© Bag Factory Artists 'Studio

David Koloane (1938-2019)

ARTE AFRICA è profondamente rattristato dalla scomparsa del dottor David Koloane, noto affettuosamente a molti come Bra Da, a casa sua il 30 giugno 2019, a 81 anni. Offriamo le nostre sincere condoglianze a sua moglie Monica, alla sua famiglia, agli amici e ai numerosi artisti di cui ha toccato la vita con il suo spirito generoso e la sua costante dedizione alla condivisione delle sue conoscenze, abilità e passione per l'arte. Uno dei membri fondatori dei Bag Factory Artists 'Studios, Koloane è stato un campione per lo sviluppo della comunità di arte nera in Sudafrica durante la sua carriera di oltre 40 anni. È considerato un pioniere dell'arte anti-e post-apartheid sudafricana ed è anche venerato come educatore, curatore, facilitatore di arti e praticante di arti prolifiche.

© Bag Factory Artists 'Studio© Bag Factory Artists 'Studio

Nato ad Alexandra, Johannesburg il 5 giugno 1938, Koloane ha ricevuto la sua formazione artistica dal 1974 al 1977 ai Bill Ainslie Studios, che in seguito divenne la Johannesburg Art Foundation. Nel 1977 ha co-fondato la Federated Union of Black Artists (FUBA) Gallery e ne diventa il primo curatore. Questa è stata la prima galleria d'arte a Johannesburg a fornire uno spazio per artisti neri. Koloane ha partecipato ai seminari di Thupelo a Johannesburg, al Triangle Artists Workshop di New York, e al Pachipamwe Workshop in Zimbabwe, un concetto che si è diffuso in Botswana, Mozambico e Namibia. Attraverso una collaborazione con il collezionista e filantropo d'arte londinese Robert Loder, Koloane fu determinante nella creazione dei Fordsburg Artists 'Studios (ora noti come Bag Factory Artists' Studios). Fondata nel 1991, la Bag Factory è diventata uno spazio di studio influente che ha permesso agli artisti in bianco e nero di lavorare insieme a livello professionale, nonostante la legislazione sull'apartheid di quel tempo. Negli ultimi tre decenni, la Bag Factory è stata guidata dall'etica di Koloane nel promuovere lo sviluppo di giovani artisti attraverso l'apprendimento attraverso il tutoraggio e lo scambio.

Nel 1985 Koloane ha conseguito un Diploma in Studi museali presso l'Università di Londra e nel 2015 ha conseguito un dottorato onorario presso l'Università di Rodi. Il suo lavoro è stato esposto in Sudafrica, New York, Londra, Zimbabwe e Botswana. Il 1 ° giugno 2019 una tanto attesa retrospettiva che celebra il suo lavoro, A Resilient Visionary: Poetic Expressions of David Koloane, è stata aperta alla Iziko South African National Gallery, presentata in associazione con Goodman Gallery che rappresentava l'artista dai primi anni '1990 e curata da Thembinkosi Goniwe. La mostra sarà esposta nella città natale di Koloane a Johannesburg entro la fine dell'anno presso la Standard Bank Gallery e il Wits Art Museum.

Attraverso il suo lavoro, Koloane ha affrontato il mondo urbano con rappresentazioni figurative e colori audaci per sviluppare un potente modo di critica sociale. Il suo soggetto centrale, la vita nera nella città di Johannesburg, è raffigurato con pennellate vorticose, ondeggianti ed esageratamente eseguite. Le sue rappresentazioni ben note di Johannesburg includono individui ibridi come i suoi iconici cani bastardi / truffatori, e i risultati dell'urbanizzazione: strade cittadine affollate da folle di pendolari e traffico a griglia, intervallate dai ritmi vibranti e pulsante del jazz, scene di shebeen , celebrazioni della comunità e uccelli in volo. Lavorando in strati di idee e media, Koloane commenta le risonanze emotive della città in rappresentazioni che vanno dal vibrante e pieno di speranza al grigio e alla malinconia e viceversa. I disegni, i dipinti e le stampe di Koloane ricordano l'arte fortemente espressionista di Gerard Sekoto (1913–1993) e gli esperimenti astratti del mentore antico Louis Maqhubela (1939–2010) e Sydney Khumalo (1935–1988). Il suo lavoro esemplifica la sensibilità e le tecniche dell'arte espressionista in Sudafrica.

L'autrice e amica tarda sudafricana, Nadine Gordimer, ha descritto come “l'interpretazione di Koloane della vita urbana ha faticato e trionfato nel trovare visioni e modalità, tecniche, materiali diversi per esprimere le enormi oppressioni, sconvolgimenti e libertà conquistate che sono state incarnate in l'espansione delle nostre città. La sua arte è testimonianza interiore. Quando riceviamo la sua pittura e i suoi disegni non stiamo semplicemente guardando, siamo attratti dalle scoperte sul processo e gli spazi della vita. E il suo infinito mistero. "

Ricevuto dal Bag Factory Artists 'Studio.