Arte locale in pieno fiore alla grande vendita

Stephen N Welz afferma che esiste un interessante enigma sull'arte sudafricana all'asta. Welz, che dirige la casa d'aste Strauss & Co di belle arti, afferma: “È più facile vendere un dipinto da 1 milione di R10000 rispetto a un dipinto RXNUMX di serie - a meno che quest'ultimo non sia un notevole esempio dell'opera dell'artista.

Il mercato più basso sta risentendo del problema, ma scoprirai che coloro che potrebbero permettersi di pagare R1 milione possono ancora permettersi di pagare quello. "Ciò suggerirebbe che i collezionisti di livello base potrebbero fare qualche affare al Johannesburg Country Club di Woodmead il 24 maggio, se hanno i soldi disponibili. Questo è quando si svolge la prossima asta d'arte di Strauss & Co. Welz lo descrive come "indubbiamente il maggior numero di dipinti importanti che saranno immessi sul mercato per molto tempo". Una selezione delle principali nature morte di Irma Stern di diversi periodi della carriera dell'artista avrà il posto d'onore. Si stima che Still Life with Gladioli and Fruit raggiunga 4.5 milioni di rupie, e Welz afferma che Still Life With Dahlias and Fruit potrebbe restituire un collezionista di 6 milioni di rupie. Anche il dipinto di JH Pierneef del 1949 Barberton, che dovrebbe raggiungere R1-milioni. "È uno dei paesaggi più pittoreschi di Pierneef", dice Welz. Ci sono anche una serie di opere di artisti del calibro di Alexis Preller, Maggie Laubser, Maurice van Essche e Maud Sumner all'asta, con Welz che avvisa che Sumner è un "sottoprezzo" L'artista sudafricana il cui lavoro dovrebbe essere un investimento valido, in particolare il suo The Thames at Sunset. L'opera principale di Preller, The Flower King, è un'aggiunta degna di nota alla tavolozza dell'asta. Altri importanti artisti i cui lavori possono essere acquistati sono William Kentridge, Colbert Mashile, Robert Hodgins, Helen Sebidi e Gregoire Boonzaier. di sculture di una libera associazione di artisti noti come il gruppo Amadlozi - Edoardo Villa, Cecil Skotnes, Sydney Kumalo, Giuseppe Cattaneo e Cecily Sash. Amadlozi - che significa "spirito degli antenati" - ha tenuto la sua prima mostra, curata da un commerciante d'arte Egon Guenther, nella sua galleria di Johannesburg nell'ottobre del 1963. La mostra è stata anche in tournée in Italia, ma non hanno mai più esposto insieme come il gruppo Amadlozi. Nonostante ciò, l'influenza di questi artisti pionieristici sullo sviluppo dell'arte sudafricana è considerata profonda. WELZ parla della "sindrome dell'ultima opportunità" delle aste, quando un collezionista che sta aspettando anni per un particolare lavoro "supplicherà , prendere in prestito o rubare ”i soldi per acquistarli. "La maggior parte dei collezionisti d'arte compra con il cuore", dice. "L'aspetto dell'investimento è lì, ma è relativamente basso". Dice che "nei 40 anni in cui sono stato nel settore, l'arte sudafricana ha resistito molto bene, e ora le persone che avevano fiducia in esso stanno raccogliendo i frutti . “