Peter Jackson. Londra, 1889. A cura della London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

Cronache nere IV

Albert Jonas e John Xiniwe, The African Choir. Londra, 1891. A cura della London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.Albert Jonas e John Xiniwe, The African Choir. Londra, 1891. Di London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

VIAD è orgogliosa di ospitare la quarta iterazione del programma "Black Chronicles" in tournée internazionale di Autograph ABP, segnando per la prima volta che una più ampia selezione di opere della serie - e immagini appena aggiunte - sono esposte nel continente africano.

"Black Chronicles IV" presenta una straordinaria collezione di ritratti di studi fotografici, la maggior parte prodotta in collaborazione con l'archivio Hulton da lastre di vetro originali del XIX secolo come stampe su larga scala, moderne e in gelatina d'argento. Sepolti nella collezione London Stereoscopic Company (LSC) dell'Hulton Archive da oltre 125 anni, questi negativi sono stati riscoperti da Autograph ABP nel 2014 come parte del loro acclamato programma di ricerca sull'archivio curatoriale, The Missing Chapter: Black Chronicles (2013 - presente ). Ritratti LSC selezionati, estratti da un corpus di lavori più ampio, sono mostrati accanto a un display di rari cartes-de-visite all'albume e carte gabinetto dell'archivio di Autograph ABP, nonché riproduzioni digitali della National Portrait Gallery, di Londra e delle collezioni private.

Offrendo un'opportunità unica di incontrare una vasta gamma di "presenze nere" - africane, caraibiche e del sud asiatico - attraverso il prisma della fotografia in studio del diciannovesimo secolo nella Gran Bretagna vittoriana, la mostra mette in primo piano le narrazioni di figure nere ordinarie e di spicco - attori, dignitari, politici, militari e donne, missionari, studenti, uomini d'affari e reali internazionali.

Wellington Majiza, il coro africano. Londra, 1891. A cura della London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.Wellington Majiza, il coro africano. Londra, 1891. Di London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

Insieme a WEB Du Bois Gli album di Parigi 1900 - viste anche per la prima volta in Sudafrica - queste immagini squisitamente renderizzate sono estremamente rilevanti per la storia culturale contemporanea e la politica di rappresentazione, in quanto rivelano prospettive alternative ai modi di rappresentazione prevalenti tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo e evidenziano la diversità culturale , agenzia e patrocinio.

Un punto culminante della mostra è l'installazione sonora e basata su immagini, The African Choir 1891 Re-immaginato. L'installazione, presentata in uno spazio discreto della galleria, comprende 16 singoli ritratti fotografici dei membri originali del coro africano, che hanno girato la Gran Bretagna nel 1891. I ritratti sono accompagnati da una suggestiva colonna sonora a cinque canali di brani composti e arrangiati da artisti sudafricani Thuthuka Sibisi e Philip Miller come una rivisitazione creativa del programma di concerti del 19 ° secolo dei cori.

Consentendo diversi modi di "vedere" gli individui spesso emarginati all'interno della Gran Bretagna vittoriana, dell'Africa meridionale coloniale e del Sud americano, Black Chronicles IV contribuisce a un processo continuo di riparazione delle persistenti assenze di narrazioni nere all'interno del record storico.

Peter Jackson. Londra, 1889. A cura della London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.Peter Jackson. Londra, 1889. Di London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

Le fotografie della mostra del XIX secolo sono presentate in dialogo Effnik, una fotografia contemporanea di Yinka Shonibare MBE (nata nel 1963), commissionata da Autograph ABP nel 1996.

Cronache nere è prodotto in associazione con l'archivio Hulton, una divisione di Getty Images. Le fotografie della London Stereoscopic Company © Hulton Archive / Getty Images sono mostrate per gentile concessione di Autograph ABP, Londra. Stampato da Mike Spry tra il 2014 e il 2017. Tutte le fotografie d'epoca e altro materiale di archivio sono stati gentilmente concessi da Autograph ABP. Supportato dalla National Lottery attraverso il Heritage Lottery Fund.

Charlotte Maxeke (nata Manye), il coro africano. Londra, 1891. A cura della London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.Charlotte Maxeke (nata Manye), il coro africano. Londra, 1891. Di London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

Indirizzo
Galleria FADA
17 Bunting Road, edificio FADA,
UJ Bunting Road Campus,
Università di Johannesburg,
Johannesburg, 2006,
Gauteng, Sudafrica

Orari di apertura della mostra:
Martedì - venerdì
9: 00am - 4: 00pm

Sabato
9: 00am - 1: 00pm

Chiuso nei giorni festivi e universitari

IMMAGINE IN EVIDENZA: Peter Jackson. Londra, 1889. Di London Stereoscopic Company. © Hulton Archive / Getty Images. Per gentile concessione di Hulton Archive e Autograph ABP, Londra.

L'articolo originale può essere visualizzato qui.