Il vernissage "Divine Masquerade" di Dominique Zinkpé. Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista e della Montresso * Art Foundation.

Divine Mascarades di Dominique Zinkpè

Dita affilate, corpi torturati, carne trafitta

Iconico sponsor della prima edizione del programma In-Discipline, Dominique Zinkpè ci riporta di nuovo in questa stagione nei labirinti della sua creazione. L'approccio dell'artista è complesso e diversificato. Lungi dal confinarsi con una scrittura plastica, è attraverso una pratica multidisciplinare che spicca il suo tratto singolare: intimo, audace, a volte provocante.

Il vernissage "Divine Masquerade" di Dominique Zinkpé. Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista e della Montresso * Art Foundation.Il vernissage "Divine Masquerade" di Dominique Zinkpé. Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista e della Montresso * Art Foundation.

Indubbiamente riferendosi alla nostra commedia umana, Dominique Zinkpè svela oggi una serie di disegni che si mescolano a personaggi maliziosi, a metà strada tra l'essere umano e l'animale. Dita aguzze, corpi torturati, carne trafitta, certamente organizzavano il caos, come per spiegare ciò che è più bestiale nell'uomo, al limite della caricatura.

La cultura animista certamente nutre le ispirazioni dell'artista. Questi geni roteanti, slogati come bambole di pezza, mostrano un certo sincretismo. Queste evocazioni delle cerimonie voodoo sono in realtà rituali iniziatici. Per essere aperto alla conoscenza, quello dell'anima umana è senza dubbio al centro dell'approccio di Dominique Zinkpè.

La belle, 2018. Tecnica mista su carta, 76.5 x 101 cm.Il bello, 2018. Tecnica mista su carta, 76.5 x 101 cm.

Manque de bonheur, 2018. Assemblaggio in legno, statuetta e metallo verniciato, 365 x 190 x 75 cm.Manque de bonheur, 2018. Assemblaggio di legno, statuina e metallo verniciato, 365 x 190 x 75 cm.

La fondazione Montresso * e l'artista Dominique Zinkpè presentano dal 23 marzo al 14 aprile 2019, nella residenza artistica Jardin Rouge, Marrakech, la mostra 'Divines Mascarades'.