Industrial-Revolution-sito-800x500

True Colors

C'è qualcosa di chiaramente apocalittico nell'opera di Ndikhumbule Ngqinambi, riunita in una vivida mostra, intitolata "True Colours" (2014), alla Barnard Gallery.

Da qualche parte oltre la cornice, tra paesaggi carbonizzati e cieli meditabondi, si sta svolgendo una battaglia - una battaglia verso la quale migliaia e migliaia di soldati multicolori stanno marciando verso il loro destino.
Il suo lavoro sembra quasi un romanzo, in cui la bandiera è un personaggio chiave, un protagonista chiave in una narrazione drammatica di scandalo e aspirazioni offuscate. Solitamente rappresentativa di speranza e onore, la bandiera nell'opera di Ngqinambi diventa un emblema contaminato, un simbolo carico di corruzione e cleptocrazia. L'attuale bandiera sudafricana, in particolare, è arrivata a simboleggiare una nuova alba, una nuova era; il suo design indica un incontro di diversi gruppi per il cambiamento, per la rivoluzione.
Sotto-il-Surface-Scrollbar-800x500
Ndikhumbule Ngqinambi, Sotto i superficie, 2014. 900 x 600 mm, Olio on Tela.
Dominazione industriale (2014) raffigura un'immensa folla in marcia, avvolta dalle vibranti tonalità di rosso, blu, nero, oro e verde. Marciano verso una destinazione indeterminata sotto un'imminente bandiera cinese che minaccia di inghiottirli. Il dettaglio meticoloso e ripetitivo applicato alla fila su fila della marcia senza volto e le ampie pennellate gestuali nel cielo precipitoso si combinano per creare un'immagine che è, di per sé, forgiata con il paradosso. Tra precisione ed espressione pittorica, tra un paese immaginato e un paese realizzato; Il lavoro di Ngqinambi inclina e imbardata come una nave in mare attraverso una storia reinventata, squisitamente resa in colori spessi e vivaci.
Industrial-Revolution-sito-800x500
Ndikhumbule Ngqinambi, Industriale Dominio, 2014. 2000 x 1500 mm, Olio on Tela.
Non è sorprendente vedere quanti punti rossi occupano già lo spazio accanto ai titoli, prima della serata di apertura. Ngqinambi esprime con successo commenti politici senza propaganda e evoca lo spettacolo senza essere istrionico.
Guarda il lavoro di Ngqinambi per te, al Barnard Gallery Città del Capo, dal 22 maggio al 10 luglio 2014.
Di Fay Jackson