Cigno di Peter Anders: un libro e una festa

Positions, un nuovo libro che profila un gruppo eterogeneo di professionisti creativi locali, è il cigno di Peter Anders del Goethe Institute prima di partire per la Cina

Posizioni: artisti contemporanei in Sudafrica, immagini / articoli di Jacana / Goethe-Institut, 2010 JOHANNESBURG,
17 novembre 2010 - Peter Anders, il capo energico dei programmi per i sub-sahariani
L'Africa nell'ufficio di Johannesburg del Goethe Institute partirà
Il Sudafrica alla fine dell'anno assumerà un nuovo appuntamento come Paese
direttore delle operazioni dell'istituzione culturale tedesca senza scopo di lucro in Cina, sebbene
non prima di celebrare il suo mandato a livello locale con un contributo finale al
paesaggio culturale locale.

Posizioni: artisti contemporanei nel sud
L'Africa è una nuova 296 pagine
libro a colori pubblicato congiuntamente da Anders, uno staff del Goethe Institute
dal 1990 e Mail & Guardian
direttore artistico Matthew Krouse.

Il libro profila una varietà di artisti, scrittori,
coreografi, fotografi e musicisti, la sua gamma produttivamente dissonante
tra cui approfondimenti sul fumettista Zapiro, coreografo Robyn Orlin, teatro
il regista Brett Bailey, il drammaturgo e regista Mpumulelo Paul Grootboom, urbano
il geografo Ismail Farouk e il poeta Lesego Rampolokeng.

"Prodotto in
dialogo diretto con giornalisti e scienziati culturali dei rispettivi
scene d'arte, sviluppi all'interno dei flashpoint culturali di oggi sono illuminati
interviste, ritratti e saggi ", recita una dichiarazione rilasciata da Jacana Media,
co-editore del libro con il Goethe Institute. ”In tutto, il
l'attenzione è rivolta alle prospettive individuali degli artisti, non teoriche o storiche
concetti, con i loro approcci specifici e le diverse forme di espressione che
dare un'idea delle questioni urgenti della società sudafricana, mostrando come
l'arte politica è posizionata nell'era post-apartheid. "

Posizioni anche
include due recenti vincitori del Standard Bank Young Artist Award, Michael McGarry,
la cui premiazione è Endgame
attualmente in tournée nel paese, oltre al vincitore del 2011 di questo premio, scultore
Nandipha Mntambo (recentemente notato su e.tv). La copertina del libro presenta Kudzanai
Fotografia di Chiurai del 2009, The Black
Presidente, mostrato per la prima volta alla filiale di Goodman alla Cape Town in inverno
2009.

Demolizione del muro del Goethe Institute a Johannesburg, 9 novembre 2009. Foto: Goethe Institute Durante il suo mandato in Sudafrica, Anders aveva una personalità distintiva, riposizionando il Goethe Institute come agente dinamico all'interno del
settore culturale, non singolarmente come finanziatore ma anche come creatore di creatività
progetti. Le iniziative chiave promosse da Anders includono l'istituzione di Goethe on Main, uno spazio di progetto nel
Arts on Main recint nel centro di Johannesburg.

“Per noi
è importante non influenzare il contenuto o manipolare il risultato facilitando
risorse finanziarie ", riflette Anders in un contributo a Art South Africa, pubblicato a marzo
2010. “Quindi, una giuria indipendente di professionisti e artisti d'arte locali seleziona
progetti; mentre si concentra su un ampio tema generato con discorsi artistici in
mente, i singoli progetti rimangono diversi. "

Ha anche
ha curato un progetto innovativo di un mese in occasione del ventesimo anniversario dell'autunno
del muro di Berlino. Ospitato presso gli uffici Parkwood del Goethe Institute, Cracking Walls includeva un internazionale
simposio, con presentazioni di artisti e scrittori locali e tedeschi in visita.
Il progetto è culminato in un potente atto simbolico: la demolizione
della parete perimetrale del Goethe Institute.

Anders segnerà
il prossimo lancio di Posizioni con una festa
settimana (martedì 23 novembre) presso lo studio privato, uno spazio artistico multiuso situato
al 19 ° piano del Lister Building in 195 Jeppe Street,
Johannesburg.

Guarda il
lancia l'invito qui.
RSVP ad Amy Flatau>.

Dichiarazione di
interesse: l'autore di questo articolo ha contribuito con un saggio sul fotografo Guy
Fino a posizioni