L'arte africana moderna e contemporanea ritorna a Londra

Sotheby's Sale ritorna per la sua quarta stagione consecutiva il 2 aprile 2019

Marzo 2019, Londra: Ad aprile, la vendita dedicata di arte africana moderna e contemporanea di Sotheby tornerà a Londra per la quarta stagione consecutiva.

Dall'inaugurazione della serie nel 2017, le vendite di Sotheby nella categoria hanno raggiunto cinquanta record mondiali, sostenendo il lavoro di artisti di tutta la diaspora africana e sottolineando il crescente interesse globale.

William Kentridge / Testa (arancione) / £ 30,000-50,000 / Copyright: The ArtistWilliam Kentridge, Testa (arancione). £ 30,000-50,000. Copyright: The Artist

Il mercato internazionale per l'arte africana moderna e contemporanea si sta sicuramente riscaldando, con conversazioni entusiasmanti che si stanno accendendo in tutto il campo, alimentate da pietre miliari tra cui l'apertura del Zeitz Museum of Contemporary African Art e la Norval Foundation a Città del Capo, crescita di fiere d'arte internazionali come 1-54 Contemporary African Art Fair a Londra, New York e Marrakech, Art X Lagos e, naturalmente, l'attesissimo padiglione del Ghana alla Biennale di Venezia di quest'anno. L'ingresso nel campo di Sotheby attesta ulteriormente la posizione dell'arte africana moderna e contemporanea nel mercato globale.

Le vendite della scorsa stagione da Sotheby's sono ammontate a £ 2.3 milioni ($ 3 milioni) e hanno attirato collezionisti da 20 paesi diversi. Le vendite del 2018 hanno visto ottimi risultati per artisti affermati tra cui Ben Enwonwu (Ballerino di Obitun; £ 187,500 / $ 265,744) e El Anatsui (Tagomizor; £ 670,000 / $ 883,730) a stelle nascenti come Eddy Kamuanga Ilunga, a soli 27 anni, il cui Mangbetu è salito a cinque volte sopra la stima alta pre-vendita (£ 65,000 / $ 92,124).

La mostra e la vendita pubblica di quest'anno includeranno una raccolta accuratamente curata di dipinti, fotografie, disegni e sculture provenienti da tutto il continente africano. Testimoniando in prima persona la crescita della domanda, del pubblico e della varietà di opere, il capo dipartimento Sotheby's Hannah O'Leary afferma:

“Quando si parla di arte contemporanea, le persone sono sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, una richiesta che si presta assolutamente a questo genere. Con oltre 16 paesi, un caleidoscopio di culture e temi e comprendente le opere di artisti affermati ed emergenti, la nostra asta d'arte moderna e contemporanea africana rimane una delle vendite più interessanti, innovative e rilevanti sul mercato oggi.

L'arte africana ha subito una sorta di rinascimento negli ultimi dieci anni, segnalato da un rapido sviluppo dell'interesse dei collezionisti di tutto il mondo. Infatti, il 26% degli acquirenti nella vendita dell'anno scorso proveniva dal continente africano, ma la base di collezionisti di categorie copre Asia, Europa, Australasia e Nord America, ed è fantastico vedere artisti africani che salgono in prima linea nelle collezioni internazionali, sia private che pubbliche .

Questo è, quindi, un momento incredibilmente emozionante per confrontarsi con l'arte africana moderna e contemporanea, e rimangono alcune allettanti opportunità per i collezionisti di essere coinvolti. Le nostre funzioni di vendita funzionano con alcuni dei più grandi nomi del settore a prezzi convenienti, ma, man mano che queste opere diventano sempre più richieste, è improbabile che rimangano così a lungo. Se sei a Londra questo aprile, assicurati di visitare la mostra: c'è davvero qualcosa che tutti possono vedere ”

CARATTERISTICHE DI VENDITA

El Anatsui / Zebra Crossing 2 / £ 550,000 - 750,000 / Copyright: The ArtistEl Anatsui, Zebra Crossing 2. £ 550,000 - 750,000. Copyright: The Artist

La vendita di aprile di Sotheby sarà guidata da Zebra Crossing II, un arazzo con tappo di bottiglia della superstar dell'arte contemporanea, El Anatsui. El Anatsui ha esplorato una vasta gamma di media tra cui ceramiche, legni duri tropicali, coperchi di latta di latte e tappi di bottiglia in alluminio, che l'artista utilizza per realizzare gli scintillanti arazzi metallici per i quali è più noto. Il successo dei tappi di bottiglia di El Anatsui può essere attribuito alla capacità dell'artista di manipolare senza sforzo il materiale metallico rigido in modo da creare un lavoro finito che sia robusto ma malleabile, lussuoso e incredibilmente simile a un panno.

El Anatsui ha partecipato a diverse mostre rivoluzionarie come la mostra itinerante internazionale "When I Last Wrote to you about Africa" ​​nel 2010. La più grande mostra di sondaggi dell'artista fino ad oggi, "El Anatsui: Triumphant Scale", a cura di Okwui Enwezor e Chika Okeke-Agulu, aprirà alla Haus der Kunst di Monaco questa settimana e viaggerà a Mathaf: il Museo arabo di arte moderna di Doha in autunno. El Anatsui rappresenterà anche il Ghana alla Biennale di Venezia quest'anno insieme a Ibrahim Mahama, il cui lavoro è anche incluso nell'asta.

Hassan El Glaoui / La Sortie Du Roi / £ 80,000-120,000 / Copyright: The Estate of the ArtistHassan El Glaoui, La Sortie Du Roi. £ 80,000-120,000. Copyright: The Estate of the Artist

La Sortie Du Roi presenta i cavalli e i cavalieri militari per i quali El Glaoui è famoso. Parlando del suo lavoro nel 2009, El Glaoui ha dichiarato: “Il mio amore per il mio paese è stato lo spirito che definisce la mia pittura. Ho registrato le nostre radici ancestrali, i fiori nella valle della Kasbah e i palazzi rossi cherifici, i cortei reali con le loro lunghe file di burnous bianchi e la cavalleria montata e i loro cavalli. "

Una potente celebrazione della sua terra natale, La Sortie du Roi innesca un multiplo di sensi nello spettatore: una tavolozza rosa polverosa che indica un clima secco e arido, l'ombra fredda come il ghiaccio offerta dai burnous bianchi e blu e le scaglie spettrali di miraggio di vernice che circondano ogni cavallo che conferiscono al dipingendo con un elettrizzante ronzio di movimento.

Il pittore El Glaoui è diventato un successo internazionale ed è riconosciuto come uno dei pionieri dell'arte contemporanea in Marocco. L'artista ha espresso gratitudine a Winston Churchill per la sua carriera; durante la sua visita a Marrakech negli anni '1940, il Primo Ministro convinse il padre di El Glaoui, l'ultimo Pasha di Marrakech, a consentire all'artista in erba di perseguire la sua vocazione artistica. Le opere di Churchill e El Glaoui sono successivamente apparse insieme in una mostra congiunta a Londra.

Kamala Ibrahim Ishaq / Preparazione dell'incenso - Cerimonia Zār / £ 70,000-90,000 / Copyright: The ArtistKamala Ibrahim Ishaq, Preparazione dell'incenso - Cerimonia Zār. £ 70,000-90,000. Copyright: The Artist

Kamala Ibrahim Ishaq è riconosciuta sia come membro pionieristico della scena artistica sudanese, sia come icona femminista e una delle più importanti artiste che operano oggi nel continente africano. L'artista fu una delle prime donne a laurearsi al College of Fine Arts di Khartum nel 1963. Tra il 1960 e il 1975, la scena artistica di Khartum fu dominata dalla rinomata Scuola di Khartum, un movimento artistico che iniziò in Sudan negli anni '1960 con lo scopo di creare un nuovo linguaggio visivo che riflettesse un Sudan recentemente indipendente. Tra i membri illustri c'erano gli artisti Ibrahim El-Salahi e Sarah Elmur (e le opere di entrambi quegli artisti sono incluse nell'asta). Nel 1971, nonostante fosse un membro di spicco del gruppo, Kamala lasciò e fondò il gruppo Crystalist, sostenendo una nuova estetica artistica sudanese modellata sulla diversità e la trasparenza. Il presente lotto dimostra l'interesse di Kamala per i processi spirituali sudanesi, in particolare una pratica tradizionale chiamata Cerimonia Zār, attraverso la quale l'individuo si libera degli spiriti maligni.

Il lavoro di Kamala Ibrahim Ishaq è stato ampiamente esposto in rinomate istituzioni come il MoMA PS1 (USA), la Whitechapel Gallery (Regno Unito), lo Sharjah Art Museum (Emirati Arabi Uniti), lo Smithsonian National Museum of African Art (USA), il Camden Art Centre (Regno Unito) , tra molti altri.

Eddy Kamuanga Illunga / Palm / £ 25,000-35,000 / Copyright: The ArtistEddy Kamuanga Illunga, Palma. £ 25,000-35,000. Copyright: The Artist

Incastonando stili tradizionali e di "cultura popolare", l'opera di Illunga riflette sia la rapida modernizzazione di Kinshasa, la terza città dell'Africa e la città natale dell'artista, sia la conseguente incerta sostenibilità dell'eredità più ampia e dei riti quotidiani del popolo Mangbetu - che formano il soggetto di questo straordinario lavoro.

Comprendere il presente attraverso il passato è fondamentale per la pratica di Illunga. Le pose classiche e il ricco drappeggio dei monumentali dipinti figurativi dell'artista ricordano gli antichi maestri europei. Tuttavia, le infradito in gomma e le vivaci fasce di tessuti catturano l'arte e l'eredità di Mangbetu. Inoltre, i circuiti elettronici, i disegni dei marchi degli artisti, tatuano la pelle nuda delle figure, segnalando il ventunesimo secolo digitale.

Questo stile pittorico ha avuto origine all'inizio della carriera dell'artista, dopo aver appreso che la Repubblica Democratica del Congo è uno dei maggiori produttori mondiali di coltan, un minerale minuziosamente estratto a mano che contiene tantalio, un metallo chiave per l'industria elettronica. Scioccati dal crescente numero di villaggi sudafricani distrutti per sfruttare questi minerali, le figure microchip di Illunga simboleggiano lo sfruttamento sia del suo paese che della sua popolazione e la dura realtà della globalizzazione.

Con la sua finezza pittorica, il simbolismo complesso e il forte richiamo sia per l'occhio che per la coscienza, il lavoro di Illunga è diventato famoso a livello internazionale. La vendita di Palma segue la vendita di Illunga Mangbetu da Sotheby's a marzo 2018, che ha raggiunto £ 65,000 / $ 92,124, superando la stima pre-vendita di £ 8,000-12,000.

Richieste di informazioni: +44 (0) 207 293
Hannah.oleary@sothebys.com
Sothebys.com/contemporaryafrican