'PIÙ PROFONDO DELLA PELLE:' In una conversazione con Isobel O'Connor

ARTE AFRICA ha parlato con Isobel O'Connor nell'allestimento della sua mostra personale "DEEPER THAN SKIN", che aprirà questo sabato a Oggetto | Design | Galleria d'arte a Franschhoek, in Sudafrica.

Newsletter AA 2016 Nov17 ODA1Isobel O'Connor, Azubuike, 2016. Carbone, pastelli su carta, 100 x 70 cm. Tutte le immagini per gentile concessione dell'artista e di Objekt | Design | Galleria d'arte, Franschhoek.

ARTE AFRICA: Quando ti sei interessato alla ritrattistica?

Isobel O'Connor: Il mio interesse per la ritrattistica è iniziato durante i miei anni da studente, quando la fotografia faceva parte del mio corso. Continuo a guardare un viso come attraverso l'obiettivo di una telecamera, osservando come la luce cade sulla struttura ossea e provando a trovare la "storia" dietro gli occhi.

Lavori prevalentemente in carboncino e pastelli. C'è una ragione specifica per questo?

Mi piace il contrasto elevato nei miei disegni. La polvere di carbone mi consente di coprire vaste aree di carta con una buona dose di libertà, all'interno e sopra la quale posso fare un lavoro dettagliato con le matite di carbone. Il pastello mi offre un nero più denso e mi dà l'opzione del colore. Le gomme funzionano altrettanto bene su entrambi i mezzi per creare dettagli.

Newsletter AA 2016 Nov17 ODA2Isobel O'Connor, Zola, 2016. Carbone, pastelli su carta, 100 x 70 cm.

Per favore, parlaci della tua prossima mostra "Deeper than Skin"?

'I AM A WOMAN OF AFRICA' era il titolo di una precedente collezione di ritratti. Alcuni di questi erano vecchi volti, quindi questo era l'inizio del mio fascino per le linee e le rughe, e le possibili storie (a parte la sola età) che si trovano lì. "DEEPER THAN SKIN" è il mio omaggio alle donne anziane, dove il tempo e le circostanze potrebbero aver lasciato solchi in faccia, ma dove qualità come forza, compassione e umorismo non svaniscono mai.

Newsletter AA 2016 Nov17 ODA3Isobel O'Connor, condor, 2016. Carbone, pastelli su carta, 100 x 70 cm.

Qual è la relazione tra i tuoi ritratti di uccelli e le immagini delle donne?

Volevo evidenziare la bellezza nei volti allineati delle donne anziane, causati dalle emozioni e dalle esperienze vissute. Molte donne sono molto autocoscienti di queste rughe. I ritratti degli uccelli erano un commento sulla loro totale inconsapevolezza delle rughe, in contrapposizione alla ricerca umana di riconquistare la giovinezza rimuovendo queste linee. Gli uccelli sono diventati uno stormo per conto loro (inizialmente un gioco di parole / guance ironiche "vecchi uccelli e linee sottili" è stato bandito, ma il senso ha prevalso)!

Newsletter AA 2016 Nov17 ODA4Isobel O'Connor, Hornbill Eye macinato, 2016. Carbone, pastelli su carta, 94 x 65 cm.

Inizi ogni disegno con gli occhi. Concentrandoti su di loro, stai cercando di catturare una sorta di essenza generale? E a che punto i tuoi soggetti assumono una qualità propria, se mai?

Uso spesso forme geometriche come parte del viso o della composizione, al fine di suggerire qualche elemento, come forse la repressione. Di solito inizio un disegno sapendo quale qualità del viso vorrei sottolineare. Di tanto in tanto però, una volta che gli occhi sono sulla carta, succede qualcosa di strano e vengo portato in una direzione diversa. La composizione vuole cambiare, l'enfasi vuole cambiare - e se persisto con la mia idea originale, il disegno semplicemente non funziona.

La mostra personale di Isobel O'Conner 'DEEPER THAN SKIN' sarà in mostra a Objekt | Design | Arte, Franschhoek dal 19 novembre al 10 dicembre 2016. Per maggiori informazioni contattare Patrizia Litty: patrizia@objekt-design-art.co.za.