Laeila Adjovi - VINCITORE

Laeïla Adjovi è una cittadina francese e beninese cresciuta in Gabon e in Sudafrica. Adjovi ha studiato scienze politiche e giornalismo in Francia e poi ha vissuto in India e in Nuova Caledonia, prima di tornare nel continente. Giornalista e autodidatta, Adjovi è interessato alla fotografia documentaria e al fotogiornalismo. È appassionata di temi legati alle questioni sociali, alla vita quotidiana nel continente e al patrimonio culturale africano. Affascinata dalle tecniche di elaborazione e dalla fotografia cinematografica, sperimenta costantemente nella sua camera oscura mentre lavora come giornalista radiofonica e televisiva da Dakar, in Senegal, per BBC Africa.

MALAIKA DOTOU SANKOFA

Ispirata dalla sua esperienza nella fotografia documentaristica e nel giornalismo, Laeila ha creato la serie Malaika Dotou Sankofa - una serie di foto di un personaggio femminile che personifica l'idea di "liberarsi".

In Swahili e Wolof - una lingua del Senegal - "Malaika" si traduce in "angelo"; nella lingua Fon del Benin, "Dotou" si traduce in "forte, determinato", e in Ghana, "Sankofa" è un simbolo di Andinkra dell'uccello che si trova dietro di esso. 'Sankofa' si riferisce all'idea di imparare dal passato.

Utilizzando una varietà di mezzi per creare le ali e fotografare in film su un formato medio, Malaika Dotou Sankofa ci dice che quando l'Africa sorge - e sì, sta aumentando - accadrà alle sue condizioni.

Laeila Adjovi è la vincitrice del premio inaugurale BRIGHT YOUNG THINGS Award e programma di residenza con Siwa Mgoboza e Sikhumbuzo Makandula come secondi classificati.

“L'arte è rimasta un impulso naturale e un modo per cercare di dare un senso al mondo;

un movimento interiore e un modo per Collegare."

- Laeila Adjovi, vincitrice di Bright Young Things 2017