Dare vita all'arte nel Mall of Africa

ARTE AFRICA ha parlato con Julie Miller dell'Istituto internazionale d'arte d'arte di investimento Julie Miller

Julie Miller Investment Art International Institute è una galleria d'arte con sede nel Mall of Africa. La galleria mira a far avanzare gli investimenti globali nel settore dell'arte africana a beneficio dei suoi investitori e artisti. ART AFRICA ha parlato con Julie Miller della sua posizione, del suo inizio e della sua visione non ortodossi.

Vista della galleria di Julie Miller Investement Art International. Per gentile concessione di Julie Miller.Vista della galleria di Julie Miller Investment Art International. Per gentile concessione di Julie Miller.

ARTE AFRICA: Per favore, parlaci del Julie Miller Investment Art International Institute sin dalla sua nascita, visione e come è arrivato a essere basato nel The Mall of Africa.

Julie Miller: Le mie radici di investimento sono profonde. Sono un analista degli investimenti qualificato e titolare della carta CFA. Ho un MBA specializzato in finanza e ho prestato servizio come trustee nel Board of Trustees del Group Provident Fund all'interno di un importante istituto finanziario. Tuttavia, ho sempre avuto una passione per l'arte contemporanea e Julie Miller Investment Art International Institute è stato lanciato il 10 luglio 2016.

Dopo aver collezionato per alcuni anni, ho capito che grande investimento può essere il giusto tipo di arte. Così, ho deciso di unire i miei due principali interessi e avviare un'attività concentrandosi sull'arte come asset class di investimento alternativo. Essendo nuovo nel settore, non avevo una base di clienti esistente, quindi ho scelto di aprire una galleria d'arte nel Mall of Africa, dove avrei potuto beneficiare dell'esposizione a clienti con un alto livello di LSM.

La nostra visione è di far avanzare il potenziale di investimento globale dell'industria artistica africana, a beneficio sia dei nostri artisti che dei nostri investitori. Vogliamo scoprire e sviluppare nuovi talenti artistici e dare loro l'opportunità di essere esposti al mondo. In questo modo ci aspettiamo che il settore delle arti visive generi un contributo reale e utile allo sviluppo economico del nostro continente intrinsecamente creativo.

Hai parlato di come cerchi di demistificare l'arte per il pubblico. In che modo l'istituzione si è impegnata attivamente con il pubblico per garantire che ciò avvenga?

Abbiamo collaborato con il Mall of Africa per creare la più grande serie di mostre d'arte pubbliche in Africa, trasformando l'intero livello superiore del centro commerciale in una galleria d'arte per 3 settimane alla volta. Queste mostre si svolgono due volte l'anno, ognuna delle quali espone più di 500 opere di 120 artisti. Uno degli obiettivi chiave è dare vita all'arte in uno spazio commerciale accessibile al pubblico, consentendo a un pubblico completamente nuovo di essere esposto all'arte contemporanea dal nostro continente. Allo stesso tempo, crea una piattaforma ampia e gestita da professionisti per mostrare agli artisti il ​​loro lavoro - e per artisti nuovi, giovani ed emergenti che espongono il loro lavoro insieme ad artisti affermati.

Siamo consapevoli che lavori anche con studenti d'arte dell'Università di Johannesburg. Come vengono selezionati i tuoi artisti?

Per le mostre d'arte pubblica, lavoriamo con studenti e artisti di tutte le età, per esporre il pubblico alla più ampia gamma possibile di arti visive, tra cui arte digitale, installazione e performance. Per queste mostre, cerchiamo di essere il più inclusivo possibile. Tuttavia, abbiamo criteri rigorosi per selezionare gli artisti da rappresentare nella galleria. I nostri criteri favoriscono gli artisti che comprendono l'importanza di far crescere i loro marchi personali attraverso solide pratiche commerciali. La gestione del marchio svolge un ruolo chiave nella creazione di un forte potenziale di crescita.

Che tipo di opportunità ed esposizione offre l'istituzione?

Oltre alle mostre pubbliche presso il Mall of Africa, miriamo a ospitare dieci mostre all'anno nella galleria. Come location, il Mall of Africa offre un'esposizione senza pari. Ha una facile accessibilità sia da Johannesburg che da Pretoria e, insieme al numero significativo di residenti di alto livello LSM che si spostano nei nuovi sviluppi di mercato all'interno e intorno al centro commerciale, godiamo anche di un gran numero di turisti stranieri che sono sempre desiderosi di portare a casa un'opera d'arte di un artista africano.

Oltre alle mostre, partecipiamo a fiere d'arte locali e internazionali e stiamo attivamente sviluppando la nostra rete di partner per creare opportunità per artisti in altri paesi.

Anche la tecnologia è un obiettivo chiave per noi. Sfruttiamo il nostro sito Web, i social media e altri strumenti per coltivare l'esposizione locale e internazionale e per eliminare il più possibile le barriere alle decisioni di investimento artistico indipendenti dalla posizione. È molto difficile giudicare da un'immagine sul sito Web se un'opera d'arte è piccola o grande. Dobbiamo consentire alle persone che visualizzano le opere d'arte sul nostro sito Web di poter prendere decisioni di investimento artistico indipendentemente dalla loro posizione / distanza dalla galleria. Dobbiamo trovare un modo per far loro vedere davvero l'arte sul muro e averne un'idea. Per questo, stiamo usando l'imaging e il software di realtà virtuale.

Quali sono le tue preoccupazioni o speranze per il futuro dell'arte contemporanea africana?

La comunità internazionale sta diventando sempre più consapevole dell'ampiezza e della profondità del genio creativo nel continente africano. Mi piacerebbe vedere questo risultato in un aumento misurabile di valore per coloro che investono nei nostri artisti e nella nostra cultura.