Mzansi per sho al Franschhoek Literary Festival

L'obiettivo principale del Festival letterario di Franschhoek negli ultimi cinque anni è stato dedicato a autori e storie sudafricani. Quest'anno, molti degli eventi in programma coprono diverse dimensioni della vita locale.

Dal comunicato stampa:

“Peter Godwin (The Fear), James Clelland (Deeper Than Colour) e Jacques Pauw (Little Ice Cream Boy) ci riportano ai brutti tempi della recente storia dell'Africa meridionale a Bush Wars, condotta dall'ex giornalista politico e autore Edyth Bulbring. In Letters to South Africa (il titolo di un recente libro Umuzi) il professore inglese Stellenbosch Leon de Kock e alcuni dei poeti e rapper inclusi nel libro discutono ed eseguono le loro versioni sudafricane del famoso poema Letter to America di Allan Ginsberg. Nel 1994 And All That Peter Harris (Nascita), Carmel Rickard (Grazie, Giudice Mostert) e Jonny Steinberg (Piccola Liberia) racconteranno storie sul dietro le quinte della preparazione alle nostre prime elezioni democratiche, con John Maytham in la sedia. Durbs by the Sea ha gli scrittori eThekwini Imraan Coovadia (High Low In Between), Barbara Trapido (Frankie & Stankie) e Shubnum Khan (Onion Tears) che parlano con il satirico Ndumiso Ngcobo (Alcuni dei miei migliori amici sono bianchi) dei loro legami con il loro indiano Città natale dell'oceano. Stando con gli squali, Lindy Stiebel dell'Università di KwaZulu Natal presenterà due discorsi gratuiti sui KZN Literary Trails, di cui è coordinatrice. Nello scrivere Madiba Tim Couzens (coordinatore del redattore di Conversations With Myself), Anna Trapido (Hunger for Freedom) e Mike Nicol (Mandela: the Authorized Portrait) discutono delle sfide della scrittura e del confronto degli scritti della nostra icona mondiale Nelson Mandela, presieduta da Max du Preez che sta scrivendo la Rough Guide. Press Freedom - The Write to Know tratterà uno degli argomenti più importanti di SA, con Carmel Rickard (grazie, giudice Mostert), Pearlie Joubert (ex giornalista di Mail & Guardian e ora libero professionista) ed ex-montatore del Sunday Times Mondli Makhanya al media man Justice Malala. Mzansi significa il nostro posto, il nostro paese, la nostra nazione o cosa? Karabo Kgoleng lancerà fuori il concetto di Mzansi domenica mattina con Khaya Dlanga (nel mio parere arrogante), Sifiso Mzobe (Young Blood) e Max du Preez (Pale Native). A Oh Cape Town! My Cape Town! i romanzieri Rayda Jacobs (Joonie) e Henrietta Rose-Innes (Homing) e il poeta Gus Ferguson parlano con Karin Schimke di come catturare la Madre Città e le sue debolezze ... Il FLF viene presentato in associazione con Porcupine Ridge Wines e Sunday Times, e viene ulteriormente realizzato possibile grazie alla generosità dei proprietari di pensioni e lavoratori volontari di Franschhoek che danno il loro tempo e le loro energie per renderlo un evento da ricordare. I proventi del biglietto e altre donazioni vanno al fondo della biblioteca FLF. L'intero programma FLF è disponibile su www.flf.co.za. Le prenotazioni sono aperte e i biglietti possono essere prenotati su www.webtickets.co.za. I prezzi dei biglietti rimangono invariati a R60 per evento, se non diversamente indicato. "