STORIA Vincitore del premio Njideka Akunyili

Njideka Akunyili Crosby vince il prestigioso premio Smithsonian American Art Museum 2014

Giovane artista nigeriano, Njideka Akunyili Crosby, diventa l'undicesima persona a vincere il 11 Smithsonisan American Art MuseumPremio James Dicke per l'artista contemporaneo.

STORIA Vincitore del premio Njideka Akunyili
DA SINISTRA A DESTRA: Ajideka Akunyili Crosby, "I belli non sono ancora nati" potrebbe non essere vero per molto più tempo. 2013. Acrilico e transfer su carta. L'artista nel suo studio, fonte immagine: chikaoduahblog.com
Il prestigioso artista contemporaneo del museo premio è stata fondata nel 2001 per riconoscere un artista di età inferiore ai 50 anni che ha prodotto un corpus significativo di opere e dimostra costantemente una creatività eccezionale. I precedenti vincitori di questo premio includono Pierre Huyghe; Mark Dion; Jessica Stockholder; Andrea Zittel; Kara Walker; Rirkrit Tiravanija e Jorge Pardo.
Akunyili Crosby è stato selezionato da un gruppo di giurati indipendente che ha scritto nella loro decisione,
"I suoi dipinti audaci ma intimi sono tra i lavori più visivamente, concettualmente e tecnicamente eccitanti realizzati oggi."

Anche Akunyili Crosby è stato selezionato per il Nuova Triennale del Museo, Surround Audience, a cura di Lauren Cornell e Ryan Trecartin che aprirà a New York il 25 febbraio e proseguirà fino al 24 maggio 2015.

Informati da fonti storiche e letterarie dell'arte, le opere complesse e stratificate di Akunyili Crosby riflettono l'identità transculturale contemporanea. Combinando disegno, pittura e collage su carta, le composizioni figurative su larga scala di Akunyili Crosby sono tratte dai ricordi e dalle esperienze dell'artista. Usa il linguaggio visivo e le tradizioni ereditate della pittura occidentale accademica classica, in particolare il ritratto e la natura morta. I personaggi e le scene di Akunyili Crosby, tuttavia, occupano la zona liminale e intermedia che il teorico postcoloniale Homi K. Bhabha definisce "il terzo spazio", un punto di sovrapposizione, fusione e mescolanza di influenze culturali specifiche delle comunità della diaspora.

Njideka Akunyili Crosby nwantiniti 2012
SOPRA: Njideka Akunyili Crosby, Nwantinti. 2012. Acrilico, carboncino, matita colorata, collage e trasferibili Xerox su carta.
Akunyili Crosby è nata a Enugu, in Nigeria nel 1983, dove ha vissuto fino all'età di sedici anni. Nel 1999 si è trasferita negli Stati Uniti. La sua identità culturale combina forti attaccamenti al paese in cui è nata e alla sua casa adottiva. Questo senso ibrido di sé si riflette nel suo lavoro che è popolato di immagini di familiari e amici in scenari con dettagli derivati ​​dalle esperienze domestiche quotidiane in Nigeria e in America. Questi includono ricordi degli anni formativi della sua educazione, così come relazioni ed esperienze più recenti. Il suo lavoro presenta spesso un elemento di autoritratto, come in una serie di scene intime dell'artista con suo marito realizzate nei primi anni del loro matrimonio.

Il suo lavoro è nelle collezioni di importanti musei tra cui la Yale University Art Gallery, il San Francisco Museum of Modern Art, la Pennsylvania Academy of the Fine Arts, The Studio Museum in Harlem, The Nasher Museum of Art alla Duke University e Tate. Akunyili Crosby attualmente vive e lavora a Los Angeles. Di recente ha partecipato a Draped Down presso lo Studio Museum di Harlem, New York e Sound Vision al Nasher Museum of Art della Duke University, Durham, North Carolina.