Instillazione proposta. Immagine di credito: Hugo Sibut-Pinote

Emo de Medeiros a Dak'Art 2018

L'artista del Benin lancia una campagna di crowdfunding per le opere d'arte transmediali

L'aula del tribunale nell'ex sala della giustizia di Dakar. Per gentile concessione di Emo de Medeiras.L'aula del tribunale nell'ex sala della giustizia di Dakar. Per gentile concessione di Emo de Medeiros.

Emo de Medeiros ha lanciato una campagna di crowdfunding per finanziare la sua installazione interattiva a Dak'Art 2018. Presenterà una nuova opera d'arte transmediale, dal titolo ) U (. L'opera riguarderà la relazione tra "io" e "io" sociale.

De Medeiros vive e lavora a Cotonou, Benin e Parigi. Il suo lavoro si basa su un unico concetto, il contesto, che enfatizza "transculturalità", interconnessione, trasformazione, ibridazione e circolazione di forme, miti e merci in un mondo postcoloniale, globalizzato e digitalizzato.

Grafica proposta. Immagine di credito: Hugo Sibut-PinoteInstallazione proposta. Immagine di credito: Hugo Sibut-Pinote

Dak'Art è la biennale più longeva in mostra l'arte africana contemporanea. La biennale è stata concepita come una collaborazione tra lo stato senegalese e artisti locali. Dak'Art supporta artisti innovativi che riflettono il mondo attuale in cui viviamo.

L'installazione sarà in una delle antiche aule del tribunale dell'ex Palais de Justice. Per creare l'installazione saranno necessarie molte attrezzature: più specchi, proiettori, monitor, sistemi TVCC, sculture al neon attivate da rilevatori di movimento e una colonna sonora polifonica.

Instillazione proposta. Immagine di credito: Hugo Sibut-PinoteInstallazione proposta. Immagine di credito: Hugo Sibut-Pinote

Se desideri supportare la grafica di Emo, dai un'occhiata alla sua Campagna Kickstarter qui.