Francois Knoetze - FINALISTA

“Trovo di alternare sporadicamente l'immaginazione utopica e quella distopica del

futuro. Penso che stiamo vivendo in tempi molto instabili e incerti. La mia speranza è che possiamo

cambiare rotta e ridefinire radicalmente l'ordine economico delle cose ".

- Francois Knoetze, FINALISTA

IL GRANDE CERCHIO

'The Great Circle' è una serie di costumi scultorei, foto, interviste, filmati trovati e spettacoli sviluppati durante la sua residenza artistica di due mesi al Nafasi Artspace di Dar es Salaam, in Tanzania.

Il titolo si riferisce alla pratica di navigare una nave lungo la distanza più breve tra due punti su una sfera. La serie presenta il personaggio di un drone a terra che si è discostato dalla sua funzione, navigando in modi di vedere e rappresentare attraverso la narrazione partecipata, piuttosto che la sorveglianza remota.

Il materiale narrativo e coreografico per "The Great Circle" è stato ideato in collaborazione con la compagnia di danza Muda Africa e artisti locali, scrittori, guide turistiche e appassionati di droni. Si immerge nella cultura dei droni a Dar es Salaam, disegnando collegamenti tra i progetti di sorveglianza coloniale e la mappatura contemporanea dei droni di base. Attraverso performance improvvisate, incontri pubblici, interviste e montaggio di filmati trovati, la serie fornisce un contrappunto giocoso agli stereotipi dannosi del continente. Tenta di riflesso di criticare la posizione e l'obiettivo dell'artista, mettendo in primo piano le narrazioni personali, le esperienze vissute e le soggettività degli artisti.

'The Great Circle' è uno schizzo psicogeografico di Dar es Salaam che si snoda il suo percorso intricato e tortuoso attraverso fantasticherie ed evocazioni, allontanandosi deliberatamente dal corso lineare diretto della grande pista circolare.