Fuckface2007 l

Kendell Geers risponde a Riason Naidoo

Cari colleghi, partner, membri dei media e amici
Sono molto triste di leggere che il contratto di Riason Naidoo come direttore di Iziko SANG non sarà rinnovato perché, a livello umano, capisco che non è mai piacevole perdere il lavoro. A tale proposito, invio le mie condoglianze.
D'altra parte non sosterrò la sua richiesta e sono in piena solidarietà con la decisione di non rinnovare il suo contratto.

Fuckface2007 l
Fuckface (Kendell Geers) - 2007, 100 x 60 cm. A partire dal kendellgeers.com
Da giugno 2009 ho lavorato a stretto contatto con Riason Naidoo nel mettere insieme una retrospettiva, che avrebbe dovuto aprire a Iziko SANG nel novembre 2010. Credevo che Iziko SANG dovrebbe essere altrettanto professionale e competente di qualsiasi istituzione internazionale e più che capace di mettere insieme una retrospettiva di un artista sudafricano. Insieme alle mie gallerie internazionali, mi ero assicurato personalmente i partner museali internazionali, un catalogo di 240 pagine interamente finanziato pubblicato da uno dei principali editori d'arte del mondo e la promessa di un milione di Rand in finanziamenti. Tutto era sul tavolo di Riason Naidoo, ma la sua accecante arroganza gli ha impedito di vedere che gli mancava l'esperienza necessaria per aprire una mostra del genere in tempo e quindi lo spettacolo è stato rinviato un numero di volte e alla fine cancellato. Alla fine, la stessa mostra si è aperta il 1 ° febbraio 2012 presso l'Haus der Kunst di Monaco, a cura di un importante curatore sudafricano. La mostra non è mai arrivata in Sud Africa semplicemente perché Riason Naidoo non è stato in grado di soddisfare le esigenze più basilari dei musei professionali come richiesto dalla Haus der Kunst.
Negli anni in cui ho lavorato alla mostra con Riason Naidoo, la sua arroganza e mancanza di rispetto per il mio lavoro e la mia persona mi hanno messo in una depressione che mi ha richiesto più di un anno per riprendermi. Il mio contratto ufficiale Iziko SANG affermava che "d'ora in poi ci metteremo in contatto solo con [il curatore] su tutte le decisioni curatoriali, e Kendell verrà consultato ove necessario, e per gentile concessione" - Mi chiedo come il direttore di Iziko SANG abbia immaginato che fosse possibile curare una retrospettiva senza il coinvolgimento dell'artista? Peggio ancora, ha insultato, offeso e mancato di rispetto agli stessi sostenitori e sostenitori che avevano promesso un milione di Rand in supporto. In seguito ho anche appreso da un ambasciatore che non aveva semplicemente raccolto i soldi che un'ambasciata aveva promesso per la mostra.
Ho aspettato fino ad ora di parlare, credo che il mondo dell'arte sudafricano sarebbe un posto migliore senza scandali. Credo che artisti e curatori sudafricani debbano sostenersi a vicenda e cercare collettivamente di collocare il Sudafrica sulla mappa dell'arte internazionale, nonostante la mancanza di sostegno e finanziamenti pubblici di base. Ora mi sento costretto a parlare e rendere pubblico il fatto che sostengo pienamente la decisione di non rinnovare il contratto di Riason Naidoo e non gli darò la mia voce di sostegno.
Kendell Geers