AA Newsletter Maggio12 Rose3

"Che ore sono all'orologio del mondo" Tracey Rose al Festival internazionale di femminismo e spazio pubblico di Amburgo

"... lo schiavo che non è in grado di cambiare la propria rivolta non merita pietà per la sua sorte." - Tracey Rose
Dal 4 al 7 maggio 2016, il Stadtkuratorin Hamburg ha tenuto il festival e il simposio "What Time Is It on the Clock of the World *" che ha riunito artisti, musicisti e artisti, nonché teorici e attivisti internazionali per discutere questioni sul razzismo e il sessismo "in relazione alla (in) visibilità di migrazione attuale, ruoli di genere stereotipati e condizioni di riproduzione materiale ".
Il festival è stato ideato da Sophie Goltz (direttore artistico Stadtkuratorin Hamburg) in collaborazione con Hengameh Yaghoobifarah (giornalista, editore, Berlino) e il titolo deriva da un'espressione dell'attivista, filosofa e femminista statunitense per i diritti umani Grace Lee Boggs (1915-2015), che ha fatto una campagna per il cambiamento sociale, per il movimento operaio e per i diritti della popolazione afroamericana. Nel suo libro del 1974 "Rivoluzione ed evoluzione nel ventesimo secolo", Boggs mostra come cambiano le condizioni e che se le idee progressiste non cambiano per tenere il passo, diventano limitazioni allo sviluppo umano e sociale.
Per dare un contesto a questo festival e simposio necessari, abbiamo scelto di evidenziare il lavoro dell'unico artista del continente africano presente, Tracey Rose. Rose portò uno spettacolo di burattini originale e stimolante ad Amburgo, intitolato ... non sparare al messaggero! " Mnemosyne difende Mercurio (45 min), eseguito in tedesco e inglese. La sceneggiatura dello spettacolo è pubblicata di seguito, insieme alle immagini della performance dal vivo.

AA Newsletter Maggio12 Rose3Tracey Rose, “... non sparare al messaggero! " Mnemosyne difende Mercurio, 2016. Che ore sono all'orologio del mondo *, Stadtkuratorin Hamburg, Foto: Frank Egel

In realtà, i doveri nazionali, i doveri sociali e i doveri umanitari sono obbligatori solo per quelli

che sono privi di doveri spirituali. Non appena un uomo nasce su questo dardo, non solo

ha degli obblighi nazionali, sociali e umanitari, ma ha anche degli obblighi

i semidei che forniscono aria, luce, acqua, ecc. Ha anche dei doveri verso i grandi saggi

che hanno lasciato dietro di sé vaste tesorerie di conoscenza per guidarlo nella vita. lui

ha obblighi nei confronti di tutti i tipi di esseri viventi, dei suoi antenati e dei suoi antenati, della famiglia

membri e così via e così via. Ma non appena ci si impegna nell'unico singolo

dovere obbligatorio - il dovere della perfezione spirituale - quindi liquida automaticamente tutti gli altri

obblighi senza dover compiere sforzi separati.

AA Newsletter Maggio12 Rose1Tracey Rose (a destra) e Sophie Goltz, 2016. Che ore sono all'orologio del mondo *, Stadtkuratorin Hamburg, Foto: Frank Egel

B: Ciao… ciao a tutti - mi chiamo Professor Con.

A: Ciao, ciao e io sono il professor Spiritsee.

Oggi è una bella giornata ad Amburgo. Abbiamo preparato e pregato per il sole e la pioggia; il

aura, le lacrime degli dei.

B: Sai che ho pensato ...

Ho ragione, quindi ho ragione - tu, d'altra parte

sono a sinistra, quindi non hai ragione, non sei corretto.

hahahaha

NON SEI GIUSTO, SEI SCORRETTO!

AA Newsletter Maggio12 Rose2Tracey Rose, "... non sparare al messaggero!" Mnemosyne difende Mercurio, 2016. Che ore sono all'orologio del mondo *, Stadtkuratorin Hamburg, Foto: Frank Egel

A: Argh! Sembri un eccentrico nazista. Un sciocco fascista.

Destra e sinistra e errata.

Amico mio, non hai cuore ed è per questo che compensi troppo con il tuo

burrascoso, sottigliezza.

B: io ... non ho cuore?

A: Corretto! Sei GIUSTO - senza cuore!

Il cuore risiede sul lato sinistro ed è per questo che mio caro amico sei senza cuore, e! !

senza senso, nella tua banale [finita] semplicità!

B: Ump!

A: Ora, se tu avessi un cuore o non fossimo né o né o né ... potremmo condividerlo ed essere

equilibrato, no?

Come Prince o Bowie potremmo accedervi, trasformarlo, lavorare con esso - presentarlo di nuovo, ricrearlo,

sii più gentile nella forma.

Vuoi condividerlo con me?

Ti sentiresti meno vuoto?

Sarebbe come un concerto di Bowie a Berlino ovest.

Io e te / io e te saremmo tumultuosi se condividessimo il potere, tu ne rinuncerai

dei tuoi e condivido con te i miei.

Saremmo una partita fatta nei cieli.

Cosa dici di questo?

Devi rispondere rapidamente, dato che non ci resta più tempo ...

sinistra..

Sinistra…

hai visto che?

Residuo?

Sei ancora con me?

B: Sono sempre con te.

Trovo abbastanza piacevole passare da un'atmosfera all'altra attraversando un confine.

Dobbiamo porre fine all'idea di un confine che difende e previene. I confini devono essere

permeabile; non devono essere armi contro la migrazione o l'immigrazione.

A: Quindi condividi con me il tuo potere. E condividerò con te il mio cuore.

Relazione e differenza collegano entità che hanno bisogno dell'altra energia per esistere nella bellezza e !!

libertà.

ENTWINE / EMBRACE

AA Newsletter Maggio12 Rose4Tracey Rose, "... non sparare al messaggero!" Mnemosyne difende Mercurio, 2016. Che ore sono all'orologio del mondo *, Stadtkuratorin Hamburg, Foto: Frank Egel

B: La gente parla del piano Marshall, che ricostruì l'economia dell'Europa. Ma loro no! !

menzionare il Piano africano, che ha consentito alle orde di Hitler in un momento in cui le loro economie !!

erano sotto assedio, la loro stabilità era minacciata.

Chi ha salvato l'Europa? Era l'Africa.

Si parla molto poco di questo. Si parla così poco che non possiamo diventare complici

noi stessi,

di questo ingrato silenzio.

Inoltre, le masse popolari d'Europa non si oppongono alle masse popolari di! !

Africa. Coloro che vogliono sfruttare l'Africa sono gli stessi di quelli che sfruttano l'Europa.

Abbiamo un nemico comune.

Non possiamo accettare la loro morale.

Non possiamo accettare che ci prendano per la dignità.

Non possiamo accettare che ci parlino dei meriti di coloro che pagano e di una perdita di

fiducia in coloro che non pagano. Al contrario, dobbiamo spiegare che è normale questi

giorni per favorire l'opinione secondo cui le persone più ricche sono i più grandi ladri.

Un povero che ruba non commette altro che larceny, un piccolo crimine, solo per sopravvivere

necessità. I ricchi sono quelli che rubano le entrate fiscali e i dazi doganali. Loro sono il

quelli che sfruttano il popolo.

PAUSE

A: ... lo schiavo che non è in grado di cambiare la propria rivolta non merita pietà per la sua sorte.

La libertà non dovrebbe essere vinta solo attraverso la lotta e chiediamo a tutte le nostre sorelle di tutte le razze

andare all'offensiva e conquistare i loro diritti!

A&B: Stop all'olocausto musulmano. Ferma l'Olocausto Musulmano. Ferma l'Olocausto Musulmano. Fermare

l'Olocausto musulmano. Ferma l'Olocausto Musulmano. Ferma l'Olocausto Musulmano. Ferma il

Olocausto musulmano ... [ripetere il canto per 5 minuti]