Jane Taylor da consigliare su Next Documenta

L'autrice, studiosa e curatrice sudafricana Jane Taylor è stata nominata "consulente onorario" del prossimo Documenta

Carolyn Christov-Bakargiev presenta la sua squadra di agenti e consulenti all'Hebbel Theatre di Berlino
BERLINO - Jane Taylor, autrice sudafricana, studiosa,
curatore e collaboratore in passato con William Kentridge per documenta 11, è stato
annunciato come uno dei numerosi consulenti internazionali di Carolyn Christov-Bakargiev,
direttore artistico del prossimo dOCUMENTA (13), che aprirà nel 2012.

Intervento a una conferenza stampa tenutasi all'Hebbel di Berlino
Venerdì a teatro, Christov-Bakargiev ha annunciato la sua squadra di "agenti" e "consulenti",
così come ha introdotto alcuni dei suoi artisti sceglie.

L'evento d'arte quinquennale, che si svolge ogni cinque anni in tedesco
città di Kassel, comprende altri due informatori di origine africana. Essi
sono Salah M. Hassan, professore di storia dell'arte della diaspora africana e africana presso
Cornell University e direttore del Cornell's Institute for Comparative
Modernities, che come Taylor è designato un "consigliere", e nato in Camerun
curatore e produttore culturale Koyo Kouoh, che fa parte del team di
“agenti”.

Distinguere un agente da un consulente è di più
interesse semantico.

Carolyn Christov-bakargiev "Nei piccoli sistemi", ha spiegato Christov-Bakargiev in a
dichiarazione alla stampa, "un agente agisce per procura e sceglie tra una serie di alternative,
in modo che l'agenzia sia delegata, implicando così un elemento di incertezza attraverso
quale il sistema funziona. Un agente, in biologia, precipita una reazione e in
finzione, un agente suggerisce qualcuno che è nascosto o sotto copertura, mai completamente
rivelare l'identità. Agere, in latino, significa recitare. "

Kouoh conferma certamente questa interpretazione attraverso le sue azioni passate. Il
direttore fondatore di Raw Material Company, un sito mobile per la pratica artistica e
scambio critico, Kouoh ha collaborato in passato con la Biennale di Dakar
(2000-04) e ha co-curato la biennale di fotografia di Bamako nel 2001 e nel 2003.

Dimostrare un approccio open source al pensiero, quello di Christov-Bakargiev
i consulenti includono professionisti provenienti da diversi mondi distinti, tra cui arte, antropologia, biologia,
fisica quantistica, filosofia, letteratura e archeologia.

“Il loro specifico
conoscenza e punti di vista ", ha spiegato in una dichiarazione rilasciata a breve
dopo la conferenza stampa, “fornire un contesto più ampio sulla cultura nel mondo
oggi e informa i processi di pensiero e di azione di dOCUMENTA (13), all'interno
quali pratiche artistiche e arte contemporanea, emergono. "

Una conferenza stampa un po 'imbarazzante, che includeva un surreale frammento registrato di una conversazione su Skype tra Chritov-Bakargiev e la teorica femminista e doyen della tecnoscienza Donna Harraway, l'annuncio è stato accolto senza domande dal raduno riunito di 50 stampa internazionale.

L'elenco completo degli agenti che contribuiscono è: Leeza Ahmady,
Ayreen Anastas e Rene Gabri, Sofía Hernández Chong Cuy, Sunjung Kim, Koyo Kouoh,
Joasia Krysa, Marta Kuzma, Raimundas Malašauskas, Chus Martínez, Lívia Páldi,
Hetti Perkins, Eva Scharrer, Kitty Scott e Andrea Viliani.

L'elenco completo dei consiglieri onorari è: Mario Bellatin,
Iwona Blazwick, Ali Brivanlou, Donna Haraway, Salah Hassan, Pierre Huyghe,
Michael Petzet, Alexander Tarakhovsky, Michael Taussig, Jane Taylor e Anton
Zeilinger.

Art South Africa presenterà un'intervista esclusiva con
Carolyn Christov-Bakargiev in un futuro aggiornamento.
La stampa internazionale si è riunita all'Hebbel Theatre di Berlino