Hoor Al Qasimi (a sinistra). © Sebastian Böttcher; Okwui Enwezor (a destra). © Chika Okeke-Agulu.

The Late Okwui Enwezor ha annunciato come Curatore della Sharjah Biennale 15

Okwui Enwezor ha concepito la 15a edizione della Biennale di Sharjah (SB15), intitolata Pensare storicamente nel presente, come piattaforma per riflettere sulle ultime quattordici edizioni della Biennale e per considerare il futuro del modello della biennale.

Hoor Al Qasimi (a sinistra). © Sebastian Böttcher; Okwui Enwezor (a destra). © Chika Okeke-Agulu.Hoor Al Qasimi (a sinistra). © Sebastian Böttcher; Okwui Enwezor (a destra). © Chika Okeke-Agulu.

In accordo con i desideri di Enwezor, SB15 sarà realizzato con il supporto del direttore della Sharjah Art Foundation Hoor Al Qasimi come co-curatore insieme a un gruppo di lavoro dei collaboratori di lunga data di Enwezor: il curatore Tarek Abou El Fetouh; professore e direttore fondatore di NTU CCA Singapore Ute Meta Bauer; storico dell'arte e professore alla Cornell University Salah M. Hassan; e storico dell'arte e professore dell'Università di Princeton Chika Okeke-Agulu. Al Qasimi e il gruppo di lavoro SB15 supervisioneranno lo sviluppo e l'implementazione del concetto curatoriale di Enwezor in collaborazione con un comitato consultivo composto dall'architetto Sir David Adjaye, dall'artista John Akomfrah e dall'artista Christine Tohme di Ashkal Alwan, che fornirà ulteriori consulenze sulla Biennale.

Nei suoi piani scritti per SB15, che ha iniziato a sviluppare nella primavera del 2018, Enwezor ha immaginato la "Biennale di Sharjah come un modulo con cui affrontare il potere dirompente del monolingualismo artistico ma anche come orizzonte della possibilità di concepire un altro spazio teorico per" Pensare " Storicamente nel presente. "

“È difficile sopravvalutare il tremendo impatto che Okwui Enwezor ha avuto sull'arte contemporanea e sulle sue istituzioni. Il suo lavoro visionario ha internazionalizzato i paradigmi del mondo dell'arte e ha creato un ambizioso progetto intellettuale che ha plasmato lo sviluppo di così tante iniziative e istituzioni, tra cui la Biennale di Sharjah e la Sharjah Art Foundation. A livello personale, il documento di Okwui ha influenzato profondamente la mia comprensione dell'urgente necessità di creare una piattaforma per l'arte e le idee in questa regione del mondo ", ha affermato Al Qasimi. “È stato un privilegio enorme poter chiamare Okwui un collega e un amico. Insieme ai suoi stretti collaboratori che hanno aderito al gruppo di lavoro SB15 e al comitato consultivo, siamo onorati di portare a compimento a Sharjah la visione di Okwui per la Biennale. La nostra speranza è che SB15 funga da piattaforma per esplorare ulteriormente ed espandere la sua eredità curatoriale e intellettuale. "

Otobong Nkanga ed Emeka Ogboh, Aging Ruins Dreaming Only to Recall the Hard Chisel from the Past, 2019. Installazione sonora multicanale, scultura e installazione di luce, poesia. Dimensioni variabili. Commissionato da Sharjah Art Foundation. Per gentile concessione degli artistiOtobong Nkanga ed Emeka Ogboh, Aging Ruins Dreaming Only to Recall the Hard Chisel from the Past, 2019. Installazione sonora multicanale, installazione di sculture e luci, poesia. Dimensioni variabili. Commissionato dalla Sharjah Art Foundation. Per gentile concessione degli artisti.

Continuando il sostegno della Biennale di Sharjah agli artisti della regione MENASA e oltre con una piattaforma riconosciuta a livello internazionale per mostre e sperimentazioni, SB15 riunirà una serie di opere di artisti contemporanei, tra cui importanti commissioni, installazioni pubbliche su larga scala, spettacoli e film. In mostra negli edifici della Sharjah Art Foundation e negli spazi pubblici nelle aree artistiche e del patrimonio della città, nonché in altri spazi dell'emirato di Sharjah, SB15 esplorerà l'impatto delle ultime quattordici edizioni della Biennale di Sharjah e il futuro del modello della biennale intorno il mondo.

Salah M. Hassan, membro del gruppo di lavoro SB15, ha osservato: "Okwui ha sempre creduto nella Biennale della Sharjah come modello per sostituire la vecchia biennale occidentale, offrendo un'alternativa all'avanguardia e rilevante a livello globale". Quindi, questa imminente edizione dell'SB15, secondo Hassan, "rappresenta l'insistenza di Okwui sulla mostra d'arte come piattaforma per interagire con la storia, la politica e la società e come questi modellano il nostro presente globale".

L'annuncio della Sharjah Art Foundation della Sharjah Biennale 15 segue il lascito di Okwui Enwezor sui suoi documenti e la sua biblioteca all'Africa Institute di Sharjah, di cui Al Qasimi è anche presidente e Salah M. Hassan è direttore. Il membro del comitato consultivo SB15 Sir David Adjaye è stato incaricato di progettare il campus di questo istituto di ricerca accademica interdisciplinare e think tank, che dovrebbe essere completato nel 2023.

I dettagli sul programma MM 2020, in corso dal 21 al 23 marzo 2020, saranno disponibili alla fine del 2019. Ulteriori informazioni sul concetto SB15, artisti e progetti saranno annunciati nei prossimi mesi. SB15 apre marzo 2021 a Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti.