! Kauru African Contemporary Art Project 2013

Il 2013 maggio 1 si aprirà al Pretoria Art Museum la mostra! Kauru African Contemporary Art project 24 Cultural Brokerage: Africa Imagined (Act 2013).

Questo è il secondo anno di questo progetto avviato sudafricano che mira a stimolare le conversazioni in Africa e a livello internazionale per facilitare un cambiamento di percezioni sul continente utilizzando il veicolo dell'arte contemporanea.

Spiegando il titolo della mostra, la curatrice Melissa Goba afferma che "la nozione di 'Intermediazione culturale' in un contesto africano ha ricevuto attenzione critica con il saggio del 2010 di Sylvester Ogbechie 'The Curator as Cultural Broker: A Critique of the Curatorial Regime of Okwui Enwezor in the Discourse of Contemporary African Art '(2010). Sembrerebbe che la cultura africana contemporanea detenga una valuta o un valore definito in modo diverso in Africa e in Occidente. La "mediazione", la diffusione e l'interpretazione di ciò ha visto lo sviluppo di un discorso sulla produzione culturale africana al di fuori del continente. Il termine "Intermediazione culturale" quando indicato nel contesto di "Cultura popolare" diventa problematico data l'intersezione e l'ibridità delle culture espresse attraverso la televisione, i siti sociali di Internet e altri media. "

Kudzanai Chiurai, Revelations I, 2011, Edizione di 10 + 1 AP, 120 x 180 cm, Inchiostro Ultra chrome su carta fotografica Innova

“La mostra, Cultural Brokerage: Africa Imagined (Act I), intende quindi in primo luogo situare il dialogo su questa valuta che è il prodotto culturale africano nel continente. Questo primo atto o fase di dialogo attraverso la mostra, il programma educativo e il catalogo inizia nella regione della Comunità per lo sviluppo dell'Africa meridionale (SADC) e intende crescere in tutto il continente, forse anche trovando un contesto nell'Unione africana ”, afferma Goba.

La mostra è programmata per celebrare l'Africa Day il 25 maggio 2013 e per commemorare il 50 ° anniversario dell'Unione africana (UA). La mostra si svolgerà dal 24 maggio al 30 giugno 2013. Attraverso una serie di talk, walkabout, conferenze, seminari e altri programmi allineati alla mostra, il progetto mira a sensibilizzare e mobilitare il pubblico in Africa, nel resto del mondo e nei media nell'apprezzamento delle arti visive africane contemporanee. L'arte è vista come un mezzo per promuovere lo scambio culturale tra Africa / Diaspora in modo diretto e significativo. Inoltre, questo progetto può anche stabilire una rete e creare visibilità per gli artisti, i promotori e le istituzioni partecipanti, tutti elementi che contribuiranno a promuovere la sostenibilità futura del settore.

Goba è stato coinvolto in ruoli curatoriali tra cui MTN New Contemporaries 2008, SPace Currencies in Contemporary Art 2010, Curatorial Exchange 2009, a Visby, Svezia. Ha prodotto e contribuito a cataloghi e pubblicazioni, tra cui MTN Art Talk, MTN New Contemporaries, celebrazione dei 25 anni della Standard Bank, la monografia del 2006 di Sam Nglengethwa e il catalogo della mostra KZNSA di Johannes Phokela.

! Kauru offre una piattaforma per artisti contemporanei africani e operatori culturali per impegnarsi in una vetrina di arte contemporanea dal continente, che viaggerà in cinque regioni del continente africano. La strategia mira a incorporare tutte le regioni dell'Africa per tutta la durata del progetto, iniziato nel 2012 con artisti della regione SADC. Questa regione è ancora una volta al centro della stagione dei progetti 2013. Saranno invitati a partecipare artisti contemporanei della SADC, che comprende Angola, Botswana, Repubblica Democratica del Congo, Mauritius, Madagascar, Malawi, Mozambico, Namibia, Seychelles, Swaziland, Zambia e Zimbabwe. La mostra promuoverà gli artisti a metà carriera e metterà in mostra l'eccezionale ricchezza di talenti che si trova in questa regione.

La parola! Kauru è indigena del popolo Khoi dell'Africa meridionale. Il concetto è meglio descritto come guardare se stessi, fuori di sé, vedere altre persone e cose oltre i confini. La mostra inviterà il pubblico a partecipare al suo dialogo e il dibattito affronterà principalmente le questioni legate alla nostra diversità culturale. Incorpora l'idea che l'arte sia oltre le parole e quindi oltre il linguaggio. Questo concetto ci invita a chiedere: chi sta parlando? Con chi stiamo parlando? Cosa stanno dicendo? Stiamo ascoltando? Perché parliamo? E, soprattutto, cosa stiamo dicendo? Il progetto è nato dall'esperienza di Mohlala nel modo in cui le diverse culture, i paesi e le regioni dell'Africa si vedono e interagiscono tra loro.

A sostegno degli obiettivi dell'AU e per promuovere la cooperazione tra tutti gli stati africani,! Kauru è sostenuto e approvato dal Dipartimento delle arti e della cultura - Relazioni internazionali.

Secondo il direttore del progetto Tshepiso Mohlala di Back2Back Experiential Marketing, la sua “visione è che questo progetto diventi un evento semestrale che metterà in mostra le opere dei migliori artisti visivi contemporanei africani, a partire dalla regione della SADC, per poi visitare altre cinque regioni del continente. In definitiva, il piano a lungo termine sarà quello di visitare queste mostre a livello internazionale ”, afferma.

“Da questi atteggiamenti spesso ristretti appare una mancanza di fiducia nel modo in cui viene vista la nostra arte visiva contemporanea; sia da noi stessi che dagli altri. La visione predefinita è ancora quella di vedere "arte africana" come genere principalmente tribale, etnico, tradizionale, astuto e "ingenuo". Questo quindi mina la rilevanza e l'importanza dei nostri artisti contemporanei e la raffinatezza della loro pratica ”.

Goba attualmente gestisce Assylem Atelje, un'iniziativa artistica basata su un progetto e un sito e funge anche da Presidente dell'Arts and Culture Trust (ACT).

! Kauru 2013 aprirà il 24 maggio e durerà fino al 30 giugno 2013 al Pretoria Art Museum, all'angolo tra Francis Baard e Wessels Street, Arcadia Park, Arcadia, Pretoria.