Nastio web 1

The Innovation Issue (13.3): In Conversation with Nástio Mosquito

Ná ?? stio Mosquito è un artista multimediale e performativo digitale che vive e lavora a Luanda, in Angola, il cui studio utilizza il potenziale illimitato del linguaggio, della persona e del suono. ARTsouthAFRICA ha parlato con Nástio di "DAILY LOVEMAKING" e delle sue caratterizzazioni variamente trasgressive, fredde, ciniche, profane e volgari, essendo le sue risposte prevedibilmente oscure e contemporaneamente perspicaci. L'intervista è stata pubblicata integralmente nel numero di innovazione di marzo 2015 (13.3) di ARTsouthAFRICA magazine.

Nastio web 1
Nástio Mosquito, 3 continenti, 2010. Video, 745 ′. © Nástio Mosquito. Per gentile concessione dell'artista e della galleria Ikon.
Di solito raffigurando se stesso (e una varietà di alter-ego) come figura centrale nel suo lavoro, Mosquito dispiega contemporaneamente banali banchi di cultura pop e intellettualizzazioni auto-importanti, ideologie politiche conflittuali e insinuazioni sessuali, osservazioni sulla follia umana e dichiarazioni ipocrite intese a esasperare e agita. Articolare "le tensioni che esistono nella memoria politica, nell'arte, nella vita contemporanea, nella filosofia, nella pratica curatoriale e nel mercato dell'arte globale", secondo Gabi Ngcobo, l'ultima mostra personale di Mosquito, "DAILY LOVEMAKING" alla Ikon Gallery di Birmingham, lo mette in mostra come "uno degli artisti più eccitanti della sua generazione. "
ARTsouthAFRICA: Usi musica, fotografia, film e poesie performative come mezzo con cui le tue varie personalità pronunciano e pontificano sulla natura del nostro mondo globalizzato. Cosa ti ha portato a questa composizione di elementi?
Ná ?? stio Mosquito: La pura necessità di essere efficaci ... D'altra parte, devo dire che non ha nulla a che fare con il mio fantastico senso di abilità operativa creativa! È stata tutta una progressione molto organica, come non avere un lavoro e doverlo far funzionare. Quando sei concentrato su ciò di cui hai bisogno per impegnarti per assicurarti di morire con la pace come la tua bandiera, succede di merda.
In che modo crescere e fondare la tua pratica artistica da Luanda, in Angola, ha influenzato la tua pratica?
Io e te siamo al plurale. Luanda è dentro e su tutto ciò che faccio; ma come posso separare e discernere tangibilmente ciò che hanno fatto i Pink Floyd in relazione al modo in cui vivo Luanda? Il contesto non dovrebbe essere quello di cui parlo. Il contesto è al servizio di ciò che devo dare come essere umano alle diverse comunità di cui faccio parte.
"DAILY LOVEMAKING" è la tua prima mostra personale e tuttavia sembra che tu stia rapidamente diventando famoso. Il testo della mostra ti descrive come "uno degli artisti più interessanti della [tua] generazione". Cosa ne pensi di questo?
Sono l'artista più eccitante che potrei essere, sono e sarò, ogni giorno di nuovo. La mia prospettiva è questa: come possiamo assicurarci che tali dichiarazioni abbiano un impatto sulla capacità che devo continuare a crescere nel mio conseguente senso di servizio? Se la tua domanda riguarda la relazione che ho con il mio ego, ho un grande senso di amor proprio; ma alla fine della giornata non voglio essere dimenticato. Non posso farlo senza passare da eccitante a successivo. Penso di aver solo bisogno di assicurarmi di sapere che cazzo è il mio lavoro, e ho bisogno di aiuto per assicurarmi che si materializzi.
Nastio web 2
Nastivizioso, Atti, 2012. Video, 1217 ′. © Nastivicious. Per gentile concessione dell'artista e della galleria Ikon.
Come descriveresti "la tua generazione?"
Quando morirò lo saprò; sai cosa intendo?
Nel tuo video N ?? ástia Answers Gabi (2009), parli di amore; “Non ti amo personalmente. Accettare la nostra interdipendenza non riguarda l'amore, ma la funzione ”. 'DAILY LOVEMAKING' riguarda l'amore?
Sì. 'DAILY LOVEMAKING' significa essere reali. Si tratta di quanto sia difficile tornare all '"utero" del tuo partner, un partner che AMI oltre ogni sensazione, dopo averlo trovato nel tuo letto con un cetriolo, un preservativo, un olio per bambini e la foto del loro capo! Viviamo in un luogo di - o in - tempo in cui l'eternità ci sta sfidando ad essere semplicemente, QUOTIDIANAMENTE. Cittadini, GIORNALIERO. Amanti, QUOTIDIANAMENTE. TU al tuo meglio, QUOTIDIANO.
Assumi diversi ruoli nel tuo lavoro. Quanto dista la distanza tra la tua vera identità e le caratteristiche alternativamente ciniche e fredde, sincere e ironiche, disinvolte e conflittuali di te stesso? Chi è il vero Ná ?? stio Mosquito?
A chi importa davvero? Una cosa che non voglio è essere subdolo riguardo alla mia motivazione. Voglio che viviamo meglio. Non lo dico perché sono un bravo ragazzo; Lo dico perché non faccio bene da solo. E tu?
Infine, ti sono stati dati diversi nomi, tra cui provocatore, giullare contemporaneo, trasgressore, genio e guerriero digitale. Se dovessi scegliere una parola per descriverti, quale sarebbe?
SWAI (Slave Working At It)
'DAILY LOVEMAKING' è in scena alla Ikon Gallery, Birmingham, dal 4 febbraio al 19 aprile 2015.