PEEKABOO - Sudafrica attuale

Negli ultimi quindici anni il Sudafrica si è sviluppato in un importante centro di arte contemporanea, con numerosi artisti alla ribalta internazionale. Peekaboo è la prima grande rivista finlandese sugli artisti e sui temi dell'arte contemporanea sudafricana.

20 agosto 2010 - 16 gennaio 2011

Il tema chiave condiviso dagli artisti in primo piano è la società in costante stato di flusso. L'apartheid è stato abolito nel 1994, ma le sue cicatrici sono ancora
visibile. Oltre ai traumi storici, gli artisti si occupano dell'attuale insicurezza, del mutato ruolo della religione e del
possibilità offerte da nuovi tipi di identità. Alcuni lavori esplorano
esperienze personali e altri commentano brutalmente o poeticamente sul
realtà circostante, a volte usando umorismo o satira. La storia di
L'arte europea e la vita moderna in Sudafrica convergono inaspettatamente
modi.
Lo spettacolo comprende 20 artisti: Jane Alexander, Roger Ballen, Conrad Botes, Wim Botha, Hasan
& Husain Essop, Pieter Hugo, Lunga Kama, Anton Kannemeyer, William
Kentridge, Lawrence Lemaoana, Nandipha Mntambo, Zanele Muholi, Daniel
Naudé, Claudette Schreuders, Johannes Segogela, Penny Siopis, Mikhael
Subotzky, Nontsikelelo Veleko, Diane Victor.

Peekaboo è prodotto e curato dal Museo d'Arte di Helsinki.

Oltre agli artisti, i partner sudafricani di questa impresa sono la Goodman Gallery, la Michael Stevenson Gallery e la

Galleria Brodie / Stevenson.