JP2015 Giorno 4 1

4 ° giorno: Padiglione Johannesburg alla 56a Biennale di Venezia

Unisciti a noi nel seguire le attività quotidiane del Padiglione Johannesburg alla Biennale di Venezia. In questo, l'entrata giornaliera per il quarto giorno della 56a Biennale, Roelof Petrus van Wyk discute il disegno - da uno scarabocchio di lavagna di Fabio Mauri e una raccolta di disegni di Abu Bakarr Mansarry, ex rifugiato della Sierra Leone, nella mostra "All the World Futures" di Okwui Enwezor, a Senzeni Marasela in ginocchio e in ginocchio sul selciato di il Campo San Giacomo dall'Orio, messaggi scarabocchianti che nessuno dei passanti può capire.

JP2015 Giorno 4 1

SOPRA: Tutte le immagini per gentile concessione del Padiglione Johannesburg.

Rapporto giornaliero: Quarta giornata, Biennale di Venezia 2015.

In questa mostra di politica e persuasioni politiche, la pratica del disegno sta lasciando il segno accanto alle arti tradizionali della pittura e della scultura. La marcatura a penna e matita è già presente nelle firme e nei numeri scritti a mano nella pagina colophon dell'edizione del 1883 di Karl Marx Das Kapital.

Nella parte Giardini dello spettacolo internazionale di Enwezor, Fabio Mauri scrive una semplice equazione matematica in gesso su una grande lavagna a parete. I numeri malefici (1978) ci riporta alle restrizioni e alle strutture sociali della classe, ma è anche un tentativo dell'artista di mappare un territorio che non è né governato da sistemi estetici accettati, né facilmente monetizzato e mercificato per l'esercito di collezionisti considerando il disegno valore futuro dell'equazione.

I disegni dimostrativi di Rirkrit Tiravanija (2015) sono una raccolta di disegni commissionati da artisti tailandesi, che traducono immagini fotogiornalistiche di insurrezioni di massa contro il potere e l'oppressione.

Di Oscar Murillo Frequenze (un archivio, ma possibilità) (2013- in corso) continua il filone di disegni realizzati dalla mano di un'altra persona con tele temporaneamente montate sulle scrivanie dei bambini della scuola, registrando i loro pensieri interiori attraverso i loro scarabocchi, scarabocchi, cuori, stelle e persino un segno yin / yang. Queste masse di tele sono state osservate da un esercito di giovani assistenti italiani durante il Vernissage, poiché due delle tele sono state rubate in una recente mostra di New York. Sembra che Murillo sia una stella nascente e che i prezzi delle sue opere siano saliti alle stelle. Continua a strascicare Ebay.

Abu Bakarr Mansarry, ex rifugiato della Sierra Leone, mostra una collezione di disegni realizzati nel 1997 - IL MASSAKA (una corruzione di 'Massacre'). Questi disegni sono registrazioni e meditazioni personali sulla guerra civile di 12 anni della sua città natale. Le macchine e le mitragliatrici schizzano proiettili, sangue e fuoco. Le costruzioni ingegneristiche di insetti strisciano attraverso paesaggi di morte e demolizione su larga scala, i disegni riflettono meno sul complesso capitalista industriale degli anni '1990 che forse sulla crescente ansia di sorveglianza, sicurezza e privacy presente nel personale ogni giorno nel 2015.

JP2015 Giorno 4 2

SOPRA: Tutte le immagini per gentile concessione del Padiglione Johannesburg.

In ginocchio, vestita con uno dei distintivi abiti uniformi rossi del personaggio, Teodora Hlongwane, disegnando e segnando il territorio sulle pietre dello spazio pubblico di Campo San Giacomo dall'Orio, Senzeni Mthwakazi Marasela naviga e negozia sia i bambini curiosi che i turisti ignoranti, mettendo il suo corpo "invisibile" direttamente sul loro cammino. Qualcuno le ha offerto l'indirizzo della minestra locale, "Verdure fresche e latticini gratis", hanno detto. Con 60 visitatori al giorno, un Museo degli stereotipi a Venezia avrebbe un pozzo profondo da cui pescare.

Tra il Mediterraneo flotsam e jetsam, creando le proprie installazioni e disegni grezzi sulla spiaggia, Thenji Niki Nkosi e Arya Lalloo stanno realizzando un film meditando sulla migrazione. Tirando una rete da pesca piena di scarpe perse dal mare, lasciano delle linee nella sabbia che conducono verso la città, attraverso il Giardino della Memoria nei Giardini, fino ai quartieri alti e oltre le vetrine dei negozi di lusso contenenti 5000 euro tempestati di cristalli Dior pump.