Nuovo libro su Marlene Dumas

Nata a Cape Town, in Sudafrica, nel 1953, Dumas vive ad Amsterdam dal 1976. Sebbene la sua arte si sia sviluppata durante un periodo caratterizzato dal concettualismo e dal neoespressionismo, ha orientato il suo percorso tra i due.

Carica emotiva dei suoi dipinti e contenuto personale
servono da contrappunto a una presentazione quasi clinica della figura
- in genere ritagliata e centrata su un terreno indefinito - proprio come
le sue energiche pennellate riproducono le sue immagini spassionate della fonte,
che vanno dai ritagli di giornale alle polaroid.
Dumas ha esposto a livello internazionale dalla fine degli anni '1970 e le sue opere
è stato oggetto di importanti mostre personali in musei come il
Tate Gallery di Londra (1996), Centre Pompidou di Parigi (2001) e
il Museum of Modern Art di New York (2008). È stato anche presentato
in tutto il mondo in grandi mostre collettive come Documenta (1982,
1992) e biennali a Sydney (1984, 2000), San Paolo (1985),
Johannesburg (1995), Venezia (1995, 2003, 2005) e Shanghai (2000).
Nel SURVEY il critico d'arte olandese Dominic van den Boogerd
esamina il lavoro di Dumas in relazione a una serie di lasciti concettuali in Italia
raffigurazioni della figura umana. Per l'artista INTERVISTA a New York
Barbara Bloom discute con Dumas questioni che vanno dall'intellettuale
processo alla rappresentazione di sé nell'arte. Giornalista ed ex
Il direttore di Vogue Italia Mariuccia Casadio guarda il dipinto Josephine
(1997) in FOCUS, riflettendo sull'eredità iconica del suo soggetto,
Josephine Baker. Per la sua SCELTA DELL'ARTISTA Dumas ha selezionato due
autori: Oscar Wilde, la cui storia ha ispirato "Il pescatore e la sua anima"
le prime serie di opere dell'artista sul tema delle sirene; e Jean
Genet, la cui autobiografia Le Journal du Voleur (1949, trans. Thief's Journal,
1964) trova bellezza trasgressiva negli inferi criminali. Marlene
Dumas ha spesso recitato come portavoce del suo lavoro e di ARTIST'S
WRITINGS contiene molti testi fondamentali sulla sua stessa arte
meditazioni sull'amore, la religione, la politica e una discussione su Goya
dipinto The Fates. L'AGGIORNAMENTO di Ilaria Bonacossa fornisce a
panoramica completa dei recenti dipinti e disegni di Dumas, grafici
temi in ogni corpo di lavoro successivo dal 1999 ad oggi.