ANTON-Pretorius-Ninja

ComicArtAfrica: Intervista con Anton Pretorius

Andrew Lamprecht, recentemente nominato editore di ARTsouthAFRICA di nuova pubblicazione gemella, ComicArtAfrica, ha inviato una serie di domande a un numero di professionisti del fumetto per un commento. La risposta completa di Anton Pretorius (attualmente uno studente post-laurea presso l'Università di Stellenbosch specializzato in illustrazione) segue di seguito. Estratti selezionati di altri intervistati sono inclusi tra virgolette in tutto il supplemento e saranno pubblicati online e in ARTsouthAFRICA di edizioni digitali nei prossimi mesi.

ANTON-Pretorius-Ninja

Come un ninja di Anton Pretorius. Immagine fornita dall'artista.

Qual è l'attuale posizione dei fumetti e di altri media correlati in Sudafrica e nel continente africano? Siamo arrivati ​​o siamo ancora in viaggio?

Penso che il Sudafrica abbia fatto molta strada e l'industria sia cresciuta enormemente. Tuttavia non siamo ancora allo stesso livello dei paesi europei o persino degli stati, questo ci lascia l'opportunità di creare qualcosa di unico per noi.

Cosa possono fare i fumetti che altre forme artistiche e letterarie non possono nel nostro contesto locale?

I fumetti coinvolgono le persone, le disegnano e le tengono lì. I fumetti mescolano parole e immagini come nessun altro mezzo può fare ed è in quel mix che si tiene il suo potere. Quindi i fumetti hanno un grande potenziale di cambiamento, guarda Zapiro, attraverso il suo lavoro si possono mostrare alle persone errori e problemi di cui altrimenti non sarebbero consapevoli.

Traiamo ispirazione dagli Stati Uniti e dall'Europa piuttosto che dal resto del continente? Dovremmo essere più coinvolti con i creativi africani?

Penso che siamo decisamente molto influenzati dall'Occidente, il che non sorprende visto che siamo il paese più occidentale del continente. Gran parte della nostra industria è basata sulla loro, il che significa che è molto difficile liberarsi completamente da tale influenza.

Penso che il Sudafrica e i suoi artisti abbiano la responsabilità nei confronti del nostro continente e paese di provare a coinvolgere quanti più creativi possibile dai paesi africani, e attraverso questa collaborazione forse portare un po 'di elevazione.

Esiste uno stile sudafricano riconoscibile nell'arte comica?

Penso che i fumetti variano così tanto da persona a persona che fissare uno stile specifico a loro è difficile, penso che piuttosto ci sia sicuramente un certo atteggiamento o sensazione che gli artisti sudafricani trasmettono che è completamente unico per noi.

In tal caso, come lo caratterizzeresti? In caso contrario, perché pensi che potrebbe essere il caso?

Il Sudafrica è così pieno di persone, provenienti da diversi background e percorsi di vita. Tante esperienze e sfumature collettive, persone che hanno attraversato molte difficoltà e angoscia, gioia e amore. Tutti questi aspetti colorano lo stesso atteggiamento di cui ho parlato prima.

Devo sicuramente dire che c'è un cinismo pieno di speranza nei fumetti sudafricani, se questo ha senso.

Quali sfide affrontiamo nel creare una cultura del fumetto praticabile?

Come ho detto prima, il Sud Africa ha ancora molta crescita quando si tratta di fumetti, la nostra cultura è ancora abbastanza indietro quando si tratta di acquistare fumetti e articoli legati ai fumetti. Per questo motivo è ancora molto difficile guadagnarsi da vivere con i fumetti.

Qualche altro commento relativo alle nostre produzioni comiche locali che vorresti fare?

Sono orgoglioso dei passi da gigante che il Sud Africa e i suoi artisti stanno facendo nel campo dei fumetti e posso solo sperare che continuerà a farlo in futuro.

Descrivi infine cosa stai facendo in relazione a fumetti, vignette o narrativa sequenziale. Elenca le tue pubblicazioni recenti o i progetti attuali.

Attualmente sono impegnato con i miei studi post-laurea in Illustrazione presso l'Università di Stellenbosch che occupa la maggior parte del mio tempo.

Ho inviato un breve fumetto web a 4 pannelli ad alcune pubblicazioni per vedere quale interesse posso generare.

A gennaio parteciperò anche al concorso Fumetto - International Comix-Festival.