AA Newsletter Dec Primo giovedì 1

Punti salienti del primo giovedì: mostre da vedere per tutto il mese di dicembre 2015

È stato un anno interessante e importante per l'arte, soprattutto nel contesto africano. Per finire, ecco alcune mostre che vedranno il 2015. Nell'ambito di Primi giovedì - che si è svolto il 3 dicembre a Cape Town e Johannesburg, in Sudafrica - questi sono stati alcuni dei momenti salienti dell'evento di ieri sera. Se non sei uscito ieri sera, non disperare! La maggior parte di queste mostre si terranno durante tutto il mese di dicembre e renderanno piacevole la navigazione durante le vacanze.

AA Newsletter Dec Primo giovedì 1
CITTÀ DEL CAPO:
1) Worldart: '2015 Worldart Stars'
Prima newsletter AA giovedì 8
Questo dicembre, Worldart ha deciso di ospitare una retrospettiva collettiva delle mostre di spicco di quest'anno, intitolata "WorldArt Stars 2015". Dopo aver ospitato una serie di importanti mostre e partecipato a tre fiere d'arte, sia a livello locale che internazionale, la mostra di questo mese presenterà una collezione di opere dell'artista Kilmany-Jo Liversage, Khaya Witbooi, Lady Skollie, Gavin Rain, Dion Cupido, Marlise Keith e Claude Chandler, oltre a numerosi artisti che ospiteranno mostre a Worldart nel 2016.

Indirizzo

54 Church Street

2) EBANO: 'Nuovi dipinti'

AA Newsletter Prima di giovedì

A cura di Marc Stanes, è in mostra la mostra "New Paintings" di Richard Smith ARTE AFRICAIl numero di dicembre, "Di chi è il sud, comunque?" Ecco un breve frammento di ciò che Robyn Sassen ha detto sull'opera:

'Sono i volti. I straordinari disegni a carboncino di Richard Smith di persone che ti guardano dritto negli occhi e ti incantano. " Non solo questo, ma la comprensione della composizione di Smith, la collocazione dei suoi soggetti e il suo approccio alla materialità creano un'esperienza visiva interessante.

La mostra continua fino al 5 gennaio 2016.

Indirizzo

67 Loop Street

3) Iziko Slave Lodge: 'Il prezzo dell'oro'

AA Newsletter dicembre Primo giovedì 2

The Price of Gold è un'installazione fotografica di Thom Pierce. Prodotto in collaborazione con Campagna d'azione terapeutica, questa mostra invita il suo pubblico più vicino al cuore del soggetto, forzando il lavoro a essere visto attraverso la luce fioca dei caschi dei minatori, ricreando il senso di essere sotterraneo.

La mostra è una serie di 56 ritratti di minatori e vedove malati. Stanno rappresentando minatori che si sono ammalati di silicosi mentre lavoravano nelle miniere d'oro sudafricane in quello che potrebbe essere un caso emblematico nell'Alta corte di Johannesburg.

Questa mostra si svolgerà presso l'Iziko Slave Lodge dal 3 dicembre per 3 mesi.

Luogo:

Iziko Slave Lodge, Adderley Street.

4) Galleria MOMO

AA Newsletter dicembre Primo giovedì 3

La galleria MOMO (Città del Capo) di dicembre presenta due mostre. Il primo è un corpus di opere di Jonathan Freemantle, intitolato "Der Heilige Berg II". Dopo aver appreso le antiche tecniche di affresco, pittura ad olio e tempera durante un apprendistato di sei anni a Londra, Freemantle iniziò a creare dipinti di montagne usando la sostanza stessa delle montagne stesse. Vedi questa mostra fino al 23 gennaio 2016.

Il secondo, intitolato "Definire la narrativa", esamina la vasta gamma di applicazioni per le quali il mezzo pittorico viene utilizzato come strumento espressivo nel 21 ° secolo. Gli artisti di questa mostra collettiva includono Blessing Ngobeni, Kimathi Donkor, Florine Demosthene, Swain Hoogervorst, Alexandra Karakashian, Gina Heyer, Pebofatso Mokoena e Marlene Steyn e Ziyanda Majozi, Jonathan Hindson e Joël Mpah Dooh. La definizione di narrativa continua fino al 28 gennaio 2016.

Luogo:

170 Buitengracht Street, Edificio Oro Africa

5) Nuovo Museo della Chiesa: '50 / 50 ′

Prima newsletter AA giovedì 9

Ecco un estratto da Un saggio in annotazione di Rory Bester, utilizzato per far parte del testo curatoriale della mostra degli anni '50 / '50:

In occasione della recente acquisizione del New Church Museum di una selezione di fotografie da parte di David Goldblatt, questa mostra è un momento di riflessione sulla visualità come una serie di momenti impigliati e impollinati in cui guardare e vedere viene tradotto in visivo e visibile, e ripetuto e raffinato nell'argomento. Nella combinazione della natura della sua riproduzione meccanica e della convenzione dell'accumulo di immagini in forma di saggio, il mezzo fotografico consente al fotografo di mobilitare le ripetizioni che trasformano il linguaggio in argomento [...] nell'accumulo di lavoro nel tempo, esso è potente considerare gli effetti di questa comprensione della visuale sulla creazione di storie d'arte, non solo di qui ma anche di qui. Qual è la natura dell'impollinazione del campo dell'arte che stabilisce cicli e schemi di ripetizione e riconoscimento? E cos'è in questi cicli e schemi che si radicano nozioni singole, multiple e / o concorrenti della storia dell'arte? Dato che il nostro è un periodo di nuda monumentalizzazione e meditabonda iconoclastia, questa mostra invita a meditare sui linguaggi e gli argomenti visivi che sottolineano e ribaltano i nostri attaccamenti alle cose che portano agli eventi e agli eventi che portano alle cose.

Gli artisti includono:

Avant Car Guard, Willem Boshoff, Kudzanai Chiurai, David Goldblatt, Dumile Feni, Randolph Hartzenberg, Samson Kambalu, Kemang Wa Lehulere, David Mogano, Robin Rhode, Cecil Skotnes, Alfred Thoba e Sue Williamson.

La mostra sarà aperta fino al 23 aprile 2016, quindi hai tutto il tempo per dare un'occhiata!

Luogo:

102 New Church Street

Tamboerskloof

JOHANNESBURG:

1) Galleria Goodman: 'Acqua salata'

AA Newsletter Primo giovedì Ruby

"Acqua salata", una mostra di opere di ruby onyinyechi amanze alla sua prima mostra personale alla Goodman Gallery di Johannesburg ritrae un mondo ibrido attraverso disegni misteriosi su larga scala. Un leopardo contemplativo in forma umana, un bacio sulla guancia, guanti gialli. Questi strati, riuniti in un unico fotogramma, parlano di più storie simboliche e visive e meritano la visita.

Fino al 19 dicembre 2015.

Luogo:

163 Jan Smuts Avenue, Parkwood

2) Progetti di David Krut: 'Due succhietti sociali ጡጦ * '

Prima newsletter AA giovedì 10

'Two Social Pacifiers ጡጦ *' è una mostra di stampe e dipinti dell'artista etiope Endale Desalegn, a seguito del completamento della sua seconda residenza presso lo studio Parkwood.

“Questo nuovo corpus di lavori è una profonda meditazione sui modi in cui percepiamo gli oggetti di tutti i giorni alla luce delle strutture sociali che determinano il modo in cui ci relazioniamo al mondo. Per Endale, che nacque sotto il Derg - un periodo comunista influenzato dall'Unione Sovietica nella recente storia etiopica - "è sorprendente che il falce e il martello rappresentino universalmente il comunismo, eppure non esiste un simbolo riconoscibile per il capitalismo". Invita i tropici visivi metaforici, come una bottiglia per il latte del bambino e un ciuccio, per tracciare connessioni tra sistemi naturali e costruiti di dipendenza sociale. Laddove la bottiglia di latte rappresenta la relazione dell'adulto con un bancomat, il ciuccio evoca metodi di compensazione utilizzati per lenire i desideri non realizzati. "

Fino al 19 dicembre 2015.

Luogo:

142 Jan Smuts Avenue, Rosebank