STORIA PRIMA GIOV

Punti salienti del primo giovedì di agosto

Primi giovedì, l'evento molto popolare che si svolge nei CBD di Cape Town e Johannesburg il primo giovedì di ogni mese, si svolge stasera (6 agosto 2015)! Gallerie e negozi nelle vivaci aree urbane di due delle più grandi città del Sud Africa saranno aperti fino a tardi per il primo programma del Primo giovedì. Dai un'occhiata ad alcuni di ARTsouthAFRICA di mette in risalto.

STORIA PRIMA GIOVIN SENSO ORARIO DALL'ALTO SINISTRA: Immagini da Fourthwall Books, 99 Loop Gallery, Kalashnikov Gallery, EBONY, District Six Homecoming Centre e The Point of Order Gallery.
HIGHLIGHTS DELLA CITTÀ DEL CAPO
1. Galleria 99 Loop: Inaugurazione mostra collettiva 'Cape of Good Hope'
99 Loop aprirà le sue porte con una mostra collettiva che annuisce nei dintorni: la città di Cape Town stessa. Derivando dall'idea che lasciare un segno sulla tela è simile a muoversi attraverso un paesaggio, gli artisti inclusi nel "Capo di Buona Speranza" hanno esplorato diversi aspetti della città attraverso il loro lavoro - storico, personale, geografico o architettonico.
Questa mostra collettiva include opere di Fayrooz Abader, Andrew Hart Adler, Chris Auret, Thomas Cartwright, Rayaan Cassiem, Michael Chandler, Katrine Claassens, Adriaan Diedericks, Robert Hamblin, Daya Heller, Lizza Littlewort, Johson Tsoku Maela, Jenny Parsons, Khaya Sineyile & Karen Wykerd
Chi Siamo
99 Loop è la più recente galleria di Cape Town. Situato nel cuore storico della città, 99 Loop mette in luce una vasta gamma di talenti artistici emergenti e affermati.
Indirizzo
99 Loop Street (Cnr Church e Loop Streets)
2. EBANO: "MODERN MASTERS" (6 agosto - 1 settembre 2015)
Una mostra collettiva di opere di Walter Battiss, Jack Heath, Jacobus Hendrik Pierneef, Erik Laubscher, George Diederick Durante, Deborah Bell, Simon Stone e Norman Catherine, tra gli altri.
Galleria
Marc Stanes è il curatore della celebre collezione d'arte EBONY. Fonte di opere d'arte classica e contemporanea di alcuni degli artisti più ambiti e da collezione del Sud Africa. La collezione abbraccia un ampio spettro di prezzi e mezzi.
Indirizzo
67 Loop Street
3. Centro di ritorno a casa del distretto sei: Proiezioni del Festival del film documentario del mondo africano
PROGRAMMA:
18h10 - 18h20
MANI SPORCHE / John Goheen
In molti paesi africani la spazzatura è un problema sempre crescente. Nella città più grande dell'Uganda, Kampala, vengono generati circa 800 tonnellate di rifiuti ogni giorno. Con programmi governativi limitati per gestire la spazzatura, alcuni cittadini intraprendenti sono scesi in strada con soluzioni redditizie in modi inaspettati. (8mins)
18h20 - 18h55
MAESTRA / Catherine Murphy
Cuba, 1961: 250,000 volontari insegnarono a 700,000 persone a leggere e scrivere in un anno. 100,000 degli insegnanti avevano meno di 18 anni. Oltre la metà erano donne. Il documentario esplora questa storia attraverso le testimonianze personali delle giovani donne che sono uscite per insegnare l'alfabetizzazione nelle comunità rurali dell'isola - e si sono trovate profondamente trasformate nel processo. (33 minuti)
18h55 - 19h20: BREAK
19h20 - 19h30
RUMORE RUN / Kim Baba, Ashley Panzera
All'indomani del terremoto di Haiti del 2010, la mancata ricostruzione ha portato i disordini sociali al punto di rottura. Le proteste scoppiano nelle strade e soldati armati delle Nazioni Unite perseguitano le folle arrabbiate. Ma un gruppo di giovani haitiani, guidato dalla loro passione per una nuova Haiti, sta suscitando un cambiamento sociale. Per democratizzare le informazioni e offrire speranza alla popolazione, producono un giornale radicale, Bri Kouri Nouvèl Gaye (Noise Travels, News Spreads). Il documentario segue questa squadra di giornalisti cittadini idealisti che affrontano i problemi che le ONG e il governo non sono stati in grado di risolvere. (18mins)
19h30 - 20h40
VILLAGGIO DI PACE / Ben Schuder, Nicholas Philipides
"The Village of Peace" rivela la storia non raccontata degli israeliti ebrei africani, un incredibile gruppo originario di Chicago, che ora prospera nel deserto israeliano. Le storie e le prospettive di quattro membri del Villaggio sono intrecciate per illustrare un luogo diverso da qualsiasi altro; una comunità illuminata dalle antiche scritture e determinata a dare la priorità alla "vita" nella sua forma più pura. Sebbene la comunità stia crescendo di numero, la recente immersione nell'esercito israeliano lascia i giovani sensibili alle influenze esterne. Alla fine impariamo a conoscere la lotta per preservare la cultura ebraica africana e le sfide per trasmettere le loro tradizioni alle generazioni future. (68 minuti)
Chi Siamo
Situato ai margini del Distretto Sei, abbiamo aperto le porte nel 1994 come primo museo comunitario in Sudafrica. Riflettiamo sulla storia della comunità che ha vissuto e lavorato in questa parte della città.
Indirizzo
15 Buitenkant Street (Cnr Caledon)
4. Galleria Youngblood:
Questo mese la mostra di Youngblood sarà grafica e insolita; con opere del vincitore del Design Award 2014 per la fotografia e la manipolazione fotografica, Chris Slabber, intricati disegni di Juanita Oosthuizen e un'installazione trans (per) formica cyborgiana del pluripremiato artista namibiano Erik Schnack
Faye & Wren è un gruppo folk alternativo composto dal duo cantautore - Wren Hinds (Hinds Brothers Band) e dalla cantante ambient Faye Oakes.
Galleria
Youngblood è una fondazione Arts & Culture che mira a essere una piattaforma per artisti. Basato in una galleria di 3 piani con un ristorante interno, qui puoi sperimentare tutti gli aspetti dell'arte in un unico spazio.
Indirizzo
70-72 Bree Street
5. La sala del libro: Lancio del libro, 'On the Postcolony' di Achille Mbembe
Pubblicato per la prima volta nel 2001, il libro di riferimento di Achille Mbembe, "On the Postcolony", continua a rinnovare la nostra comprensione del potere e della soggettività in Africa. Questa edizione è stata aggiornata con una prefazione del professore di letteratura africana, Isabel Hofmeyr, e una prefazione dell'autore.
In una serie di saggi provocatori, Mbembe contesta irriducibili prospettive africane e nativiste, nonché alcune delle ipotesi chiave della teoria postcoloniale. Attraverso la sua provocazione, la "banalità del potere", Mbembe reinterpreta i significati di morte, utopia e divina libido come parte delle nuove prospettive teoriche che offre sulla costituzione del potere in Africa. Lavora con i complessi registri della soggettività corporea - violenza, meraviglia e risate - per contestare categorie di oppressione e resistenza, autonomia e soggezione e stato e società civile che hanno segnato la teoria sociale della fine del XX secolo.
"On the Postcolony", come "Black Skins, White Masks" di Frantz Fanon, rimarrà un testo di profonda importanza nel discorso delle lotte anticoloniali e antimperialiste. Mbembe parlerà con Ntone Edjabe e Ashraf Jamal.
Chi Siamo
The Book Lounge è una libreria indipendente nel cuore di Città del Capo. Personale appassionato, ottimo caffè e libri fantastici.
Indirizzo
71 Roeland Street (Cnr Buitenkant)
YoungbloodSOPRA: Opera dell'artista namibiano Erik Schnack. Immagine concessa dall'artista.
HIGHLIGHTS DI JOHANNESBURG
1. Libri di Fourthwall: Primi giovedì al Fourthwall Books
'Another Window': una conversazione tra il poeta Phillippaa Yaa de Villiers e l'artista Dean Hutton. Phillippa e Dean esploreranno il terreno tra immagine e parola con particolare riferimento al tema "(non) riconoscente". Aspettati la poesia di Phillippa e un video di Dean.
Chi Siamo
Fourthwall Books - editore di libri d'arte e d'artista, libri di fotografia e libri di architettura e città (Johannesburg in particolare).
Indirizzo
Reserve Street, Braamfontein.
2. Il punto d'ordine: "A Watershed Moment '
'A Watershed Moment' è il titolo del Premio Martienssen 2015. Per la prima volta il premio avrà luogo presso The Point of Order, lo spazio della galleria appena lanciato della Division of Visual Art presso la Wits School of Arts. La vicinanza della galleria nella parte inferiore dell'edificio della Noswall Hall ha ispirato il brief dato agli studenti, che, sebbene lasciato aperto, punta a riconoscere il ruolo dell'educazione e il suo rapporto con le energie umane, le esperienze di vita e le istituzioni che circondano lo spazio della galleria.
Le proposte degli studenti sono state incoraggiate a indicare le possibilità di ciò che l'educazione può essere, cioè non l'educazione come risposta a una crisi o realtà politiche attuali, ma piuttosto uno spazio per produrle in modo che molti altri al di fuori dei confini del mondo accademico possano vedere se stessi e trovare modi per "partecipare", impegnarsi e persino deviare.
Chi Siamo
The Point of Order (TPO) è uno spazio di progetto sperimentale gestito sotto l'egida del programma delle mostre - Division of Visual Arts presso la Wits School of Arts, University of the Witwatersrand.
Indirizzo
Strade di Cnr Bertha e Stiemens, Braamfontein
3. Galleria Kalashnikov: 'A è per Apocalypse. Z è per gli zombi
Parole di Jaco van der Merwe. Immagini di Louis Minnaar. Dalle 6.30.
Chi Siamo
Kalashnikovv è una galleria d'arte contemporanea, consulenza e spazio di progetto che è dedicato a fornire supporto agli artisti sudafricani emergenti e affermati.
Indirizzo
153 Smit Street
Galleria KalashnikovSOPRA: The Kalashnikovv Gallery, Johannesburg.