Cinque artisti sudafricani inclusi alla Biennale di San Paolo

SAO PAULO - Cinque artisti sudafricani - Marlene Dumas, David Goldblatt, Zanele Muholi, Moshekwa Langa e Kendell Geers - sono stati invitati a partecipare alla Biennale di San Paolo di quest'anno, la 29a edizione del binnial di arte contemporanea più significativo dell'emisfero meridionale.

Lo 29a edizione della Biennale di San Paolo è radicato nell'idea che è impossibile separare l'arte dalla politica. Mediante procedure e mezzi che lo contraddistinguono, l'arte mette costantemente in discussione e interrompe le coordinate sensoriali attraverso le quali si percepisce e abita il mondo, inserendo così temi, soggetti e atteggiamenti che prima non si adattavano. Questa piattaforma curatoriale tiene conto di due fatti correlati. In primo luogo, l'evidenza che, come paradigmi tradizionali di socievolezza (sia a livello locale che globale) sono stati messi in discussione negli ultimi decenni, l'arte si è affermata come un mezzo privilegiato per comprendere e reinventare la realtà. In secondo luogo, il riconoscimento che questo processo ha unito arte e politica fino al punto di quasi non distinzione, sottolineando così l'urgente necessità di sottolineare la differenza tra arte e altri regni della conoscenza. http://www.artdaily.com/index.asp?int_sec=11&int_new=41239&int_modo=1