AA Newsletter Maggio12 Gomes4

Attivista di arte sotterranea: kEda Gomes

Durante il fine settimana trascorso, il Sudafrica ha vissuto il suo primo FanCon: Cape Town Comic Con al V & A Waterfront (7 - 8 maggio 2016). L'evento inaugurale per i fan dei fumetti sudafricani e gli "smanettoni" confessati indica chiaramente la crescita nel settore locale dei fumetti negli ultimi anni e, per ogni artista visto, ci sono il doppio (se non di più) che rimangono invisibile a parte un seguito di base.


In questo senso, Su Opperman ha parlato con l'attivista dell'arte underground kEda Gomes delle sue influenze, della sua pratica e dei suoi interessi crossover tra arte comica, arte di strada e illustrazione.

AA Newsletter Maggio12 Gomes4kEda Gomes, particolare di Eroe Ndebele, 2016. Pneumatici per scooter e tecnica mista. Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista.

Su Opperman: Come sei stato coinvolto nella scena artistica underground?

kEda Gomes: Sono stato coinvolto perché ho visto la necessità e il divario per la creazione di piattaforme per illustratori, artisti di strada e fumetti. In realtà ero più interessato ad aiutare i fumetti e gli artisti di strada sotterranei dando loro spazi per mostrare il loro lavoro. Questo desiderio di aiutare mi ha aperto la mia finestra artistica per visualizzare ancora più forme d'arte, stili e mezzi, allargando così la mia esposizione alla scena artistica sotterranea.

Cosa ne pensi della capacità che l'arte ha di riflettere la società e come pensi che questo sia catturato nella scena artistica underground?

L'arte è personale; ogni individuo ha la capacità di riflettere (sulla società) che è unico per se stesso. Come artisti, il nostro output creativo si nutre delle nostre esperienze e ambienti personali. L'espressione artistica o sfera creativa che creiamo da questo è unica per l'individuo e non può essere replicata da un altro. Per atto di consumo - con questo intendo una persona che entra in contatto con la sfera creativa di un artista, come in un dipinto - incoraggiamo la riflessione sulla società quando le persone affrontano un oggetto culturale che invita alla ricerca di una comprensione personale.

Considera un meme (internet); un meme diventa popolare e utile come strumento di comunicazione quando una massa critica di persone comprende intuitivamente il significato sottostante del meme, che può essere sfruttato per trasmettere ulteriori informazioni. È questa comprensione intuitiva che manca nelle forme d'arte sotterranea, e quindi queste opere richiedono una maggiore interpretazione da parte del pubblico. Il significato di un determinato brano riflette quindi lo stato d'animo di uno spettatore e le sue opinioni soggettive basate sulle sue esperienze sociali. Andando oltre, puoi immaginare una sorta di graduazione di un'espressione artistica quando raggiunge quella massa critica di comprensione comune per permetterle di diventare uno strumento di comunicazione mainstream. In tal modo, il suo significato è bloccato quando le persone cessano di reinterpretare il pezzo e cercano piuttosto di sapere semplicemente cosa significa la rappresentazione visiva.

AA Newsletter Maggio12 Gomes3kEda Gomes, particolare di Pericolo del guardaroba, 2014.

Come artista, cosa trovi affascinante del processo creativo?

Ottenere ispirazione da una fonte sorprendente, principalmente da cose non correlate a ciò che faccio. La giustapposizione del familiare e non familiare - quel momento di incontro in cui il tuo cervello deve stabilire connessioni. Accendiamo l'immaginazione delle persone quando riusciamo a stabilire queste connessioni.