Lotto 549 Irma Stern Reclinabile Nude Venduto R1 136 800

Strauss & Co stabilisce il nuovo record mondiale per la natura morta di Erik Laubscher

Un audace e colorato Natura morta con caffettiera e frutta di Erik Laubscher ha stabilito un nuovo record mondiale alla vendita dal vivo di Strauss & Co a Cape Town ieri sera, vendendo per R 2.273 milioni.

Lotto 605 Erik Laubscher Natura morta con caffettiera e frutta venduto R2 273Lotto 605. Erik Laubscher, Natura morta con caffettiera e frutta. Venduto: R2 273

"Erik Laubscher si sta affermando come una forza da non sottovalutare", ha affermato Frank Kilbourn, presidente di Strauss & Co. "Abbiamo venduto tre opere per un periodo di 46 anni, da una ricercata natura morta della Scuola di Parigi del 1952 a un magnifico Pomeriggio invernale, Overberg paesaggio del 1998. Due delle tre opere vendute a prezzi molto superiori alle loro stime più alte, il che è indice del forte appetito per Laubscher, un artista del Capo per eccellenza. "

Lotto 549 Irma Stern Reclinabile Nude Venduto R1 136 800Lotto 549. Irma Stern, Nudo disteso. Venduto R1 136 800.

Una carriera in ritardo Nudo disteso di Irma Stern del 1962 è stata la prima opera a superare il milione di rand, venduta per R1.136 milioni. Altre importanti opere vendute nella vendita serale includono quella di Gerard Sekoto Il portatore d'acqua dell'asino (circa 1939), dal periodo formativo di Sophiatown dell'artista che è stato venduto per R1.079 milioni, e di Alexis Preller L'Herald (1955), un intrigante collage di motivi egiziani e beninesi adagiato su un pannello del valore di 1.023 milioni di rupie.

Un altro artista del Capo che si è esibito bene è stato Peter Clarke, la cui tempera, Albero, Banca erosa e uccelli, Teslaarsdal (1959), venduto per R909 440. Il risultato principale è coerente con l'aumento di valore del lavoro di Clarke registrato nel 2017.

Lotto 584 Gerard Sekoto The Donkey Water Carrier Venduto R1 079Lotto 584. Gerard Sekoto, Il portatore d'acqua dell'asino. Venduto R1 079

In una vendita che generalmente favoriva gli acquirenti interessati a opere di fascia media, lotti di tendoni di Walter Battiss, Gregoire Boonzaier, Adolph Jentsch, William Kentridge, Maggie Laubser, Dylan Lewis, Robert Hodgins, Hugo Naudé, George Pemba, JH Pierneef, Gerard Sekoto, Cecil Skotnes e Jean Welz erano tutti entro o appena sopra le loro stime mediane.

Frank Kilbourn ha dichiarato: “Dopo l'eccezionale performance dello scorso anno, i 37.7 milioni di sterline che abbiamo ottenuto con la nostra vendita attuale sono un risultato solido. Con i R13.5 milioni generati alla nostra entusiasmante asta contemporanea due settimane fa, Strauss & Co ha venduto oltre R51 milioni quest'anno. Questo è un risultato molto soddisfacente dato il clima economico e sociale incerto ".

297 Un piatto giapponese Arita VOC blu e bianco, fine XVII secolo Venduto R17 511

Lotto 297. Piatto Arita VOC giapponese blu e bianco, fine XVII secolo. Venduto R17 511

La vendita di Strauss & Co al Vineyard Hotel è iniziata con due sessioni dedicate alle arti decorative, un'ampia categoria di lavori che comprende gioielli, argenteria, cristalleria, mobili e oggetti di vertice.

La vendita è iniziata con un'offerta entusiastica per 20 lotti composti da anelli d'oro georgiani e vittoriani dalla tenuta del tardo Vyvyan Myerson, uno dei massimi valutatori del Sud Africa e noto collezionista. Un anello Memento Mori georgiano in cristallo di rocca, smalto nero e oro del 1739 venduto per R62 524, più del doppio della stima più alta. Diciannove dei venti lotti offerti venduti, un risultato superlativo.

I gioielli di qualità hanno dimostrato il loro valore in tutto e per tutto, con pezzi degli anni '1970 particolarmente apprezzati. Un orologio da polso Piaget da donna in oro, diamanti e zaffiri venduto per R88 670.

I gioielli più venduti erano un 19th collana di diamanti del secolo scorso, diadema e aigrette disegnata da Falize, Parigi, venduta per R227 360, e collana in oro con tre file di catene a maglie intrecciate disegnate dall'artista Salvador Dalì per Piaget nel 1966, che ha recuperato R193 256.

Il lotto con le migliori prestazioni nelle arti decorative è stato un piatto giapponese VOC Arita blu e bianco che è stato venduto per R511 560, raddoppiando la stima alta. A 19th La libreria in mogano del secolo scorso ha ottenuto una sorpresa R272 832, un miglioramento di dieci volte rispetto alla stima più alta.

"Tutto ciò che ha a che fare con la biblioteca, compresa una serie di gradini in mogano e pelle metamorfica, una libreria in mogano George III e la scrivania complementare dei partner in mogano ha funzionato bene", ha affermato Vanessa Phillips, amministratore delegato di Strauss & Co e specialista in mobili , arti decorative e gioielli.

C'era un notevole interesse per una scultura in giada cinese raffigurante una mitica bestia sdraiata sormontata da un falco. L'intaglio in giada, tratto da una delle due collezioni messe in vendita, alla fine fu venduto per R193 256, quasi dieci volte la sua stima più alta.

“Collezioni per proprietario unico, come i 28 lotti di meravigliose incisioni in giada e 30 lotti di 19th e 20th le bottiglie da fiuto del secolo, suscitano sempre un notevole interesse, sia a livello locale che da parte degli acquirenti esteri. È stata una svendita di guanti bianchi sia per i pezzi di giada che per le bottiglie di tabacco da fiuto ", ha detto Phillips.

Ogni asta produce risultati che, sebbene difficilmente catturino i titoli dei giornali, parlano di entusiasmo da parte dei collezionisti e di rivalità per lotti unici. I lavori di Neville Lewis, Johannes Meintjes, Gladys Mgudlandlu e Maud Sumner hanno tutti attirato offerte entusiastiche durante la prima sessione di vendita serale, gestita dall'amministratore delegato di Strauss & Co, Bina Genovese.

Meintjes, un altro artista del Capo che ha beneficiato del sostegno locale, si è comportato eccezionalmente bene, con dipinti realizzati tra il 1947 e il 1973 tutti venduti a prezzi ben al di sopra delle loro stime elevate. Il primo lavoro, Piombo (1947), ha ottenuto R227 360, mentre Villaggio con donna (1963) e Bollitore con rami secchi (1973) venduti rispettivamente per R136 416 e R147 784 - tutti allo stesso offerente nella stanza.

Quattro offerenti telefonici hanno gareggiato per l'affascinante scena da spiaggia dell'età del jazz di Lewis, Sulla spiaggia (1924), venduto per R125 048, cinque volte la sua stima. L'espressionista cult di Cape Gladys Mgudlandlu ha registrato un risultato piacevole quando il suo vivido guazzo su carta, Bestiame (1970), venduto per R181 888, un duplice miglioramento rispetto alla stima elevata.

La vendita di fine estate ha raggiunto R37.7 milioni di vendite con un valore di sell-through dell'80% per pittura e scultura.

Richieste stampa
Bina Genovese
083 680 9944 | bina@straussart.co.za)

IMMAGINE IN CARATTERE: Lotto 549. Irma Stern, Nudo disteso. Venduto R1 136 800.