AA Jacki e Lauren 72

The Broken Monsters Charity Art Show, a sostegno di Book Dash

Per celebrare il lancio del suo ultimo libro Mostri spezzati (2014), la scrittrice locale di thriller di fantascienza, Lauren Beukes ha unito le forze con il curatore Jacki Lang per organizzare una mostra d'arte pop-up con una svolta. Non solo gli artisti sarebbero stati invitati a creare opere su pagine strappate dal libro di Beukes, ma i proventi raccolti sarebbero andati direttamente a un ente di beneficenza che incoraggiava i giovani sudafricani a sviluppare l'amore per la lettura.

L'ente di beneficenza selezionato per il 2015 è stato Prenota Dash, un progetto che riunisce creativi, scrittori e traduttori per creare libri per bambini in una maratona, a scatti di dodici ore. Nel corso di una giornata di Book Dash, i team creano bellissimi libri per bambini che possono essere stampati, tradotti e distribuiti da chiunque. Il loro obiettivo ambizioso è quello di regalare cento libri a ogni bambino sudafricano prima che compia cinque anni, in particolare nella loro lingua.

Copertine AA Book Dash 72
Book Dash copertine dei libri. Per gentile concessione di Book Dash.

"È ormai generalmente accettato che fornire libri ai bambini nella loro lingua madre (non solo in inglese) sia davvero importante", afferma Julia Norrish di Book Dash. “Mostra ai bambini che la loro lingua, la loro cultura e, in ultima analisi, loro stessi sono abbastanza importanti da essere scritti. Il denaro del "Broken Monsters Charity Art Show" ci ha dato la libertà di stampare quantità significative dei nostri libri in tutte le undici lingue ufficiali. Attualmente stiamo lavorando con partner e beneficiari dei nostri libri per decidere a quali traduzioni dare la priorità ".

Con mostre a Città del Capo e Johannesburg tenutesi nel novembre 2015, il "Broken Monsters Charity Art Show offerto da Nando's" è riuscito a raccogliere più di R400 in totale attraverso la vendita di opere d'arte donate da alcuni dei migliori artisti emergenti e affermati del Sud Africa , inclusi artisti della Nando's Art Initiative come Liza Grobler. La sponsorizzazione di Nando's significava che tutti i proventi potevano andare a Book Dash, e ora sono in grado di stampare oltre 000 libri per bambini. Le opere d'arte sono state vendute per un ragionevole R40 ciascuna ei visitatori della mostra erano limitati all'acquisto di un oggetto ciascuno per la prima ora e mezza della mostra. Ciò ha reso l'arte accessibile agli amanti dell'arte di una fascia demografica più ampia. Per il loro R000, i visitatori riceveranno un'opera d'arte originale e sapranno che il loro acquisto andrebbe verso la stampa di 1500 libri per bambini. Gli artisti affermati includevano artisti del calibro di Beezy Bailey, Kilmany-Jo Liversage, Georgina Gratrix, Marlise Keith, Anton Kannemeyer e Brett Murray, il cui lavoro normalmente andrebbe molto di più nelle gallerie e all'asta.

AA Jacki e Lauren 72
Lauren Beukes e Jacki Lang alla cucina centrale di Nando a Lorentzville, Johannesburg. Ogni opera d'arte venduta ha pagato la stampa di 150 libri per bambini (come nella foto). Fotografia: Louise McCann. Per gentile concessione di The Content Studio.

ARTE AFRICA ha parlato con Jacki Lang e Lauren Beukes, del chi, cosa e perché di questo evento stellare e di beneficenza. Inoltre, artisti locali, Rowan Foxcroft, Schalk van de Merwe, Christi du Toit, Liza Grobler e Lauren Fowler ci raccontano le loro esperienze dello spettacolo.

ARTE AFRICA: "The Broken Monsters Charity Art Show" è la seconda incarnazione di "The Shining Girls Charity Art Show" tenutosi nel 2013 a sostegno di Rape Crisis. Da dove è nata l'idea di uno spettacolo di questo tipo e come l'hai realizzato?

Jacki Lang: Lauren cerca di fare iniziative basate sull'arte per raccogliere fondi per beneficenza con il lancio di ogni nuovo libro. Siamo vecchi amici di tanti anni fa e lei mi si è avvicinata per chiedermi se potevamo collaborare quando La ragazza splendenteè uscito. Abbiamo deciso che volevamo utilizzare il libro fisico stesso e volevamo coinvolgere gli artisti locali, quindi abbiamo avuto l'idea di strappare le pagine del libro e chiedere agli artisti di personalizzarle e donarle allo spettacolo. Per "The Shining Girls Charity Art Show", abbiamo raccolto una piccola quantità di finanziamenti privati ​​e portato lo spettacolo con pochi soldi. In totale, abbiamo mostrato novantacinque opere d'arte e raccolto R100 000 per Rape Crisis. Quindi, quando è emersa la discussione sull'utilizzo della stessa ricetta per il suo ultimo libro Mostri spezzati, volevamo metterci alla prova e raccogliere il doppio della somma di denaro con il doppio della quantità di artisti. È lì che sapevamo di aver bisogno di un sostegno finanziario più consistente per realizzare tutto questo e per assicurarci che il 100% dei proventi delle vendite d'arte sarebbe andato all'ente di beneficenza nominato. Ci siamo avvicinati a Nando che sapevamo condivideva una passione simile per l'arte locale e per la restituzione, e fortunatamente hanno adorato l'idea.

Quest'anno il ricavato va a Book Dash, un progetto che mira a mettere i libri di fiabe nelle mani dei bambini che normalmente non sarebbero in grado di permetterseli. Cosa ti ha fatto scegliere Book Dash?

Lauren Beukes: Book Dash ha davvero a cuore il potere della storia di aprire le porte nelle nostre teste e anche nel mondo. Il loro sogno è che ogni bambino possieda cento libri entro i cinque anni. È così stimolante e si lega magnificamente ai temi del libro e ai miei interessi.

Puoi raccontarci qualcosa di più sugli artisti che sono stati coinvolti? Come pensi che la mostra si riunisca come una mostra d'arte coesa?

Jacki Lang: Gli spettacoli sono stati davvero incredibili. Siamo così grati e così umiliati da tutti gli artisti che hanno dedicato così tanto del loro tempo, talento, risorse e alla fine hanno donato il loro lavoro gratuitamente. È stata la più meravigliosa collezione di oltre trecento pezzi di lavoro assolutamente unico su carta da libro di alcuni dei nostri designer, illustratori e artisti più ambiti ed emergenti che non esisteranno mai più in questo modo.

AA Rowan Foxcroft 72A sinistra: opera di Rowan Foxcroft donata al "Broken Monsters Charity Art Show" (dettaglio). Fotografia: Rowan Foxcroft. A destra: opera di Rowan Foxcroft donata al "Broken Monsters Charity Art Show". Fotografia: Pixel Lounge.

Rowan Foxcroft - Designer e Illustrator

Di solito non ho l'opportunità di creare per mostre collettive poiché di solito lavoro nel mondo della pubblicità. Quindi, quando Jacki mi ha contattato per fare un pezzo per il "Broken Monsters Charity Art Show" e mi ha spiegato che era per raccogliere fondi per Book Dash, volevo essere coinvolto.

Sono ispirato dal lavoro tipografico, quindi volevo sperimentare una sorta di tipografia simile a un poster con un tocco di illustrazione. Dopo aver sfogliato le pagine che mi sono state consegnate, ne ho scelte due contenenti frasi che ritenevo abbastanza divertenti o provocatorie per creare opere d'arte.

Jacki è stato abbastanza gentile da permettermi di consegnare il mio lavoro in ritardo e continuare a mettere su uno spettacolo così grande. Sono stato davvero grato di essere stato coinvolto, ho venduto entrambi i miei pezzi e sapevo che i soldi sono andati tutti per una buona causa.

AA Schalk van der Merwe Small 72Opere di Schalk van der Merwe donate al "Broken Monsters Charity Art Show". Fotografia: Pixel Lounge.

Schalk van der Merwe - Artista

Il tono del libro e gli argomenti che tratta mi hanno subito colpito. Dopo aver letto la frase, "siamo tutti un po 'distrutti dentro, ma è il modo in cui viviamo con esso che determina chi siamo", sono rimasto affascinato. I miei 'ritratti viscerali' esplora tutti gli aspetti dello spirito umano e può riflettere una bellezza immensa o una disperazione assoluta, sostenuta da una fragilità che evoca una forte reazione emotiva da parte dello spettatore. La sfida più grande per me è stata ridimensionare il mio lavoro da 2 milioni di tele a una pagina da un tascabile. All'inizio ero un po 'esitante, ma sono rimasto piacevolmente sorpreso di quanto bene il mio lavoro si sia tradotto su questo mezzo molto più piccolo. Vedere il mio lavoro in entrambe le mostre e sapere che farà una profonda differenza nella vita di un bambino è stata un'esperienza davvero umiliante.

AA Christi du Toit 72Opere di Christi du Toit donate al "Broken Monsters Charity Art Show". Fotografia: Pixel Lounge.

Christi du Toit - Illustrator e Graphic Designer

Produrre opere d'arte insieme a così tanti artisti straordinariamente talentuosi, per una causa così valida, è stata una grande esperienza e incredibilmente gratificante. L'enorme affluenza all'evento e il successo complessivo della mostra ti hanno fatto capire che qualcosa di divertente come una mostra d'arte potrebbe avere un grande impatto nella vita di chi è meno fortunato di noi. C'era totale libertà creativa per gli artisti di esprimersi e, come tali, i titoli dei capitoli per le pagine ricevute erano più che abbastanza eccitanti da instillare l'ispirazione per creare qualcosa di interessante.

AA Liza Grobler 72Opere a tecnica mista di Liza Grobler donate al "Broken Monsters Charity Art Show". Fotografia: Pixel Lounge.

Liza Grobler - artista visiva

Sono un grande fan del lavoro di Lauren Beukes. Le sue trame sono insolite, inquietanti e spaventose da morire! Evocano immagini visive vivide e inquietanti. In qualità di artista visivo, mi piace il funambolo giocoso tra realtà e fantasia, e i personaggi colorati che sono spesso contemporaneamente affascinanti e ripugnanti, specialmente l'assassino in Mostri spezzati. C'è molto spazio per una stratificazione giocosa di immagini e concetti, che ha portato ai miei due collage di media misti.

Questo è il secondo anno che ho partecipato a questa asta d'arte di beneficenza. Penso che sia un'idea fantastica combinare la letteratura e le arti visive, poiché noi, i creativi, siamo il carburante dell'immaginazione del Sud Africa. Quale modo migliore per investire nel nostro futuro se non regalare libri ai bambini.

AA Lauren Fowler piccola copia 72Opere di Lauren Fowler donate al "Broken Monsters Charity Art Show". Fotografia: Lauren Fowler.

Lauren Fowler - Graphic Designer, Illustrator e Thing Maker

La città in cui Mostri spezzati si svolge a Detroit. Per il mio pezzo di casa, ho creato una bellissima casa vittoriana con finestre oscurate per suggerire lo stato di abbandono di molte delle case di questa città fantasma. C'è anche un suggerimento per una forma di teschio con le finestre superiori che sono occhi, i denti delle finestre inferiori e il dettaglio sopra la porta, la cavità nasale. Questo riflette il tono macabro del libro. Il mio secondo e terzo pezzo sono i diamanti che cadono come pioggia da una nuvola e la raccolta di fogliame. In questi pezzi, il tono parla della natura e delle loro differenze, guardando da vicino il quotidiano e le differenze tra tutti noi.

Ho preso parte alla mostra "Shining Girls Charity Art Show" un paio di anni fa e sono tornata quest'anno perché Jacki e Lauren sono donne fantastiche, che fanno cose fantastiche. Mi piace anche che tutti i soldi vadano in beneficenza.