ASA12.2 DC

Dion Cupido

Art South Africa Volume 12: Numero 02

TANA DEL CONIGLIO
ASA12.2 DC

Dion Cupido, Untitled, 2013. Pittura acrilica e inchiostro su tela. Per gentile concessione di Worldart.

Come Kilmany-Jo Liversage, Dion Cupido capetoniano, è fissato su ciò che lui chiama "ritrattistica pop-africana". A differenza di Liversage, le immagini di Cupido sono silenziate, angosciate, sbiancate. Entrambi gli artisti appartengono alla scuderia di World Art, operando come buchi di coniglio nel presente. Se Bondo è affascinato dalla grande idea, Cupido, come Liversage, scatena un'emozione privata. Cupido attirò l'attenzione di Beyoncé Knowles quando, evitando il bagliore dei paparazzi in Church Street, Città del Capo, entrò di soppiatto nella galleria di World Art, attratta dal tranquillo mondo colorunesco dell'arte di Cupido. Questa è una speculazione da parte mia, ma Beyonce ha sicuramente acquistato uno dei ritratti afro-pop di Cupido - era quello di Alec Wek? Il mio punto è che, con il suo amore per l'inchiostro industriale, Cupido ha evocato un gusto per i ritratti seducenti e delicatamente scoloriti che suggeriscono la cabina reticolare di un confessionale. Una sorta di sonar visivo, i dipinti di Cupido fungono da debole riverbero del rumore di Liversage. Come squadra mostrano molto bene insieme; e se Bondo amplifica la grande idea, allora Cupido suggerisce che "mettere troppo intelletto in un'opera può anche toglierlo." Della sua pittura di Alec Wek, Cupido ha questo da dire: "Uso un'immagine di un molto popolare modella, una top model, è più grande della vita; la sua faccia è su tutti i media. È senza dubbio una delle donne più belle dell'Africa, ma per me questo dipinto non riguarda la creazione di un'immagine con una forte somiglianza. Scavo più a fondo. Coloro sulle linee che trascendono l'icona, la copertina lucida, photoshoppata, impeccabile, fuori dalla portata di una rivista femminile per qualcuno più familiare, per qualcosa in cui credo che abbiamo perso il contatto. ” Liversage, Bondo e Cupido stanno facendo i collegamenti che contano in stili rivisitati, remixati, retrò, ora: post-prodotti.

Ashraf Jamal è un editore, scrittore e accademico - Media Studies, CPUT.