Il "treno della luce" del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.

UNFOLD Art XChange: Rendi l'arte nuovamente accessibile

Previsioni Public Arts è in prima linea nel sostenere progetti di arte pubblica

ARTE AFRICA ha parlato con Theresa Sweetland, direttore esecutivo dell'organizzazione no profit Forecast Public Arts con sede a St Paul, Minnesota, che sarà presente a UNFOLD Art XChange 2018. UNFOLD Art XChange, in corso dal 19 al 22 marzo in coincidenza con la Dubai Art Week , entra a far parte del mondo dell'arte, dell'architettura e della cultura ai fini della creazione di reti e della condivisione delle conoscenze per un certo numero di parti interessate, tra cui istituzioni finanziarie, autorità governative, progettisti spaziali e agenzie di arte pubblica. La previsione Public Arts è una di queste agenzie d'arte pubblica che svolge un lavoro affascinante e continuamente progressivo nel sposare le visioni degli artisti per le loro comunità con opportunità tangibili di arte pubblica.

Portait di Theresa Sweetland. Fotografo: Dan MarshallPortait di Theresa Sweetland. Fotografo: Dan Marshall

ARTE AFRICA: Attualmente, sei il direttore esecutivo di Forecast Public Arts - una società che attiva persone, reti e pratiche comprovate per far avanzare il potere di trasformazione delle arti nella vita pubblica. Potresti, per favore, ampliare il modo in cui la previsione prevede l'attivazione di persone, reti e pratiche comprovate per farlo, e perché la società ritiene che l'arte nella vita pubblica sia importante?

Siamo certamente un'organizzazione no profit unica! Siamo stati fondati nel 1978 da un gruppo di artisti qui nel Minnesota che voleva lavorare al di fuori dei tradizionali luoghi d'arte di musei, gallerie e teatri e creare arte, spettacoli ed eventi gratuiti e accessibili a tutti. Rimaniamo impegnati in quella missione di supporto agli artisti indipendenti e nel corso dei decenni abbiamo ampliato per supportare il settore dell'arte pubblica. Oggi ci dedichiamo al potere di trasformazione delle arti nella vita pubblica, che si concentra su un approccio più orientato verso le persone che si sforza di avere un impatto positivo sulla vita delle persone. Con ciò come base, fondamentalmente facciamo tre cose.

La prima cosa che facciamo è aiutare le comunità a pianificare e attuare progetti di arte pubblica e creazione di luoghi. Perché le persone hanno bisogno di aiuto con questo lavoro? Perché creare arte pubblica significativa e trasformativa e luoghi autentici della comunità è molto impegnativo! Ho lavorato come curatore di gallerie per 15 anni e quando volevo prendere decisioni creative nella mia galleria o in teatro, era in gran parte la mia chiamata. Ma con l'arte pubblica e la creazione di luoghi, ci sono innumerevoli attori coinvolti dai consigli di città agli sviluppatori, dai residenti ai proprietari di proprietà e artisti; i rischi sono maggiori per tutti. Il team di Forecast aiuta a tradurre, navigare, facilitare e facilitare la strada a tutti. Questo è quello che facciamo. Lo facciamo ogni anno con oltre 30 città, biblioteche, parchi e comunità.

La seconda cosa che facciamo è sostenere gli artisti che vogliono essere coinvolti con il pubblico e lo spazio pubblico - qualsiasi tipo di artista. Tante persone pensano che l'arte pubblica sia solo una scultura, un murale o un monumento. Forniamo supporto finanziario attraverso sovvenzioni agli artisti pubblici del Minnesota e siamo uno dei pochi posti nel paese e nel mondo a farlo. La maggior parte degli artisti pubblici in tutta la città, il paese e il mondo creano arte pubblica in risposta a un'idea che ha già costituito un'opportunità; il piano è fisso e l'artista si adatta. Quello che fa la previsione è chiedere agli artisti cosa vogliono fare. e diamo loro denaro e sostegno per realizzare i loro sogni. È davvero così semplice. Tra il nostro abbinamento con artisti e città e la nostra concessione, questo supporto sfrutta milioni di dollari donati direttamente agli artisti della nostra storia e centinaia di progetti che collegano le persone tra loro e le loro comunità.

La terza cosa che facciamo è aiutare a costruire la conoscenza e la capacità delle persone che fanno accadere l'arte pubblica. Lo facciamo raccontando storie, fornendo contesto e fornendo strumenti e formazione. Ciò include la pubblicazione della rivista di fama internazionale Rassegna d'arte pubblica ma anche fornire casi di studio, kit di strumenti, formazione di persona, corsi online, discussioni con artisti e molto altro ancora. 29 anni di pubblicazione significano che abbiamo migliaia di risorse e storie disponibili e ne creiamo sempre di più.

Oggi, il nostro lavoro ci accompagna in tutto il paese e affronta alcuni grandi problemi e obiettivi che riuniscono arte pubblica, design impegnato nella comunità e creazione di luoghi trasformativi per migliorare la vita delle persone qui e in tutto il paese.

In effetti, la previsione pubblica Public Art Review, che è una rivista di fama internazionale che offre una comprensione olistica dell'arte negli spazi pubblici. Come lavorano insieme la previsione e la rivista e quali sono alcune delle sfide Rassegna d'arte pubblica volti, se ce ne sono?

La previsione Public Art è un'organizzazione senza scopo di lucro con sede a St. Paul, Minnesota. Siamo anche editori della rivista Public Art Review, quindi funziona come una delle nostre tre aree principali del programma incentrate su narrazione, educazione e ispirazione. Faccio il direttore esecutivo e l'editore della rivista, assicurando che la missione e la visione della nostra organizzazione contribuiscano anche a guidare l'allineamento strategico della rivista con il nostro lavoro. Abbiamo un caporedattore, Karen Olson, che guida i contenuti della rivista e garantisce che i nostri lettori ottengano la copertura più ponderata e competente sull'arte pubblica in ogni numero. Come ogni rivista pubblicata su trenta anni di faccia, siamo sfidati a far crescere la nostra base di abbonati, a fornire contenuti pertinenti su più piattaforme, a far crescere la nostra presenza digitale e ad affrontare nuovi concorrenti per attenzione e contenuti. Stiamo anche assistendo a una crescente necessità per i nostri contenuti, poiché l'interesse, l'eccitazione e gli investimenti nell'arte pubblica crescono a livello internazionale.

Infine, il tuo indirizzo principale impostato per aprire Unfold Art Xchange si concentrerà sulle attuali tendenze e questioni critiche che devono affrontare artisti, agenzie d'arte pubblica, gestori di programmi, urbanisti, educatori, sviluppatori e altri che comprendono la costellazione di stakeholder di arte pubblica nel nostro società contemporanea. Questa è una selezione piuttosto ampia di professionisti: puoi dirci qualcosa in più su come sono tutti interconnessi e quali sono le tendenze attuali e le questioni critiche che li riguardano?

La previsione funziona ogni giorno, sul campo, portando il nostro esperienza di consulenza ai tavoli in cui vengono prese le decisioni sui nostri luoghi pubblici condivisi, lavorando con artisti, pianificatori, designer, ingegneri, architetti, amministratori di città, sindaci, proprietari di proprietà e altri decisori chiave. Poiché l'arte pubblica si svolge in decisioni pubbliche, creative e pratiche devono prendere in considerazione i budget, le politiche, i piani e le aspettative che guidano quel luogo, sia che si tratti di un parco cittadino o di una piattaforma ferroviaria o di un centro commerciale. Crediamo che l'arte pubblica non sia semplicemente prendere un'opera d'arte e metterla in uno spazio pubblico. L'arte pubblica significativa tiene conto del sito specifico, del contesto e della storia di quel luogo e delle persone che sperimenteranno il lavoro. Queste sono decisioni creative critiche, e dietro le quinte, ci sono anche discussioni e decisioni lunghe e contestate su budget di città e stato, assicurazioni, logistica, sicurezza, suddivisione in zone, durabilità, manutenzione e spesso le più sfumate; contenuto e potenziale controversia.

Questioni e tendenze critiche alle quali stiamo prestando attenzione includono equità e rappresentanza, impegno sociale e pratiche partecipative, politiche artistiche pubbliche obsolete, necessità di potenziamento e formazione delle capacità, esplosione nell'uso della tecnologia, privatizzazione dello spazio pubblico e condivisione e misurazione dell'impatto. Alla previsione vediamo un problema critico nella mancanza di diversità nella leadership e nel processo decisionale. Quest'anno, la Formazione formerà la prossima generazione di consulenti di arte pubblica e creazione di luoghi, con particolare attenzione alla formazione delle persone di colore e delle comunità indigene, in modo da poter garantire una comunità più diversificata di professionisti e leader nel settore. Adotteremo anche un approccio proattivo nella costruzione di un elenco di artisti che rappresentano diversi background, discipline e prospettive, un elenco da cui le città di tutto il paese possono attingere. Ciò includerà la formazione di più artisti per portare il loro lavoro nel regno pubblico. Stiamo prendendo il nostro programma di formazione, Renderlo pubblico, sulla strada così più artisti, in più posti possono imparare. Siamo già stati espulsi dall'allenamento 25 artisti ad Honolulu lo scorso autunno, e speriamo di portare la nostra esperienza e le migliori pratiche in più comunità negli anni a venire!

IMMAGINE IN EVIDENZA: il "treno della luce" del Louvre Abu Dhabi. © Mohamed Somji. Per gentile concessione del Louvre Abu Dhabi.