Il Durban International Film Festival annuncia le date per l'edizione virtuale

Per la prima volta nella sua storia di 41 anni, Durban International Film Festival (DIFF) diventerà virtuale dal 10 al 20 settembre 2020. Questo prestigioso festival cinematografico internazionale sudafricano è un fenomeno unico nel calendario culturale africano e promette anche di la sua versione virtuale. Il festival proietterà oltre 50 film selezionati e la natura internazionale del festival è in equilibrio con una componente evidenziata del miglior cinema africano.

I fan del cinema domestico saranno trattati per la proiezione di film all'avanguardia da tutto il mondo, con particolare attenzione ai film sudafricani e africani, DIFF è una delle piattaforme principali per il lancio di film africani. Ha un concorso per lungometraggi di finzione, documentari e cortometraggi. Il festival è impegnato nella programmazione di qualità e sta profilando e mostrando alcuni dei migliori 2020 in offerta.

Oltre alle proiezioni di film, il festival mira a includere modi innovativi di connettersi con i registi e il pubblico online. Inoltre, i premi annuali riprenderanno normalmente. Il festival offrirà un programma industriale con seminari e workshop composti da registi e professionisti del settore sia locali che internazionali, con Isiphethu in programma dal 14 al 18 settembre 2020. Isiphethu Hub rimane uno spazio entusiasmante per il pubblico locale e le persone possono aspettarsi una serie di seminari, programma scolastico e scambio di idee da parte di esperti di tutto il mondo che faranno parte del DIFF quest'anno. “Isiphethu è un melting pot e un hub orientato allo scambio di idee e all'incoraggiamento di cineasti emergenti e aspiranti in tutta la provincia di KwaZulu Natal e nel Sud Africa nel suo insieme. Siamo entusiasti del programma di quest'anno, nonostante le sfide poste dalla pandemia di Covid-19 ", commenta Sakhile Gumede, coordinatrice del progetto per Isiphethu.

Il festival è rattristato per non essere in grado di organizzare il loro evento fisico, ma è anche incredibilmente entusiasta di lavorare alla loro edizione virtuale. Il team ha deciso di adattarsi a nuove realtà e collaborare con Festival Scope in collaborazione con Shift 72 per facilitare le proiezioni. Il festival non vede l'ora di ospitare un'altra edizione di successo e presentare tutta l'esperienza del festival che possono offrire.

“Certo, tutti vogliamo tornare al cinema, ma poiché non siamo in grado di farlo, dobbiamo adattarci rapidamente a questo nuovo mondo virtuale. Tutte le industrie creative stanno trovando modi innovativi per connettersi con il loro pubblico, quindi riteniamo che anche i festival cinematografici debbano adattarsi," dice Chipo Zhou, responsabile della programmazione.

Il festival è organizzato dal Centro per le arti creative dell'Università di KwaZulu-Natal, insieme al consolato americano, alla Commissione cinematografica KwaZulu-Natal e ad altri preziosi partner.