Triennale di Stellenbosch per mostrare la migliore arte africana contemporanea

La Triennale di Stellenbosch è un evento emozionante, diverso da qualsiasi altra cosa vista prima nel Capo Occidentale, che presenta oltre 50 artisti africani accuratamente selezionati che si riuniscono per mostrare il loro lavoro in una varietà di mostre che sono ospitate in luoghi in tutta la città. L'accesso a tutte le mostre è gratuito, rendendolo accessibile a chiunque e a tutti

I grandi nomi si uniscono
I venti maggiori artisti contemporanei africani che esporranno come parte di The Curators Exhibition, che sarà ospitato nel Woodmill e nella zona circostante, includono:

Bronwyn Katz, (Sudafrica), Donna Kukama, (Sudafrica), Euridice Kala aka Zaituna Kala, (Mozambico), Hellen Nabukenya, Kampala (Uganda), Ibrahim Mahama, (Ghana), Igshaan Adams, (Sudafrica), Kaloki Nyamai, (Kenya), Kelvin Haizel, (Ghana), Kivu Ruhorahoza (Ruanda), Mongezi Ncaphayi, (Sudafrica), Nástio Mosquito (Angola), Patrick Bongoy, (RD Congo), Reshma Chhiba, (Sudafrica), Ronald Muchatuta (Zimbabwe), Sethembile Msezane, (Sud Africa), Stacey Gillian Abe, Kampala (Uganda), Tracey Naa Koshie Thompson (Ghana), Victor Ehikhamenor, (Nigeria), Wura-Natasha Ogunji, (Nigeria) e Zyma Amien, (Sud Africa).

Tutti questi artisti sono di fama internazionale, con il loro lavoro ospitato in musei, curato in biennali e trovato in importanti collezioni private in tutto il mondo.

Artisti emergenti in mostra

Oltre a The Curators Exhibition, dieci artisti emergenti e collettivi d'arte da tenere d'occhio sono stati selezionati per prendere parte a un'entusiasmante mostra intitolata "On The Cusp", che è una parte centrale della Triennale e sarà ospitata presso Distell's Libertas Parva (Little Libertas), in Dorp Street a Stellenbosch.

Questi artisti includono Aaron Samuel Mulenga (Zambia), Agnes Waruguru (Kenya), Asafo Black Artist Collective (Ghana), Canon Rumanzi (Uganda), Indira Mateta (Angola), Lazaro Samuel (Tanzania), Malebona Maphutse (Sudafrica), Simnikiwe Buhlungu (Sudafrica) e Valerie Fab-Uche (Nigeria).

Arti performative in offerta ai visitatori

Oltre all'arte visiva offerta, i visitatori della Triennale 2020 di Stellenbosch possono anche aspettarsi un programma di performance - "Embodied" - che include musica, film e teatro, oltre a conferenze e presentazioni.

La straordinaria collezione di talenti artistici presenti alla Stellenbosch Triennale 2020 riunirà una gamma di medium e generi artistici in un evento progettato per creare, giocare, immaginare, guarire e ispirare. A cura di Khanyisile Mbongwa (The Curators 'Exhibition) con il co-curatore Bernard Akoi-Jackson (On The Cusp), la Stellenbosch Triennale 2020 nasce da un'idea di Stellenbosch Outdoor Sculpture Trust, una NPO finanziata privatamente fondata nel 2012 con la missione di portare arte contemporanea e esperienze artistiche a un vasto pubblico attraverso mostre pubbliche gratuite. Il tema della Triennale di Stellenbosch 2020 è "Domani saremo di più".

Stellenbosch è rinomata a livello internazionale per le sue bellezze naturali, storia, cultura, vino e istituzioni educative che l'hanno resa una delle principali destinazioni del Sudafrica. Ora, questa città storica rinascerà come città creativa.

Dall'11 febbraio al 30 aprile 2020, i visitatori della storica città di Stellenbosch avranno la rara opportunità di vedere alcune delle migliori opere d'arte contemporanea di tutto il continente africano assolutamente gratuite.

Per ulteriori informazioni sulla visita della Triennale di Stellenbosch www.stellenboschtriennale.com.