Annunciato il vincitore del Future Generation Art Prize 2019

PinchukArtCentre annuncia il vincitore della 5a edizione del Future Generation Art Prize 2019

Emilija Škarnulytė (Lituania) è il vincitore del Future Generation Art Prize 2019, la quinta edizione del premio mondiale d'arte per artisti under 35, istituito dalla Victor Pinchuk Foundation nel 2009. Il vincitore è stato annunciato dalla giuria internazionale alla cerimonia di premiazione nel PinchukArtCentre, Kiev, Ucraina il 22 marzo. Emilija Škarnulytė ha ricevuto un totale di $ 100,000: $ 60,000 come premio in denaro e $ 40,000 per finanziare la loro pratica artistica.

Altri $ 20,000 sono stati assegnati tra i vincitori del Premio Speciale Gabrielle Goliath (Sudafrica) e Sezioni di cucina (UK).

I vincitori sono stati scelti dalla prestigiosa giuria internazionale del premio, composta da: Pablo León de la Barra, curatore generale, America Latina, Solomon R Guggenheim Museum and Foundation, New York; Björn Geldhof, direttore artistico, PinchukArtCentre, Kiev; Gabi Ngcobo, curatore della decima Biennale di Berlino; Tim Marlow, direttore artistico, Royal Academy of Arts, Londra; e Hoor Al Qasimi, presidente, Sharjah Art Foundation e International Biennial Association.

Festeggiamo il 10th anniversario del premio, Björn Geldhof, direttore artistico, PinchukArtCentre commenta:

“È emozionante far parte di un premio che sostiene i giovani artisti attuali, dinamici e di talento. La natura veramente globale del premio consente di rappresentare voci creative da tutto il mondo. Appropriato per l'edizione di quest'anno del Future Generation Art Prize, che è ora alla sua 10th anno, il lavoro esplora "l'archeologia del futuro", mettendo in discussione le possibilità di domani. Tutti gli artisti della mostra di quest'anno hanno mostrato una qualità indiscussa di acume artistico - decidere che il vincitore finale è stato incredibilmente difficile ”.

Emilija Škarnulytė, t 1 ⁄ 2 (2019). Video, scansione con rilevamento remoto 3D, 18'00 ". Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim BelousovEmilija Škarnulytė, t 1 ⁄ 2 (2019). Video, scansione con rilevamento remoto 3D, 18'00 ". Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim Belousov.

Commentando Emilija Škarnulytė come vincitrice del Future Generation Art Prize 2019, la giuria ha dichiarato:

"L'opera di Emilija Škarnulytė" t 1 ⁄ 2 "deriva da ricerche approfondite e approfondite che sono state tradotte in modo coerente e sicuro. La giuria ha trovato la sua scala, il ritmo e il ritmo affascinanti insieme alla sua capacità di affrontare vaste distese di tempo in modo preciso.

Il suo uso del video si espande in un'esperienza multidimensionale, affrontando molti dei principali problemi che l'umanità deve affrontare e che spesso vengono lasciati inespressi. Senza essere apertamente didattico, il lavoro rimane aperto e poetico mentre solleva domande fondamentali su da dove veniamo, chi siamo e dove potremmo finire. ”

Gabrielle Goliath, This Song is for ... (2019). Progetto performativo a lungo termine. Musicisti collaboratori: Dope Saint Jude & BŪJIN; Jacobi de Villiers & Erik Dippenaar; Msaki con Lebogang Ledwaba e Thembinkosi Mavimbela; Nonku Phiri e Dion Monti. Co-prodotto da PinchukArtCentre Ringraziamenti speciali: Goodman Gallery, Natalie Haarhof, The Magic Lightbox Company, 14 10th e Dion Monti. Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim BelousovGabrielle Goliath, Questa canzone è per ... (2019). Progetto performativo a lungo termine. Musicisti collaboratori: Dope Saint Jude & BŪJIN; Jacobi de Villiers & Erik Dippenaar; Msaki con Lebogang Ledwaba e Thembinkosi Mavimbela; Nonku Phiri e Dion Monti. Co-prodotto da PinchukArtCentre Ringraziamenti speciali: Goodman Gallery, Natalie Haarhof, The Magic Lightbox Company, 14 10th e Dion Monti. Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim Belousov.

Commentando Gabrielle Goliath come vincitrice del premio speciale, la giuria ha dichiarato:

"Abbiamo ammirato la sua gestione di argomenti così difficili e importanti in modo commovente ma nitido nel lavoro" Questa canzone è per ... ". Parla direttamente ed emotivamente allo spettatore mentre genera un forte senso di disagio. L'opera lascia spazio alla riflessione personale e mantiene il rispetto per le sei testimonianze individuali. ”

Sezioni di cucina, CLIMAVORE: For the Rights of the Soil to to Exhausted (2019). Installazione specifica per il sito. Coprodotto da PinchukArtCentre. Un ringraziamento speciale: Svitlana Lavrenchuk; Alexandra Tryanova; Olga Bezverkha; Mykyta Momot; Daniil Revkovskiy; Mariia Shenknekht. Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim BelousovSezioni di cucina, CLIMAVORE: For the Rights of the Soil to to Exhausted (2019). Installazione specifica per il sito. Coprodotto da PinchukArtCentre. Un ringraziamento speciale: Svitlana Lavrenchuk; Alexandra Tryanova; Olga Bezverkha; Mykyta Momot; Daniil Revkovskiy; Mariia Shenknekht. Immagine per gentile concessione dell'artista e PinchukArtCentre © 2019. Fotografato da Maksim Belousov.

Commentando le sezioni di cucina come vincitore del premio speciale, la giuria ha dichiarato:

“Abbiamo un profondo rispetto per una pratica artistica che si occupa di questioni serie. Attraverso il lavoro "CLIMAVORE: affinché i diritti del suolo non siano esauriti", Cooking Sections propone un futuro migliore e coinvolge con successo un pubblico più ampio per aumentare la consapevolezza di tali problemi.

Tutti gli artisti selezionati parteciperanno al Premio Generazione d'Arte Future Generation 2019 a Venezia mostra collettiva organizzata dal PinchukArtCentre come evento collaterale ufficiale della 58. Esposizione Internazionale d'Arte a Palazzo Ca 'Tron. Come vincitrice del Future Generation Art Prize 2019, Emilija Škarnulytė presenterà la sua mostra personale al PinchukArtCentre di Kiev, nel 2020. ”

La mostra dei 21 artisti selezionati per la quinta edizione del Future Generation Art Prize è in mostra al PinchukArtCentre, Kiev, Ucraina fino al 7 aprile 2019, a cura di Björn Geldhof e Tatiana Kochubinska, curatore, Piattaforma di ricerca presso il PinchukArtCentre. Lo spettacolo presenta opere dei seguenti artisti e gruppi selezionati: Alia Farid (Kuwait), Monira Al Qadiri (Senegal), Yu Araki (Giappone), Korakrit Arunanondchai (Tailandia), Kasper Bosmans (Belgio), Madison Bycroft (Australia) Gabrielle Goliath (Sud Africa), Rodrigo Hernández (Messico), Laura Huertas Millán (Columbia), Marguerite Humeau (Francia) Eli Lundgaard (Svezia), Taus Makhacheva(Russia), Toyin Ojih Odutola (Nigeria) Sondra Perry (Stati Uniti), Gala Porras-Kim (Columbia), Emilija Škarnulytė (Lituania), Jakob Steensen(Danimarca), Daniel Turner (Stati Uniti), Anna Zvyagintseva (Ucraina) e collettivi di artisti Basilea Abbas e Ruanne Abou-Rahme e Sezioni di cucina.

Anna Zvyagintseva è inclusa come vincitrice del Premio PinchukArtCentre 2018 - un premio nazionale di arte contemporanea assegnato a giovani artisti ucraini fino a 35 anni. Tutti gli altri artisti sono stati scelti da un comitato di selezione internazionale, che comprende: Natalia Valencia Arango, Curatore associato, Estancia Femsa Casa Barragán (Città del Messico); Julie Boukobza, Direttore del programma di residenza Luma Arles e 89plus di residenza presso il Lab del Google Cultural Institute (Parigi); Tatiana Kochubinska, Curatore, Piattaforma di ricerca presso il PinchukArtCentre (Kiev). Tumelo Mosaka, Curatore capo della fiera d'arte Investec Cape Town; Zeynep Öz, Curatore, Padiglione turco alla Biennale di Venezia 2019 (Istanbul) e Richard Riley, curatore indipendente e presidente del Gilbert & George Center (Londra).

Contatto:

PinchukArtCentre
Nadya Vatulyova press@pinchukartcentre.org
Tel: + 38 044 494-1148
pinchukartcentre.org

Pelham Communications (media internazionali)
Emma Gilhooly / Rebekah Humphries
emma@pelhamcommunications.com / rebekah@pelhamcommunications.com
Tel: +44 (0)20 89693969