THAT_ART SPACE presenta 'FRESH', con Meghan McCarthy, Fanie Buys e Alex Kaczmarek

THAT_ART SPACE - CHE ART FAIRLo spazio espositivo pop-up di The Palms Center a Woodstock - presenta "FRESH", una mostra collettiva con il lavoro degli artisti emergenti di Cape Town Meghan McCarthy, Fanie Buys e Alex Kaczmarek.

FRESCO Meghan McCarthyIN SENSO ORARIO DA SINISTRA: Meghan McCarthy, Skateboard fondente in nero e oro (2015); articoli dal Ciotola volgare serie (2015) [DETTAGLIO]; articoli dal Ciotola volgare serie (2015). Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista.
Inaugurato il 17 ottobre 2015 alle 11, 'FRESH' presenta sculture in ceramica e una varietà di oggetti per la casa fatti a mano da McCarthy, oltre a dipinti di Buys e intricate stampe xilografiche di Kaczmarek.
Meghan McCarthy, autodidatta di Cape Town, unisce la sua passione per la ceramica, la scultura e il macabro nella sua serie "Keep It Grim", che presenta come parte di "FRESH".
McCarthy riporta la vita in una forma d'arte che, fino a poco tempo fa, si è in gran parte rassegnata a un'estetica decorativa e piacevole, traendo ispirazione dalla cultura del tatuaggio e dello skateboard. 'Keep It Grim' infonde al mondo della ceramica un sentimento punk misterioso e talvolta divertente, giocoso - con uno skateboard nero e oro che si fonde, teschi di animali in ceramica, piatti di schizzi di sangue, un assortimento di stoviglie maleducate conosciute come Ciotole volgari, oltre a violare i piatti di sushi di squalo.
Acquista regali La gente di George è così strana (2015) e Vivere a Rosebank ma sognando Rondebosch (entrambi 2015), un dipinto e una serie di litografie digitali che percorrono la distanza emotiva e fisica tra soggetto e oggetto nel contesto della sensibilità pittorica.
"La gente di George è così strana", afferma Buys, "Crescendo in una piccola città, ci si impiglia nella claustrofobia e nella sua ripetizione. È facile confondere la noia con la noia, o viceversa ... Stavo scoprendo i sobborghi meridionali, e così affascinato dal modo in cui sono così contenuti, comodi ... Queste opere per me sono un ritratto di un luogo e un sincero gesto di nostalgia. ”
Il lavoro di Alex Kaczmarek mira a mettere in discussione i vari modi in cui la femminilità è costruita nella società. La xilografia riduttiva presentata per questa mostra, intitolata ufficiosamente CUNT (2014), sovverte le belle linee di fusione tra il visibile e l'invisibile per rivelare una realtà più oscura e più ostile sotto strati di familiarità.
Sia Buys che Kaczmarek stanno attualmente laureando in Belle Arti presso la Michaelis School of Fine Art (UCT) di Città del Capo.
La mostra durerà fino al 14 novembre 2015.
Date: 17 ottobre - 14 novembre 2015
Orari di apertura: Mercoledì - venerdì 10: 00-16: 30
Sabato 10: 00-14: 00
(O su appuntamento)
Informazioni per la stampa: Per ulteriori informazioni, immagini o per organizzare interviste con gli organizzatori o gli artisti, si prega di contattare
Leigh Bassingthwaighte:
+27(0)21 465 9108
Leigh [at] artafricamagazine [dot] org
Alex Kaczmerak LAVOROAlex Kaczmarek, Senza titolo (CUNT) 2014, Incisione su legno su Munken pure. Immagini per gentile concessione dell'artista.
Fanie compra WORKSINISTRA A DESTRA: acquisto di fan, La gente di George è così strana (2015), Tecnica mista su tela; due litografie digitali della stessa edizione, Vivere a Rosebank ma sognando Rondebosch (2015) Monoprint su Munken Pure. Immagini per gentile concessione dell'artista.
Grazie grazie ai seguenti partner e sponsor:
SPONSOR FRESCO Web