Newsletter AA 03Mar16 TAF8

CHE ART FAIR 2016: cosa non lasciarsi sfuggire nell'ultimo fine settimana!

Non perdetevi il nostro entusiasmante programma del fine settimana finale a QUELLA FIERA D'ARTE 2016. I due eventi di arte interattiva consistono in un'installazione di Creatore bibliotecario Heath Nash e QUEL GRAFFITI WORKSHOP, uno sforzo di collaborazione tra That ART FAIR, artista di graffiti 3D locale Boeta Phyf e la Progetti giovanili dell'Istituto Salesiano. Ci sarà anche un'asta domenica alle 2:XNUMX; in palio saranno i cinque graffiti realizzati durante i laboratori, nonché le singole borse disegnate da noti artisti e designer.

Newsletter AA 03Mar16 TAF1Il "museo volante" di Heath Nash, come parte della comunità del Museo Aerosolar. Immagine concessa dall'artista.

Un membro attivo di Museo Aerosolar comunità, l'opera d'arte aerosolare di Nash è realizzata con sacchetti di plastica per aumentare la consapevolezza del nostro impatto umano sull'ambiente. Nell'ultima settimana, Nash ha allestito un negozio all'interno della fiera, invitando gli spettatori ad assumere un ruolo attivo nel processo creativo. “Mi piace che un oggetto così grande possa essere così facilmente trasportabile; che il processo per realizzarlo possa essere condiviso ",dice Nash.

In linea con questo spirito di pratica comune, il WORKSHOP DEI GRAFFITI, condotto da Boeta Phyf in collaborazione con QUELLA FIERA DELL'ARTE, costituirà una componente importante della fiera di quest'anno. Nel corso del fine settimana Phyf e quindici studenti dei Progetti Giovanili dell'Istituto Salesiano creeranno cinque caratteri lettera 2 x 1.5 m. Questi personaggi saranno venduti all'asta al miglior offerente domenica 6th Marcia con il ricavato destinato all'Istituto Salesiano. Nonostante l'importanza legata alle necessità economiche, lo scopo di questo laboratorio sarà quello di fornire agli studenti dell'Istituto Salesiano: un'iniziativa rivolta ai giovani a rischio di Cape Town - un'opportunità per lavorare a fianco di uno dei più celebri artisti di graffiti della città. Attraverso il coinvolgimento personale, questi workshop mirano a esporre gli studenti a un mondo alternativo di possibilità all'interno delle arti; un mondo che riconosce l'arte come strumento di cambiamento sociale, empowerment ed espressione.

Newsletter AA 03Mar16 TAF7I Progetti Giovanili dell'Istituto Salesiano in collaborazione con Ism-Skism. Foto: Nina Bekink.

"Questa fiera, più delle altre, è progettata per promuovere i giovani talenti, per farli crescere", nota l'analista culturale, scrittore ed educatore Ashraf Jamal. “Il laboratorio di graffiti che farai la prossima settimana, ad esempio, o il lavoro che arriva nello spazio! Tutti hanno bisogno di una piattaforma e di uno spazio in cui esprimersi. Penso che [in entrambe le edizioni] questo sia ciò che QUELLA FIERA DELL'ARTE cerca di fare. Il suo principio e il suo cuore sono al posto giusto, la chiave ora è la trazione. Sono le persone che comprano, le persone che incoraggiano e sostengono ...per costruire quegli spazi, costruire quelle opportunità, abbattere le barriere economiche, le barriere di classe e culturali e creare un mondo dell'arte veramente inclusivo. "

Newsletter AA 03Mar16 TAF6Boeta Phyf, schizzo del personaggio. Immagine concessa dall'artista.

Come evento, la fiera attira una vasta gamma di visitatori. L'anno scorso l'evento inaugurale di tre giorni ha attirato circa tremila persone di ogni estrazione sociale, con un discorso di apertura dell'ex giudice costituzionale Albie Sachs. A grande richiesta, l'edizione 2016 è stata prolungata su un periodo di diciannove giorni, con ben 165 candidature di artisti e gallerie di 21 paesi, incluso il Ghana; Mali; Senegal; Brasile; Etiopia; Egitto; Costa d'Avorio; Kenya; Sud Africa; Namibia; Angola; Mauritius e lontani come Canada, Germania e Dubai!

In qualità di archivio per la pratica artistica dall'Africa, la fiera ha fornito una piattaforma per gli artisti:sia locali che stranieri -impegnarsi con un mercato internazionale. L'opportunità di costruire relazioni, non solo tra di loro ma anche con una pletora di galleristi e collezionisti interessati può, per molti, fornire un piede necessario nella porta. "Quello che ho particolarmente apprezzato della fiera è il fatto che c'è un autentico tentativo di essere davvero inclusivi",disse Jamal. "Qui, bloccati nelle backwaters provinciali di Cape Town, non tendiamo a capire o cogliere la ricca complessità e diversità del lavoro che c'è là fuori ... È quello che amo di più, in termini di spazio, è vedere nomi che non saprei non riconoscere o incantare e guardare l'arte che mi è sembrata diversa. "

Newsletter AA 03Mar16 TAF8Bob Nosa Uwagboe, Il viaggio del pellegrino, 2015. Acrilico, tessuto, vetro, metallo su tela strutturata. 182.9 x 182.9 cm.

Tre di questi nomi; Joao Ghira Z (Moçambique), Bob Nosa Uwagboe e Yusuf Sediu Okus (Nigeria), esporranno per la prima volta questo fine settimana. Nonostante questi artisti si esercitino da anni, la loro comparsa sulla scena di Cape Town segna un'opportunità per la ricontestualizzazione delle narrazioni, un'opportunità di crescita. "Ho sempre trovato le parole [emergenti e affermate] molto strane perché sono consapevole dell'ossificazione e della tradizione."Per Jamal, “le cose migliori sono sempre le cose che stanno emergendo. Anche se si fa qualcosa da sempre, si trasforma ciò che si fa. "Sono opportunità come questa che consentiranno tali trasformazioni, non solo per gli artisti, ma anche per coloro che sono disposti a partecipare e impegnarsi con il loro lavoro.

In linea con l'etica della fiera, l'evento di quest'anno si è esteso oltre lo spazio del cubo bianco per includere una varietà di media alternativi; a partire dal SKATTIEl'influente installazione di moda e cultura e That ART BAR progettato da Laura Windvogel, al focus di fumetti curato da Su Opperman "Semblance / Geared". CHE FILM FOCUS, un'altra novità della fiera, ha fornito un programma cinematografico internazionale di una settimana in collaborazione con shnit International ShortFimFestival, Cinema del sole e Videobrasil. La fiera ha visto anche una vasta gamma di spettacoli, tra cui Invited Artist Emo de Medeiros' proiezione di Kaleta / Kaleta (istanza film solista # 1), Di Sue Pam-Grant ...essere lei ..., e quello di Chiro Nott Stazione Spaziale, un bizzarro percorso di putt-putt a nove buche che si è svolto in tutto il Centro.

Newsletter AA 03Mar16 TAF9Chiro Nott, vista dell'installazione Space Station al TAF 2016.

Unisciti a noi per un weekend ricco di arte, attività, musica e socializzazione. I direttori di Art Fair saranno a vostra disposizione per guidarvi attraverso la fiera e consigliarvi su eventuali acquisti adatti alle vostre tasche e ai vostri gusti. Il Palms Décor and Lifestyle Center ospiterà anche il suo settimanale Mercato a The Palms di sabato. Unisciti a noi domenica per il lancio ufficiale della scultura aerosolare di Nash e per vedere i fantastici risultati di QUEL GRAFITTI WORKSHOP!