Dichiarazione per i media del Ministro delle arti e della cultura, 4 aprile 2011

DICHIARAZIONE AI MEDIA DEL SIG. PAUL MASHATILE, MINISTRO DELLE ARTI E DELLA CULTURA, JOHANNESBURG, 4 APRILE 2011:

problemi di artsouthafrica
“Direttore del programma

I nostri stakeholder presenti qui oggi

Membri dei media

Signore e signori:

MESE DI LIBERTÀ

Quest'anno segna il 17 ° anno di libertà e democrazia nel nostro paese.

Per celebrare questa importante pietra miliare nella storia del nostro paese, il Dipartimento per le arti e la cultura, collaborando con altri dipartimenti governativi e province, ha pianificato una serie di attività da svolgere durante aprile come parte delle celebrazioni del Mese della libertà.

Le attività per il Mese della libertà includeranno dialoghi sulla coesione sociale che si terranno nella città di Tshwane, una cerimonia di deposizione delle corone presso la Solomon Mahlangu Memorial Square e una manifestazione commemorativa nel Moretele Park.

Queste attività culmineranno nelle celebrazioni del National Freedom Day che si terranno presso gli Union Buildings di Pretoria mercoledì 27 aprile 2011.

Questo evento sarà affrontato dal presidente Jacob Zuma e includerà una parata militare completa e un programma culturale, celebrando le diverse culture del nostro paese.

Il tema delle celebrazioni di quest'anno è "Lavorare insieme per unire la nazione, promuovere la democrazia e proteggere la libertà".

Questo tema è un invito a tutti i sudafricani a lavorare insieme per costruire la nazione sudafricana, unita nella sua diversità.

Chiediamo a tutti i sudafricani di partecipare alle celebrazioni del mese della libertà.

Mentre celebriamo il Mese della libertà, celebreremo il lavoro che abbiamo svolto negli ultimi 17 anni per approfondire la democrazia e la libertà nel nostro paese.

Celebreremo i progressi che stiamo compiendo nella costruzione di una Società Democratica Nazionale; una società unita, democratica, non razziale, non sessista e prospera.
Come parte della promozione della democrazia e della protezione della libertà, esortiamo tutti i sudafricani a partecipare alle elezioni del governo locale che si terranno il mese prossimo.

Lo diciamo perché le elezioni sono un elemento cruciale per promuovere la democrazia e proteggere la libertà.

IL MANDATO DELLE ARTI E DELLA CULTURA

Il Dipartimento di Arti e Cultura ha il compito di sviluppare e preservare la cultura del Sud Africa, per garantire la coesione sociale e la costruzione della nazione.

Una delle aree critiche di interesse per il Dipartimento nell'espletamento del proprio mandato è liberare il potenziale delle industrie culturali e creative per contribuire alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.

Ciò è particolarmente importante alla luce della recente dichiarazione del presidente Zuma nel discorso sullo stato della nazione secondo cui l'obiettivo principale del lavoro del governo durante questo periodo è la creazione di posti di lavoro.

Riteniamo inoltre che le industrie culturali e creative abbiano un contributo significativo da dare al raggiungimento degli obiettivi del Nuovo Sentiero di Crescita; in particolare la creazione di 5 milioni di posti di lavoro entro i prossimi dieci anni.

IL RUOLO DELLE ARTI, DELLA CULTURA E DEL PATRIMONIO NELL'ECONOMIA E NELLA CREAZIONE DI LAVORO.

La ricerca in molte parti del mondo, anche in paesi come Canada, Regno Unito e India, mostra che le industrie culturali e creative contribuiscono in modo determinante alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.

Ciò ha valso al settore il titolo di "Golden economy".

In linea con questa tendenza internazionale, c'è anche un crescente consenso nel nostro paese sul fatto che le industrie culturali e creative siano un contributo significativo alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.

Al Lekgotla di febbraio, il governo ha identificato le industrie culturali e creative come uno dei motori della crescita economica e della creazione di posti di lavoro.

Come ha indicato il Presidente durante il discorso sullo stato della nazione; il solo settore dell'artigianato contribuisce per più di 2 miliardi di sterline al prodotto interno lordo del nostro paese.

Inoltre, questo settore fornisce lavoro e reddito a circa 38 persone attraverso circa 000 piccole imprese. (Fonte: DTI).

Stimiamo che i servizi tecnici, che includono la costruzione di palcoscenici, l'illuminazione e l'ingegneria del suono, valgano R7 miliardi all'anno.

L'anno scorso un rapporto di ricerca ha indicato che il Festival Internazionale del Jazz di Cape Town ha contribuito con più di R475 milioni all'economia di Cape Town e ha creato un totale di 2 000 posti di lavoro.

A giudicare dalla partecipazione e dall'entusiasmo di quest'anno al Cape Town International Jazz Festival, non ho dubbi che anche queste cifre saranno superate.

Direttore del programma, questi numeri (preliminari) indicano il vasto potenziale dell'economia d'oro in Sud Africa.

Tuttavia il settore generalmente non è considerato visibile.

È inoltre necessario raccogliere e analizzare la ricerca nel settore per fornire un quadro preciso del contributo del settore all'economia nazionale.

Le funzioni di sovrapposizione tra i giocatori di ruolo devono essere affrontate il prima possibile.

È quindi necessario che venga adottato un quadro unificato che guidi gli interventi nel settore.

È per questo motivo che nel novembre di quest'anno ho nominato un team per elaborare una strategia su come liberare il potenziale delle industrie culturali e creative per contribuire alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.

Dopo un processo di consultazione con le nostre agenzie e i dipartimenti provinciali di Arte e Cultura, siamo lieti di annunciare che la strategia è ora pronta per essere presentata a tutti i nostri stakeholder.

La strategia sarà presentata al vertice nazionale sulle industrie culturali e creative che si terrà dal 14 al 15 aprile di quest'anno, presso il Newton Cultural Precinct a Johannesburg.

Da questo Vertice speriamo di emergere con una serie di risoluzioni che implementeremo collettivamente con i nostri stakeholder al fine di rafforzare il contributo delle industrie creative e culturali nell'economia.

Soprattutto, questa strategia spiegherà in dettaglio come il settore contribuirà allo sforzo nazionale per creare 5 milioni di posti di lavoro entro i prossimi dieci anni, come delineato nel Nuovo percorso di crescita.

ACCADEMIA NAZIONALE DI COMPETENZE

Il direttore del programma, collegato allo sviluppo della strategia, è la proposta di istituzione della National Skills Academy for the Arts.

L'Accademia coordinerà e integrerà le varie iniziative di formazione artistica nel Paese.

Rafforzerà gli sforzi per costruire la base di competenze necessarie richiesta per garantire la sostenibilità del settore.

L'Accademia, diventerà un “Centro di Eccellenza” responsabile della produzione del meglio nel nostro Paese in grado di competere con successo sulla scena mondiale.

L'istituzione dell'Accademia richiederà la collaborazione con altri Dipartimenti e province nazionali.

A questo proposito, stiamo collaborando con il Dipartimento di educazione di base per includere nel curriculum, le arti visive e gli aspetti del teatro, compresa la possibilità di offrire agli studenti la possibilità di imparare a suonare uno strumento musicale.

Ci stiamo inoltre impegnando con il Dipartimento dell'istruzione superiore per garantire il coordinamento e la collaborazione tra tutti gli istituti di formazione nel settore delle arti, della cultura e del patrimonio.

Non vediamo l'ora di lavorare con tutti voi mentre ci prepariamo per questo vertice rivoluzionario e mentre attuiamo le sue risoluzioni.

Grazie."