Thembi Mthembu, Senzeni Na, 2019. Tutte le immagini per gentile concessione degli artisti e ANON ..

RISE: gli artisti si uniscono contro la violenza di genere

Una mostra collettiva di oltre 50 artisti, fotografi, poeti, attivisti e manifestanti uniti nella solidarietà per 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere

Thembi Mthembu, Senzeni Na, 2019. Tutte le immagini per gentile concessione degli artisti e ANON ..Thembi Mthembu, Senzeni Na, 2019. Tutte le immagini per gentile concessione degli artisti e ANON ..

ANON. presenterà una mostra d'arte pop-up, intitolata "RISE", che include nuovi lavori di dieci artisti aggiunti alla lista di oltre 40 artisti, fotografi e poeti.

16 giorni di attivismo contro la violenza di genere è una campagna internazionale per sfidare la violenza contro donne e ragazze. La campagna si svolge ogni anno dal 25 novembre, la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, fino al 10 dicembre, Giornata internazionale dei diritti umani.

I proventi delle vendite d'arte vengono donati a Nonceba.org, un'organizzazione a Khayelitsha che svolge un importante lavoro di riabilitazione di donne e bambini sopravvissuti ad abusi sessuali. Puoi supportare questa importante causa di ordinare opere d'arte e stampe online o donando direttamente all'organizzazione.

Artisti in vetrina:

Mariette Momberg (copertina), Carin Bester, Lindeka Qampi, Kilmany-Jo Liversage, Grace Cross, Kathryn Harmer Fox, Thembi Mthembu, Nicky Newman, Ellena Lourens, Andy Mason (ND Mazin), Mareli Esterhuizen, Mariëtte Kotzé, Driekie van Wyk , Pony of the Sea (Katya Wagner), Adele van Heerden, Alka Dass, Alyssa Smith (OFYT), Amy Simons, Jabu Nadia Newman, Ayanda Ndamane, Bianca Oosthuizen, Caitlin Montague e Natasha Liow (We See You), Cathy Rogers, Conform, Gabriela Charlotte, Ivan Smith, Kimon Bisogno, Lauren LaRouge, Leah Mann, Lizzy Muholi, Mary Wiggill, Masechaba Khoza, Meagan Meredith, Mercury Duma, Michael Chandler, Mia Holmberg Karlsson, Mishal Weston, Mishka Coopoosammy, Nicole Gibbons, Osamah Atif , Pia Truscott, Richard Winter, Sarah Jayne Fell, SistaazHood / Jan Hoek / Duran Lantink, Sinovuyo Matolengwe, Sophie Cope, Tabitha Guy, Temweka Chirwa, Xanthe Scout e Yashmeen Khan.

Kilmany-Jo Liversage, # SAYHER1019, 2019.Kilmany-Jo Liversage, # SAYHER1019, 2019.

"Per gran parte della storia, Anonymous era una donna" - Virginia Woolf

Presentazione di ANON.

ANON. è un nuovo concept di galleria contemporanea ideato, curato e prodotto da Sarah Jayne Fell. Uno spazio democratico per condividere e sperimentare l'arte oltre quattro mura non limitato a un luogo o formato, ANON. è progettato come una galleria pop-up che vive sia tangibilmente nello spazio fisico per un periodo di tempo limitato, sia virtualmente online (Instagram @anonpopup), accessibile per una durata indeterminata come un corpo di lavoro in crescita e illimitato.

La mostra di debutto di ANON., Che si è svolta a febbraio 2019, è stata una mostra collettiva curata che ha incarnato la citazione di Virginia Woolf che ha ispirato il nome. (In effetti, la citazione completa e originale recita: "Mi azzarderei a indovinare che Anon, che ha scritto così tante poesie senza firmarle, fosse spesso una donna." lo spettacolo non è limitato all'arte da parte delle donne, né è un tentativo di prestare un servizio labiale a una nozione semplicistica di "femminismo" (o, lavaggio del rosa).

Grace Cross, Atlas is a Woman II, 2019.Grace Cross, Atlas è una donna II, 2019.

ANON. si tratta di dare una voce a chi non ha voce, un nome a chi non ha nome. Si tratta di celebrare l'espressione creativa e incoraggiarla come un diritto e bisogno umano fondamentale. L'espressione artistica è al tempo stesso libera e definita, personale e universale, terapeutica e comunicativa, interna ed esterna, emotiva e fisica, connettiva e introspettiva, intellettuale e istintiva, sconfinante e definitiva, una spinta e una trazione; estremamente vulnerabile eppure così liberatorio. Sono la complessità e la tensione in queste dinamiche che lo rendono così semplice e chiaro: è imperativo per ognuno di noi esprimersi e avere lo spazio per farlo.

'RISE' avrà luogo a Long on 44 a Cape Town per 16 giorni di attivismo contro la violenza di genere. La mostra durerà tutti i giorni dal 25 novembre fino al 10 dicembre, con una serata aperta giovedì 5 dicembre.