Paa Joe in linea 01

In This Life and the Next: ART AFRICA In Conversation with Paa Joe

In vista del suo pezzo performativo, intitolato L'addio, al 2015 FNB Joburg ArtFair, ARTE AFRICA ha parlato con Paa Joe, il celebre palanchino ghanese e artista fantasy della bara.
Questa intervista appare per intero nel numero inaugurale di ARTE AFRICA, "Diventare africano". Potrai anche leggere questo contenuto esclusivo nell'edizione digitale di ottobre (download GRATUITO dell'app qui per Apple e qui per Android).

PAA-Joe-online-02SOPRA: Paa Joe dipinge un gruppo di statuette funebri scolpite da lui, che rappresenta un re con i suoi dignitari, 2004. Foto di Regula Tschumi.

ARTE AFRICA: Puoi dirci qualcosa in più sul processo creativo dietro le tue sculture? Realizzi i lavori pensando al cliente e hai qualche influenza sul design commissionato?

Queste bare sono molto simboliche in Ghana. Le persone sono di solito sepolte in bare di fantasia correlate alle loro professioni mentre erano in vita. Quelli con status reale, per esempio, sono sepolti in bare che rappresentano una spada, un leone, un'aquila o uno sgabello, mentre un pilota è sepolto in una bara che rappresenta un aeroplano. Le famiglie di solito scelgono la bara per il loro defunto, ma quando trovano difficile scegliere si avvicinano a me e io le assisto nella scelta di un disegno. Lo faccio in base all'occupazione e al background religioso del defunto.

Hai esposto opere a livello internazionale e hai un posto in importanti collezioni permanenti da New York a Londra, Giappone e Australia. Il tuo lavoro ha un soggetto universale; affrontare la morte, le ambizioni degli individui e il concetto di lasciare un'eredità. Il modo in cui il tuo lavoro viene percepito a livello internazionale è diverso da quello di casa in Ghana?

Prima che i collezionisti venissero a conoscenza del mio lavoro, i ghanesi per i quali producevo le bare avevano una grande ammirazione per loro e volevano che i loro cari fossero sepolti in loro. Le mie bare di fantasia non sono mai state considerate opere d'arte in Ghana a causa della funzione che svolgono nella società, ma da allora sono state considerate opere d'arte in musei e gallerie occidentali.

PAA-Joe-online-05Apprendisti che lavorano su una bara a forma di pesce fuori dall'ex laboratorio di Paa Joe a Nungua, 2005. Foto di Regula Tschumi.

Di recente hai partecipato a una residenza di due mesi a Plettenberg Bay (Sudafrica) come ospite di ARTE AFRICA rivista. Hai completato due nuovi lavori per la mostra all'FNB JoburgArtFair 2015; puoi raccontarci la tua esperienza di lavoro?

Durante la residenza degli artisti in Sudafrica, ho dovuto adattarmi a nuovi materiali e tecniche. Una delle differenze principali era negli strumenti con cui ho lavorato; a casa uso gli attrezzi manuali per fabbricare le bare mentre ho usato più macchinari del normale per costruire le bare in Sudafrica. Mentre ero lì, ho fatto due bare; uno a forma di un'aquila e un altro a forma della Porsche di James Dean.

Presenterai anche un'opera d'arte performativa alla FNB Joburg Art Fair di quest'anno. Per favore, dacci qualche idea sul significato culturale di questo pezzo? Che tipo di reazione speri possa suscitare dal pubblico?

L'esibizione si svolgerà in due parti: prima cavalcherò nella bara a forma di aquila, che fungerà da palanchino. Con l'aiuto dei portatori di palloni, sarò trasportato come simbolo di autorità nell'arte specializzata della fabbricazione di bare. Nella seconda fase, la stessa aquila verrà trasportata come rito funerario nella terra dell'aldilà. Ciò dimostrerà al pubblico che "c'è una stagione e un tempo per tutto" - un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per ridere e un tempo per piangere.

Paa Joe in linea 01Una processione funebre con una bara d'aquila reale fatta da Paa Joe nella città costiera La 2006. Foto Regula Tschumi