Die Antwoord al Guggenheim di New York

Due videomaker online sudafricani riconosciuti da colleghi a New York al Guggenheim

Die Antwoord, dalla sessione Zef Side

NEW YORK - Due videomaker online sudafricani, uno
residente a Cape Town, l'altro musicista emergente ora residente in Australia,
sono stati tra i 25 finalisti selezionati da una illustre giuria per il
YouTube Play inaugurale: una biennale di video creativi. Convocato da Nancy
Spector, vicedirettore e capo curatore del Solomon R. Guggenheim
Foundation, la biennale ha raccolto 23,358 video inviati online da 91
paesi.

Sean Metelerkamp, ​​nato a Knysna, è stato selezionato per il suo popolarissimo video musicale Zef Side per il gruppo musicale avant-pop Die Antwoord. Il video, che ha avuto oltre quattro milioni di visite su YouTube, introduce la band e il loro ambiente naturale di Cape Town.
Die Antwoord, dalla sessione Zef Side

Metelerkamp è stato avvicinato dal frontman dei Die Antwoord
Ninja (alias Waddy Jones) l'anno scorso per contribuire a creare un'immagine in movimento per il concetto
gruppo musicale. “Mi piace lavorare con chiunque ne sia entusiasta
creando qualcosa di nuovo ", ha dichiarato Metelerkamp a 10and5.com a febbraio. “Non potrei
importa cosa viene utilizzata l'immagine / il video fintanto che è soddisfacente crearlo. "

Il suo video, che è diventato virale all'inizio di quest'anno, ha il merito di aver introdotto la band a un vasto pubblico internazionale. Die Antwoord, criticato da alcuni commentatori per essersi appropriato dell'iconografia della cultura gang di Western Cape, ha poi firmato un contratto discografico internazionale con l'etichetta di Los Angeles Interscope.
Pogo aka Nick Bertke

L'altro sudafricano selezionato è stato Nick Bertke. Meglio
conosciuto con il suo alias musicale Pogo, Bertke è nato a Cape Town (1988) e
attualmente vive a Perth, in Australia. La sua voce selezionata, Gardyn, è un
balbettante collage sonoro-visivo registrato nel giardino di sua madre; il campionato,
i ritmi strutturati richiamano il lavoro del compositore elettronico Matthew Herbert.

Il lavoro di Metelerkamp e Bertke è stato visto e giudicato da un'illustre giuria, composta dall'artista e musicista Laurie Anderson; gruppo musicale Animal Collective; il regista Darren Aronofsky; gli artisti visivi Douglas Gordon, Ryan McGinley, Marilyn Minter e Takashi Murakami; artisti e registi Shirin Neshat e Apichatpong Weerasethakul; e il grafico Stefan Sagmeister.

"Il nostro obiettivo era raggiungere il pubblico più ampio possibile, invitando persone da tutto il mondo a presentare un video per la considerazione", ha detto Spector, che ha già curato mostre di lavori di Matthew Barney e Joseph Beuys. "Sebbene il nostro obiettivo originale fosse quello di selezionarne 20, la giuria è rimasta così colpita dalla qualità del lavoro presentato che abbiamo deciso di onorare un elenco finale di 25. Crediamo che il risultato finale sia 25 tra i lavori video più unici e innovativi mai realizzati. creato e distribuito online negli ultimi due anni ".
I video vincitori sono in mostra al Guggenheim Museum di New York dal 22 al 24 ottobre e su YouTube.com/play.
Collegamento:
Die Antwoord's Zef Side di Sean Metelerkamp

Sean Metelerkamp, ​​n. 1984 a Knysna, Sud Africa, vive
a Cape Town, in Sudafrica.
http://www.youtube.com/watch?v=Q77YBmtd2Rw
Gardyn di Pogo

Pogo (Nick Bertke), n. 1988 a Città del Capo, in Sud Africa,
vive a Perth, in Australia.
http://www.youtube.com/watch?v=cBN-CAhOYQ0&feature=player_embedded
Comunicato stampa Guggenheim (0.21 MB)