Tony Elvin

In conversazione con Tony Elvin

Art South Africa in conversazione con Tony Elvin, imprenditore sociale, nel quartiere di Langa e la sua visione per Cape Town

Tony Elvin
Intervistare Tony Elvin in Langa, Mantellina Città.
Art South Africa: hai appena parlato del TAG e del quartiere Langa, ma potresti approfondire in che modo i TAG hanno influenzato in modo specifico il distretto e il quartiere Langa?
Tony Elvin: Il Langa Quarter è essenzialmente destinato a essere questo marchio di fondo, che è come la destinazione, è il posto dove andare. L'idea era che avremmo creato questa destinazione che ha (al suo interno) carte di pesca davvero stimolanti e interessanti e che non avremmo potuto scegliere in modo più spettacolare che con il Langa TAG. La cosa bella della stabilità del Quartiere di Langa era che potevamo promuovere gallerie in case permanenti, piuttosto che una galleria d'arte temporanea o un percorso artistico. Quindi questa è stata una delle prime gallerie permanenti, a causa della stabilità del quartiere, ed è stata una partnership perfettamente perfetta. Sia Siphiwe che io siamo sognatori degni di nota e abbiamo il cuore: andiamo per le cose, siamo molto emotivi e appassionati. Penso che tu abbia due progetti davvero belli che si supportano a vicenda molto bene e quindi stiamo attirando molto interesse come Langa Quarter e iKhaya Le Langa. Allo stesso modo Langa TAG sta suscitando molto interesse e quindi hanno lo stesso peso e insieme sono inarrestabili.
In una precedente intervista hai detto di vedere una visione in cui "i capetoniani finiranno la loro giornata a Camps Bay o al Waterfront di domenica e verranno in Langa per ascoltare un po 'di jazz". Mi piacerebbe sapere come l'armonia tra il TAG e il Langa Quarter promuove questa visione?
Penso che quando la gente inizia a leggere sul giornale che, sai, Patrick Gaspard, l'ambasciatore americano è qui e due mesi fa abbiamo aperto questo caffè dal presidente norvegese, che i cittadini internazionali, i non neri se si vuole smussare a questo proposito, vieni qui e sono perfettamente al sicuro, iniziamo ad aprire l'intera discussione sul perché le persone non vengono qui. Ho alcune opinioni sul perché questo stato esiste e sul modo in cui lo fa nel paese. Penso che le persone dicano che sono spaventose, ma nel pezzo della paura penso che ci siano altre cose in corso. Penso che la stragrande maggioranza delle persone abbia davvero paura, hanno sentito cose e vogliono proteggersi, ma penso anche che all'interno di quel pezzo di paura ci siano persone che non vogliono incontrarsi, che non vogliono cambiare e usalo per promuovere i loro obiettivi. Sono fermamente convinto che l'opposto dell'amore non sia l'odio, è la paura. E l'unica cosa che supera la paura è il desiderio. Quindi, se siamo in grado di creare qualcosa di veramente desiderabile e davvero interessante, la gente si sposterà verso di essa, piuttosto che protestare e dire "questo non dovrebbe accadere, non dovrebbe accadere". E con quello che stiamo facendo, e ciò che Langa TAG sta facendo - ciò che offriamo e con alcuni grandi marchi a bordo - all'improvviso devi arrivare con il programma e arrivare dove sta accadendo tutta l'azione.
Penso che alla fine vincerà i Capetoniani. Vogliono comunque qualcosa di nuovo, sono qui abbastanza a lungo da sapere che l'offerta è tutta di plastica e sotto i tetti del centro commerciale. Vuoi qualcosa di autentico.
Penso che possiamo vedere quella tendenza già emergere nella City, in posti come Woodstock, o Gugulethu e Mzoli, luoghi che una volta erano un po 'insicuri e che la gente non prenderebbe in considerazione di andare?
Una delle sfide che la città ha è questo sviluppo separato che sta ancora accadendo, e quindi, la cosa su Woodstock, e mi piace Woodstock, ma il problema è che la proprietà è ancora nelle mani dello stesso gruppo demografico e quindi in un'area come Woodstock è che i figli dei genitori che possiedono la proprietà ottengono un vantaggio e le aree che hanno molto da offrire, come Langa, vengono lasciate indietro. Persino The Biscuit Mill, a cui mi piaceva andare, ora è diventato un po 'come una piccola cosa da twee che troverai in Europa. E penso, siamo in Africa amico, facciamo un po 'di jazz, prendiamo dei cibi diversi, sai?
Case TAG Langa
Langa TAG case
Parlando di Langa e di non restare indietro, e dei grandi marchi che ora si stanno impegnando qui, voglio conoscere le opportunità e il rapporto tra i marchi, il nuovo interesse e l'impresa che sta crescendo qui. Il TAG presenta anche un nuovo modello di business, quindi puoi parlarmi un po 'della relazione che si sta sviluppando?
Ci sono tre elementi per questo. C'è iKhaya Le Langa, questo hub, che è essenzialmente una destinazione in sé. Sarà un incubatore di imprese, ma abbiamo bisogno di relazioni con grandi marchi e aziende con le loro strategie di sviluppo aziendale che stanno cercando di far crescere il business. Quindi supportano questa struttura e la compensano con i loro punti di scorecard economico di ampia base.
Poi abbiamo anche il Langa Quarter, che è una zona di sviluppo dell'impresa sociale, ed è un ambiente favorevole alla crescita delle imprese, quindi le aziende locali più piccole stanno crescendo in un ambiente supportato. Ho lavorato in Langa, una delle sfide che ho scoperto può essere spiegata con l'esempio di Sikamba B&B. La proprietaria è un'ottima donna che lavora sodo con questo fantastico B&B e le chiedono di fare tutti questi programmi di formazione, portarla fuori dalla comunità e mandarla da qualche altra parte. La addestrano, alcuni consulenti prendono dei soldi e poi lei torna a casa e poi ci sono cani che corrono ovunque, ci sono vetri rotti, odore di urina. Le aziende non crescono in quell'ambiente. Quindi stanno sprecando soldi, lo Stato sta sprecando soldi. A meno che tu non prenda una zona e faccia quello che hanno fatto in città - rendila più pulita, più verde e più sicura, allo stesso modo in cui ti avvicineresti a un centro commerciale o in qualsiasi altro luogo che desideri sviluppare, rendendola più pulita, più verde, più sicura e ferma guai. Quindi questo è ciò che è il distretto. Sta creando un punto di riferimento di fascia alta in una borgata che dice che lo affronteremo nello stesso modo in cui ci avviciniamo a qualsiasi altra area se lo valorizzi e lo rispetti. E si tratta di valutare e rispettare un'area. Una volta che lo fai, la comunità può comprarlo perché vedono che c'è un interesse acquisito nel lavorare insieme e nel rendere più pulite, più verdi e le cose cresceranno. E questa struttura qui, l'iKhaya Le Langa Hub è il motore per questo, supportata da grandi marchi. Quindi entrano a far parte grandi marchi: collaboriamo con grandi marchi che cercano di ottenere i loro punti di sviluppo aziendale con le piccole imprese della comunità, quindi la relazione è attraverso lo sviluppo aziendale.
Non vogliamo che le corporazioni vengano qui e facciano avvocati e commercialisti per dipingere i muri dei bagni. Le organizzazioni qui potrebbero probabilmente fare con qualche consiglio legale e un po 'di contabilità su base mensile. Ferma tutte quelle sciocchezze, è condiscendente e non utile. Se vuoi dipingere le pareti con gli asili nido, avvia una piccola attività di comunità, crea un po 'di lavoro locale e lascia che dipingano i muri. È strano ed è fondamentalmente grandi aziende che fissano l'agenda. Quindi qui, le aziende possono venire e collaborare con noi, alle nostre condizioni.
Siphiwe e Tony 2
Raina Washington, Tony Elvin e Siphiwe Ngwenya a Langa, Cape Town