Michel Nachef

Una celebrazione della fotografia ritorna a Marrakech

Dopo una prima edizione di successo, "Les Rencontres de Ia photographie # Marrakesh 2019" torna a Ochre City dal 14 al 20 ottobre

Ahwando, Ishola Akpo, 2017. Stampa a pigmenti su carta di cotone baryta accoppiata con alluminio. Tutte le immagini per gentile concessione degli artisti e RENCONTRES DE LA PHOTOGRAPHIE # MARRAKECH.Ishola Akpo, Ahwando, 2017. Stampa a pigmenti su carta di cotone baryta legata con alluminio. Tutte le immagini per gentile concessione degli artisti e RENCONTRES DE LA PHOTOGRAPHIE # MARRAKECH.

incontros e Culintornol Exil cambiamento

Questa edizione di Rencontres è una piattaforma di scambio tra artisti di diversa estrazione culturale, tutti incentrati sulla fotografia. Artisti provenienti da Maghreb, Africa, Asia e oltre sono stati invitati a partecipare alle numerose mostre, proiezioni, workshop e conferenze che compongono l'evento.

Con la scoperta di una nuova espressione culturale in mente, ogni edizione presenta artisti provenienti da un paese ospite e quest'anno i riflettori sono puntati sul Giappone, con il sostegno del Dipartimento giapponese degli affari culturali. La carta bianca è stata affidata a Miki Nitadori, artista di origine giapponese, che ha selezionato il lavoro di sei fotografi contemporanei di fama internazionale. Insieme, afferma, rappresentano "il grande potenziale della fotografia contemporanea" e la sua selezione consentirà al pubblico di scoprire il lavoro di questi artisti e di dialogare con loro. Yuji Hamada, Kitano Ken, Oshima Naruki, Yuki Onodera e Kazuyoshi Usui saranno presenti a Marrakech, insieme alle opere di Risaku Suzuki. Sarà un'opportunità per vedere la fotografia giapponese contemporanea sotto una nuova luce e promuovere un dialogo significativo tra artisti di tutto il mondo.

Kazuyoshi Usui, Showa 88, 2011.Kazuyoshi Usui, Showa 88, 2011.

Un programma ricco e molto vario consentirà al pubblico di considerare l'arte della fotografia non solo come mezzo di espressione, ma anche come mezzo per facilitare lo scambio culturale tra diverse popolazioni. Allo stesso tempo, Marrakech sarà sotto i riflettori, con il suo patrimonio culturale, la sua espressione creativa e il dinamismo della sua scena culturale. Durante questi Rencontres, Marrakech diventerà un luogo di incontro per il dialogo attorno all'immagine.

Con la sua diversa espressione artistica, lo spirito aperto e il desiderio di scambio culturale, nonché un programma completo di proiezioni, mostre, recensioni di portfolio e sessioni professionali in un'atmosfera conviviale, il Rencontres prenderà il suo posto accanto ad altri più grandi festival di fotografia internazionali. Per tutta la settimana, Rencontres intende sia mostrare l'eccellenza artistica sia offrire a artisti, visitatori e un pubblico culturalmente impegnato il tempo di riflettere ed esprimersi. Tutto ciò, con l'obiettivo di supportare i fotografi emergenti in generale, e quelli provenienti dall'Africa e dal Marocco in particolare, offrendo a questi artisti una piattaforma internazionale per il loro lavoro.

ISPIRANDO FOTOGRAFIA EMERGENTE

La fotografia di Rencontres de Ia # Marrakesh 2019 è stata creata su iniziativa di Abdellah Oustad, direttore artistico di IN SITU, ad Arles, ed è organizzata da Cultures Nomades Productions e Voies Plurielles. L'obiettivo di Oustad è quello di creare un evento distintivo attorno all'ottava arte a Marrakesh, la città ocra. Al centro di questa impresa c'è il desiderio di condividere la sua passione con un pubblico più vasto, di rendere la cultura dell'immagine accessibile a tutti e di promuovere fotografi emergenti dal Marocco e dall'Africa.

Alex Neumann, Das 08.Alex Neumann, Il 08o.

Inaugurata nel 2016, in collaborazione con la Biennale di Arte Contemporanea di Marrakech, che ha sponsorizzato e lanciato l'iniziativa, la prima edizione è stata un successo clamoroso. Quest'anno, nella sua seconda iterazione, l'evento è diventato un'entità indipendente, con un ambito ampliato. Dal 14 al 20 ottobre, diverse località chiave di Marrakech saranno animate da un nuovo importante evento culturale che si estende oltre i confini culturali e geografici.

Tutti gli eventi saranno accessibili al pubblico e completamente gratuiti, grazie al supporto di partner e volontari.

UNA PANORAMICA SUL RENCONTRES DE LA PHOTOGRAPHIE 2019

  • Circa 60 fotografi internazionali (compresi quelli africani)
  • Paese ospite: Giappone
  • 10 esperti internazionali che effettueranno revisioni del portafoglio
  • 4 spazi espositivi, 3 aperture
  • 5 conferenze
  • 3 notti di proiezioni fotografiche su larga scala
  • Un'atmosfera conviviale e festosa per tutta la settimana
Mireille Loup, Homme fumant une cigarette, 2019.Mireille Loup, Homme fumant une cigarette, 2019.