AA BYT Sthembile1

Sethembile Msezane

Di Daniel Hewson

AA BYT Sthembile1Sthembile Msezane, Senza titolo, Giornata della gioventù 2014. Courtesy dell'artista.

Per la maggior parte dei sudafricani, i giorni festivi sono visti come giorni di riposo. Molti sudafricani non contemplano nemmeno il motivo per cui ci sono le vacanze. La Giornata del patrimonio a settembre ha assunto l'etichetta di "Giornata nazionale del Braai", che è particolarmente preoccupante. Per gli artisti performativi, i giorni festivi di Sethembile Msezane sono estremamente significativi.

Dall'Heritage Day 2013, Msezane ha condotto spettacoli nella maggior parte dei giorni festivi sudafricani. Le performance di Msezane si riferiscono al contesto storico di quel particolare giorno. Msezane porta il dialogo attraverso l'arte nell'arena pubblica, consentendo alle persone di inciampare letteralmente su di lei.

Queste esibizioni consistono in lei in piedi su un piedistallo bianco in un luogo designato. Si preoccupa dell'assenza del corpo femminile nella società pubblica commemorativa, più così del corpo femminile nero. Il plinto ricorda temporaneamente l'assenza del corpo femminile. In ogni performance, Msezane sparge alcuni segni sul pavimento fornendo uno spazio per i membri del pubblico per interagire con la sua performance scrivendo sul piedistallo.

La Giornata della Gioventù 2014 si è rivelata un evento vitale nella serie di spettacoli di Msezane, poiché ha fatto eco al cambiamento di consapevolezza all'interno dei giovani del Sud Africa nei tempi in cui viviamo oggi. Ha deciso di esibirsi a Walter Sisulu Square a Kliptown, Soweto. Mentre la Giornata della Gioventù viene ricordata per le rivolte studentesche di Soweto nel 1976, Walter Sisulu Square è il luogo in cui è nata la Carta della libertà, che fino ad oggi rimane un pilastro della nostra democrazia sacra. Esibendosi su questo sito, Msezane commemora gli ideali per i quali la Gioventù del 1976 si batté e che sono presenti nella Carta della Libertà del 1955. Msezane è in piedi sul suo piedistallo con indosso il suo blazer da liceo e tiene in equilibrio sulla testa una serie di libri pesanti. Una simile immagine provoca i problemi educativi in ​​corso e irrisolti che interessano il Sudafrica. Implica anche la pressione sui giovani affinché apprendano a un ritmo rapido e la pressione del nostro governo per istruire e fornire le nuove generazioni.

Ad oggi, la performance più memorabile di Msezane si è verificata quest'anno durante la festa della donna. Era in onore di donne importanti sia passate che presenti nelle vesti della sua bisnonna, Gog 'MaShange, che era una figura molto presente nella sua prima infanzia. La coperta a scacchi di Gog 'MaShange è fondamentale per questa performance. Per Msezane la coperta allude anche a quanto sia ancora a scacchi la società sudafricana. Msezane si è esibita a seno nudo, riaffermando così la sua femminilità e mettendo in discussione il modo in cui le donne sono troppo spesso confinate in confini stretti all'interno della società.

AA BYT Sthembile2Sthembile Msezane, Senza titolo, Festa della donna 2014. Per gentile concessione dell'artista.

Il luogo dello spettacolo è stato Piazza della Libertà in Langa, vicino a un grande parcheggio di taxi. Questo ambiente ha una storia di donne che si ribellano contro l'apartheid, ma mette anche in discussione la violenza contro le donne nei taxi, come nel caso della stazione dei taxi Noord a Johannesburg nel 2012. Due ragazze adolescenti sono state giudicate vestite in modo inappropriato e di conseguenza sono state molestate sessualmente da circa 60 uomini.

Mi ha anche ricordato l'importante ruolo svolto dal fotografo sudafricano Zanele Muholi, il cui lavoro continuo onora i corpi delle donne nelle relazioni omosessuali. Sia Msezane che Muholi tentano di "ridefinire gli stereotipi associati al genere e alla sessualità"[1]. Una donna si è impegnata con tutto il cuore con Msezane cantando e ballando, diventando in effetti parte dello spettacolo. Durante la performance di Msezane ha esclamato, "Wathintabafazi Wathintimbokodo" traducendo come lo storico slogan, "Hai colpito una donna, hai bloccato una roccia!" Questa interazione è stata molto gratificante per Msezane in quanto ha potuto vedere l'impatto che la sua performance ha avuto sulla donna e sul pubblico.

Questa brillante giovane artista ha in programma di continuare le sue esibizioni e sta sicuramente lavorando a una performance da condurre il Reconciliation Day nel dicembre 2014. È fondamentale che i sudafricani si rendano conto del ruolo brillante che Msezane sta giocando nella società sudafricana. Chiede al pubblico di interrogarsi e riflettere su giorni significativi della nostra storia e di conseguenza sta attivando questi giorni festivi come spazi di sincera considerazione.



[1] http://www.huffingtonpost.com/2013/10/16/zanele-muholi_n_4101706.html