Chennai Photo Biennale 2019 Fauna of Mirrors

Il più grande evento fotografico dell'India

Sono in corso i preparativi per la Chennai Photo Biennale 2019 (CPB), che sarà la seconda edizione del più grande evento fotografico dell'India. L'evento si svolgerà dal 22 febbraio al 24 marzo, assumendo la forma di mostre su larga scala in una varietà di spazi pubblici. Stampe di opere di oltre 50 artisti, provenienti da 13 paesi, saranno esposte in tutta la città di Chennai, la capitale dello stato indiano del Tamil Nadu, insieme al sud-ovest del subcontinente. La Biennale mira a coinvolgere e arricchire diverse comunità e incoraggiare la visione della fotografia in un modo più democratico e accessibile. Energizzando le sedi di tutta Chennai - dalle stazioni ferroviarie del sistema di transito rapido di massa di Chennai agli edifici governativi - la Biennale spera di migliorare l'offerta culturale della città sia per i residenti che per i visitatori.

Artisti, istituzioni e collettivi indiani partecipanti che esporranno le loro opere alla Biennale includono Archana Hande, Arpan Mukherjee, Desire Machine Collective, Gauri Gill, Nalini Malani, Nandini Valli Muthiah, National Institute of Design Gandhinagar, National Institute of Fashion Technology Chennai, Navjot Altaf, Raqs Media Collective, Sheba Chhachhi e Sonia Jabbar e la Srishti School of Art, Design and Technology. Alcuni degli artisti internazionali in vetrina includono alcuni headliner scintillanti: la fotografa di documentari britannica Anna Fox, la scrittrice e artista franco-algerina Kader Attia, il fotografo iraniano Shadi Ghadirian (Iran) e il fotografo australiano Tracey Moffatt.

La filosofia di questa edizione della Biennale è Fauna degli specchi. È un riferimento a un antico mito cinese che parla dell'esistenza di un universo alternativo presente dietro lo specchio. All'interno di questo altro mondo si trova un'altra dimensione, che ospita creature sconosciute e possibilità sconosciute. La Biennale è co-fondata e co-organizzata dalla fondazione senza scopo di lucro CPB Foundation e il Goethe-Institut / Max Mueller Bhavan, Chennai, ha scelto il famoso scultore e artista di performance fotografiche Pushpamala N. come direttore artistico per la seconda edizione .

Pushapamala è una pioniera dell'arte concettuale in India, che ha iniziato la sua carriera artistica negli anni '90 attraverso lavori di scultura narrativa. L'artista con sede a Bangalore è ora considerata come uno dei principali iconoclasti dell'arte indiana contemporanea, nota per il suo lavoro ferocemente femminista che rifiuta l'autenticità e abbraccia il concetto di realtà multiple, lavorando attraverso i mezzi di scultura, scrittura, fotografia e cura. Intende utilizzare il tema del mito per capire se l'arte della fotografia è un riflesso della vita moderna oggi creando un mondo parallelo di immagini, trovando l'alieno in ogni giorno e viceversa. Spera quindi di usare l'antica favola per rimuginare sulla filosofia e il poeticismo della fotografia nell'età moderna.

Accanto alle mostre, la Biennale includerà un vasto programma di discorsi di artisti, workshop, film, proiezioni, residenze, iniziative di sviluppo delle competenze in fotografia e molto altro. Inoltre, la Conferenza internazionale di fotografia farà parte del suo programma, dal 16 al 17 marzo. Questo sarà il primo del suo genere in India ed è aperto a tutti. Il titolo della conferenza è "Light Writing: The Photographic Image Reloaded" ed è supportato dalla Shergil-Sundaram Arts Foundation e presentato da Savera. La conferenza prevede la presentazione di articoli relativi allo stato della fotografia oggi da una miriade di artisti, curatori e studiosi allo stesso modo - relatori includono l'artista contemporaneo nigeriano Emeka Okereke, lo scrittore, artista e curatore singaporiano Zhuang Wubin e l'accademico indiano YS Alone.

Alla sua seconda edizione, un'iniziativa chiave che la Biennale desiderava intraprendere era quella di lavorare con gli studenti in una fase iniziale di apprendimento; ulteriori prove del loro impegno a democratizzare l'arte, la sua pratica e il suo godimento. Il programma educativo CPB è stato lanciato a novembre 2018 e ha gestito campi fotografici per iPhone nelle scuole di Chennai con 265 studenti (di età compresa tra 10 e 16 anni). Questi seminari con gli studenti continueranno anche dopo la Biennale. Tra il 25 e il 1 febbraio 3 è stato condotto un seminario avanzato di fotografia residenziale con 2019 studenti selezionati e le opere risultanti saranno esposte alla Biennale in uno sforzo che è una testimonianza dell'energia dinamica del prossimo evento che sostiene l'inclusività.

Zahra Abba Omar