JP2015 Giorno 11 2

11 ° giorno: Padiglione Johannesburg alla 56a Biennale di Venezia

Unisciti a noi nel seguire le attività quotidiane del Padiglione Johannesburg alla Biennale di Venezia. In questo, l'entrata quotidiana del Day Eleven della 56a Biennale, Roelof Petrus van Wyk parla della performance di Senzeni Marasela come Teodora Hlungwane, nonché i disegni grafici di Karo Akpokiere.

JP2015 Giorno 11 1

Rapporto giornaliero: 11 ° giorno, Biennale di Venezia 2015

Due città che parlano.

Senzeni Marsela, nel personaggio di Teodora Hlungwane, sorge lentamente dalle lastre di pietra di Campo San Giacomo dall'Orio, che ospita l'antica chiesa di San Giacomo dall'Orio. La piazza è uno spazio sociale molto popolare soprattutto per i residenti e i bambini, che costantemente disegnano e scarabocchiano direttamente sul pavimento di pietra con il gesso acquistato dal negozio all'angolo e calciano un pallone da calcio in un goal di fortuna in un angolo sud-ovest.

È in questa giocosa cacofonia quotidiana che Theodora sta scrivendo se stessa, e più precisamente la sua città natale, squadrata da 14 borse di porcellana piene di blocchi di legno, Eskhonza Ekhaya, segnato con il gesso: ORA STAI ENTRANDO IN SOWETO JOHANNESBURG. Theodora ripetutamente tracciato questi confini appena fatti, inventati camminando, misurando, contando e negoziando il suo posto in questa strana città dove nessuno parlava la sua lingua. Persino le conversazioni in inglese con vecchi uomini italiani, seduti su entrambi i lati di lei, dapprima parlando l'un l'altro oltre il suo corpo, divennero una navigazione di incomprensioni.

Karo Akpokiere sintetizza allo stesso modo i tessuti socioeconomici dell'Africa e dell'Europa nel suo nuovo lavoro, Zwischen Lagos und Berlin, che è radicato in un progetto precedente, Mega City Times, che è stato costruito come una narrativa immaginaria che separa la città di Lagos.

Il suo lavoro in mostra alla Biennale è una raccolta incorniciata di disegni grafici basati sul linguaggio visivo di cartoni animati e fumetti, adesivi con slogan e vari testi scritti a mano che indagano le sfumature delle disuguaglianze sociali, la dissoluzione di sogni e desideri catturati nella attrito tra tradizione e modernità nel trasformare città come Lagos e Berlino. La sua pratica si trova nel campo interdisciplinare della moda, dell'illustrazione e dell'iterazione grafica, esplodendo su qualsiasi mezzo materiale che trova più appropriato per il suo messaggio trasportato.

JP2015 Giorno 11 2