nel settore dell'arte, che mira a creare il più grande scambio di arte multiculturale per esplorare il panorama artistico globale e condividere diversi concetti e pratiche. La vasta conoscenza aziendale di Rekkab alla fine portò alla nascita di UNFOLD - Art Beyond the BRICS. L'evento promette di essere un programma artistico senza eguali che vede sotto un unico tetto governi globali, sviluppatori immobiliari, leader dell'ospitalità, progettisti spaziali e magnati della finanza - collaborando e scambiando idee attraverso una serie di discussioni. Come la maggior parte delle persone con una mentalità aziendale hanno imparato a riconoscere, il significato dell'arte sta nel creare una forte identità di marca, guidando un impatto economico positivo e l'arte come classe di attività. Rekkab ha posizionato il focus dell'evento sulle economie emergenti espresso dall'acronimo BRICS: Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.

COLLETTORE ha parlato con Rachel Rekkab del rapporto tra arte, architettura, cultura e finanza e di come UNFOLD mira a decostruire scene d'arte emergenti da paesi in rapido sviluppo al di fuori dei centri egemonici globali.

Esterno del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.Esterno del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.

COLLETTORE: UNFOLD sposa il mondo dell'arte, dell'architettura, del settore immobiliare, dell'ospitalità e della finanza, tutti settori in cui hai una vasta esperienza. Quali ragioni ti hanno ispirato a creare un evento che ha riunito tutte queste industrie?

Rachel Rekkab: Volevo promuovere un'educazione artistica più forte sull'impatto dell'arte nella nostra società contemporanea. Volevo presentare la preziosa opportunità di marketing che l'arte offre, sia per i governi che per gli sviluppatori privati, oltre alla sua bellezza estetica, interpretazione culturale e miglioramento generale dell'ambiente urbano. Volevo ribadire l'importanza dell'arte nell'architettura per gli sviluppi immobiliari e dell'ospitalità e gli alti rendimenti finanziari e la crescita delle entrate che può offrire attraverso la massimizzazione dei valori immobiliari, l'aumento dei tassi di occupazione e l'attrazione del turismo per stimolare l'economia di un paese.

UNFOLD si concentra sulle regioni BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica). Perché scegliere Abu Dhabi per ospitare l'evento e non uno dei paesi partner di BRICS?

Abu Dhabi è stata scelta come location perché volevamo mostrare l'attrazione culturale più attesa al mondo, il Louvre Abu Dhabi, che farà parte del nostro tour del sito alla fine del primo giorno. Speriamo anche che ciò attragga e riunisca le persone da in tutto il mondo per questa edizione inaugurale.

Avendo concepito questo evento, quali opportunità e risultati vedi emergere da un incontro di questo tipo?

Spero che questo evento aiuti a sostenere la nostra missione di incoraggiare un maggiore sostegno delle arti da parte delle autorità governative, promuovere l'importanza della raccolta di arte aziendale per le imprese e le società, nonché aiutare a promuovere la conoscenza e la comprensione dell'arte come classe di attività in crescita.

Esistono enormi barriere linguistiche tra queste varie regioni. Come vengono affrontate queste sfide e all'evento parteciperanno rappresentanti del governo, delle imprese e della società civile delle varie regioni BRICS?

Sì, sono d'accordo che ci sono enormi barriere linguistiche tra le varie regioni dei BRICS ma, fortunatamente, tutti i nostri parlanti parlano fluentemente inglese, quindi non saranno richieste traduzioni per le discussioni del panel.

Per quanto riguarda le rappresentazioni dei paesi BRICS, includeremmo il Museo Inhotim dal Brasile. Abbiamo rappresentanti russi di Gazprombank, che si uniranno al nostro gruppo di collezioni d'arte corporativa sul nostro "Art Talks II: Evolving Cultures, Developing Collections". Abbiamo la donna più potente del settore dei viaggi dall'India, Jyoti Narang, che era la CMO degli hotel Taj, parlando di come ha sviluppato il loro programma artistico. Abbiamo anche il MD della consociata americana del più grande sviluppatore residenziale in Cina, Vanke, nonché il più grande sviluppatore e proprietario di proprietà cinese, il gruppo Wanda, che presenterà il primo hotel a sette stelle di Shanghai, Wanda Reign , con una collezione d'arte di oltre 2 000 opere. Infine, siamo orgogliosi di annunciare rappresentazioni di nomi affermati nel mondo dell'arte dal Sudafrica, come Mark Coetzee, direttore esecutivo e curatore capo di Zeitz MOCAA, dott. Paul Bayliss, curatore di arte e museo Absa, Paul Bruce-Band, GM di Ellerman House, nonché importanti mecenati d'arte come Swaady Martin e Pulane Kingston.

Il "treno della luce" del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.Il "treno della luce" del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.

È abbastanza chiaro dalla tua selezione di membri del panel che gli Stati Uniti sono molto affermati in questo spazio e molte delle migliori pratiche saranno presentate da questi partecipanti. Nelle economie emergenti, ci sono enormi sfide da vincoli di bilancio, volontà politica e una generale mancanza di conoscenza del design e dell'arte contemporanea. Come vedi che queste enormi differenze tra le economie sviluppate del mondo e quelle emergenti vengono affrontate e infine messe in atto?

Penso che si possa imparare molto dal programma "Percent for Art" negli Stati Uniti, che è spesso un'ordinanza comunale, in cui una commissione, di solito una percentuale del costo del progetto (tra lo 0.5% e il 2%) è collocata in grande scalare progetti di sviluppo per finanziare e installare arte pubblica. Di conseguenza, è stato creato un panel dedicato sul nostro "Art Talks I: Art, Real Estate and the Environment Environment" presso UNFOLD sul "Percent for Art Program: The Role of Public Art" nel miglioramento dell'ambiente, aumentando l'orgoglio civico e promuovere lo sviluppo economico, dove ascolteremo i diversi programmi di arte cittadina e statale, rappresentati dalla Commissione delle arti di San Francisco, dalla Commissione delle arti di Boston, dalla Commissione delle arti della contea di Los Angeles e dal Minnesota State Arts Board.

Ovviamente capisci come il potere del design e dell'arte negli spazi pubblici possa ispirare, educare e rafforzare le comunità. In base alla tua esperienza, quali sono alcuni dei migliori esempi di ciò che verranno discussi o presentati a UNFOLD?

Per darti un assaggio di alcuni dei principali punti salienti che verranno discussi nel nostro "Art Talks I: Art, Real Estate and the Environment Environment" presso UNFOLD:

Il CEO di Futurecity Ltd a Londra, Mark Davy, parlerà della collaborazione tra Futurecity, il Massachusetts Cultural Council e la Boston Foundation con l'obiettivo di integrare arte e cultura in tutti gli aspetti della vita civile attraverso lo sviluppo di una nuova "Avenue of il programma del distretto creativo delle Arti, così come un programma a livello statale, che vedrà annunciate 15 città culturali entro il 2022.

Il direttore della fiducia pubblica e delle iniziative speciali, la Commissione artistica di San Francisco, Jill Manton, parlerà del progetto Treasure Island a San Francisco - un piano di sviluppo multimiliardario che comprende 8 unità abitative, 000 acri di parchi, un terminal dei traghetti e uno dei maggiori investimenti mondiali nell'arte pubblica.

Il direttore esecutivo della Rose Kennedy Greenway Conservancy a Boston, Jesse Brackenbury, parlerà nel parco di arte pubblica contemporanea Rose Kennedy Greenway nel cuore di Boston. Mira a portare arte innovativa e contemporanea a Boston offrendo agli artisti opportunità uniche di esporre audaci e nuove opere che considerano le possibilità di Boston del 21 ° secolo attraverso mostre temporanee gratuite, coinvolgendo le persone in esperienze significative, interazioni e dialogo con l'arte e tra loro .

Il direttore esecutivo della Commissione UrbanArt di Memphis, Lauren Kennedy, parlerà di come la Commissione UrbanArt collabora con vari partner per commissionare agli artisti di tutti i media la creazione di arte pubblica significativa che trasforma gli spazi e gli ambienti urbani nella città di Memphis.

Esterno del Louvre Abu Dhabi con skyline di Abu Dhabi (notte) © Louvre Abu Dhabi, Fotografia: Mohamed SomjiEsterno del Louvre Abu Dhabi con skyline di Abu Dhabi (notte) © Louvre Abu Dhabi, Fotografia: Mohamed Somji.

Il fondatore e direttore creativo di UAP a Brisbane, in Australia, Daniel Tobin, parlerà del coinvolgimento dell'azienda nella strategia artistica, nella progettazione e nella realizzazione del Wahat Al Karama di Abu Dhabi. UAP ha collaborato con l'artista britannico Idris Khan per realizzare un monumento come fulcro del nuovo Memorial Park degli Emirati Arabi Uniti, "Wahat Al Karama". Commissionato da sua altezza, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, per onorare i membri delle forze armate che hanno sacrificato le loro vite a sostegno della sovranità, della dignità e della libertà del loro paese. Wahat Al Karama è uno dei vincitori del premio americano di architettura 2017 per progetti culturali ed è stato selezionato per il festival mondiale di architettura 2017 per progetti civici e comunitari.

Il fondatore e direttore della consulenza creativa di Forecast Public Art, Minnesota, Jack Becker, esplorerà le tendenze ed esaminerà le questioni critiche che devono affrontare artisti, agenzie di arte pubblica, gestori di programmi, urbanisti, educatori, sviluppatori e altri, che comprendono la costellazione di stakeholder di arte pubblica nella nostra società contemporanea. La previsione Public Art è una delle prime organizzazioni senza scopo di lucro dedicata a promuovere il settore dell'arte pubblica attraverso la loro premiata rivista, Rassegna d'arte pubblica.

IMMAGINE IN CARATTERE: Esterno del Louvre Abu Dhabi con skyline di Abu Dhabi (notte) © Louvre Abu Dhabi, Fotografia: Mohamed Somji.